10 consigli utili per una visita all'Hermitage di San Pietroburgo

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Se avete deciso di recarvi in Russia per un viaggio, non potete non visitare San Pietroburgo. Pur non essendo la capitale attuale della Russia, è una città incredibilmente bella, piena di storia ed ex sede dei favolosi zar. Non potete lasciare San Pietroburgo senza aver visitato il meraviglioso Hermitage. Eccovi 10 consigli utili per una visita all'Hermitage di San Pietroburgo.

211

Visita il Palazzo d'Inverno

Per pianificare una visita a uno dei più grandi e interessanti musei del mondo, è bene seguire alcuni utili consigli. Ad esempio, se hai a disposizione un solo giorno a San Pietroburgo, visita almeno il Palazzo d'Inverno per avere un'idea generale del museo. Questa parte è stata la residenza degli zar e quindi è assolutamente imperdibile.

311

Scegli il giorno giusto

Ci sonno giorni in cui l'Hermitage chiude alle 21. Dato che il museo è vastissimo, avere qualche ora in più a disposizione non guasta. Collegandoti al sito dell'Hermitage, puoi verificare gli orari di apertura e chiusura. Scegliere il giorno giusto è un elemento chiave specialmente per la visita di questo posto.

Continua la lettura
411

Evita i periodi affollati

Quando si visita un museo della portata dell'Hermitage, la confusione non aiuta perché rallenta i tempi. Nei weekend o nei giorni non lavorativi, molta gente decide di passare qualche ora all'Hermitage. Se puoi evitare, scegli un giorno meno affollato e soprattutto evita gli orari di punta.

511

Scegli i giorni gratuiti

Se vuoi visitare il museo senza spendere un solo rublo, pare che il primo giovedì di ogni mese l'ingresso al museo sia completamente gratuito. Ovviamente, per tutto ci sono i pro e i contro: risparmi ma la folla è immensa quindi valuta cosa è meglio per te e poi deciderai se vale la pena girare in mezzo a tanta gente ma gratis.

611

Porta con te la tessera universitaria

Se sei uno studente universitario, non dimenticare di portare con te in Russia la tua tessera universitaria. Chi ne è in possesso, non paga l'ingresso al museo da qualsiasi università provenga senza differenza di continente e nazione. Questo privilegio lo concedono diverse attrazioni. Basta esibire la tessera e un documento all'ingresso.

711

Acquista i biglietti online

Se vuoi, puoi acquistare i biglietti sul sito web dell’Hermitage. Questa soluzione la offrono ormai quasi tutti i musei e le attrazioni. Grazie al fatto che hai già il biglietto pagato e stampato, ti eviti la coda che non è indifferente. Non perdi tempo in quanto c'è un ingresso apposito per chi già è in possesso del biglietto. Visita il sito www.hermitagemuseum.org per acquistare.

811

Acquista il biglietto per due giorni

Dato che l'Hermitage è un museo immenso ed è materialmente impossibile girarlo in un solo giorno, si può avere un ingresso per due giorni con lo stesso biglietto. Costa poco di più ma se hai due giorni da dedicare all'Hermitage, ne vale assolutamente la pena.

911

Mangia al museo

Per non perdere tempo e interrompere la visita, ti conviene mangiare all'interno della struttura. Il museo è dotato di bar dove puoi avere bevande calde e pranzi veloci. Non devi uscire dal museo e non toglierai troppo tempo alla visita. Uscire e mangiare fuori implica rientrare e ripercorrere un gran numero di sale.

1011

Utilizza passeggini e sedie a rotelle

Se vai all'Hermitage con bambini e persone anziane, è consigliabile munirsi di passeggini e sedie a rotelle. Dovete averli con voi perché il museo non li affitta. Purtroppo, non tutti gli ambienti sono visitabili dai disabili ma ci sono diverse aree incluso il Palazzo d'Inverno e quello delle mostre che sono accessibili.

1111

Scegli in anticipo cosa vedere

Se non puoi dedicare troppo tempo alla visita dell'Hermitage, pianifica in anticipo cosa vedere. Risparmierai tempo e deciderai con esattezza cosa non vuoi assolutamente perdere in base ai tuoi interessi. Il sito dell'Hermitage offre la versione in lingua inglese e quindi potrai documentarti prima di partire. Buon divertimento!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

I 10 musei più grandi del mondo

In questa guida verranno indicati i 10 musei più importanti e più grandi al mondo. Se amate viaggiare e volete osservare diversi luoghi con storia, cultura e tradizioni diverse, è necessario fare riferimento ai musei. In essi riuscirete a trovare oggetti,...
Mostre e Musei

Come visitare Il Kunstkamera In Russia

Se avete pensato di viaggiare verso la Russia, andate verso San Pietroburgo, in particolar modo dedicate del tempo al più grande museo etnografico del mondo "Kunstkamera" o "Peter, il Grande Museo di Antropologia ed Etnografia" lungo il fiume Neva. Interessantissimo...
Arti Visive

Henri Matisse: le principali opere

Henri Matisse è un pittore, scultore, incisore e illustratore del XX secolo. Principalmente noto per i suoi quadri, Matisse è uno dei maggiori esponenti della corrente dei Fauves. I suoi quadri sono dispersi tra i musei di tutto il mondo, tra cui il...
Arti Visive

Amore e Psiche di Antonio Canova

Antonio Canova iniziò a lavorare il marmo fin dalla più tenera età, apprendendo il mestiere da suo nonno. La bravura del giovane apprendista fece sì che venisse subito notato: nel 1768 Canova si trasferì a Venezia dove realizzò i suoi primi lavori....
Arti Visive

Scultura: i principali esponenti del Rococò

Tra i vari stili che hanno segnato il percorso storico/culturale dell'umanità, bisogna dare una certa importanza al rococò. Le sue radici sono evidenziate nella prima metà del Settecento: mentre la corrente dell Barocco sta per giungere alla fine,...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Kandinskij

Kandinskij è sicuramente uno degli artisti più famosi di tutti i tempi. Le sue opere devono la loro grande fama alle numorose interpretazioni che ne derivano creando veri e propri dibattiti circa il proprio messaggio stimolando il pubblico appassionato...
Danza

Guida al balletto Lo schiaccianoci

È passato più di un secolo da quando Lo Schiaccianoci fu rappresentato per la prima volta nel 1892 e da allora il balletto russo ha conosciuto una fama senza tempo. Anche se all'epoca non ebbe il giusto riconoscimento, con il passare degli anni la sua...
Danza

Guida al balletto Onegin

Il balletto è una particolare forma teatrale, in cui si fondono recitazione e danza, nata nel primo Rinascimento, grazie all'opera dei maestri compositori che si trovavano presso le corti signorili dell'Italia o della Francia dell'epoca. È una rappresentazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.