5 consigli per dipingere con gli acquerelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molti di coloro che si avvicinano al meraviglioso mondo della pittura dimostrano una certa riluttanza nei confronti degli acquerelli. I colori ad acqua sono in effetti uno strumento difficile da dominare; nel contempo rappresentano una maniera versatile e molto economica di esprimere la propria vena artistica coi pennelli. Se vi stuzzica l'idea di cimentarvi, eccovi 5 pratici consigli che non vi deluderanno. Prendetevi il tempo per sbagliare, correggervi e scoprire le vostre capacitá artistiche: dipingere con gli acquerelli sará molto divertente.

26

Comprare un kit da viaggio

I colori per gli acquerelli sono disponibili in commercio sotto differenti forme: tubetti, panetti incartati (godet), vaschettine o scodellini. Scegliere tipologia, marca, colori puó rappresentare un dilemma per qualsiasi principiante. Per iniziare a cimentarvi con questa forma di pittura senza spendere un capitale consiglio di scegliere un kit da viaggio. Si tratta di una soluzione che vi consente di avere subito sotto mano una gamma di colori sufficiente a sperimentare qualsiasi soggetto, ad un prezzo accessibile.

36

Usare solo 3 o 4 pennelli di buona qualitá

I pennelli per acquerelli solitamente hanno peli lunghi e morbidi, appositamente studiati per distribuire un colore acquoso su un supporto cartaceo. I migliori sono in fibre naturali quali pelo di martora o scoiattolo, ricercati e costosi. Potete sostituirli tranquillamente con pennelli morbidi ma sintetici, comunque di buona qualitá, molto piú economici. Ne esistono delle piú svariate forme (piatti, a ventaglio, tondi, con punta fine o extrafine, con manico lungo, corto e cosí via), Raccomando di prestare attenzione alla ghiera, che dev'essere in ottone nichelato o dorato per non arrugginire. Quel che vi occorre inizialmente sono 1 o 2 pennelli larghi piatti per stendere una velatura e vari pennelli rotondi di varie dimensioni per i dettagli. Dovete quindi sperimentare per decidere quali forme e caratteristiche preferite, fattori che risultano essere altamente soggettivi. Una volta terminato di dipingere, prendetevi cura dei vostri pennelli. Sciacquateli sempre accuratamente e, se necessario, usate anche un goccio di sapone neutro. Poi asciugateli delicatamente con carta assorbente o uno straccio morbido. Riaccomodatene la punta con le dita e riponeteli verticalmente con la punta verso l'alto, affinché non si rovinino in fretta.

Continua la lettura
46

Scegliere la carta giusta

La carta per acquerelli si differenzia principalmente in base alla grammatura (ossia al peso espresso in grammi per metro quadro) e varia dai 160/200 g ai 600 g Iniziate con carta per acquerelli di medio spessore, almeno 300 g. Quanto piú la carta è pesante, tanto maggiore il suo spessore; quella da 600 g in pratica è come cartone ed assorbe molto colore, fattore che dovete evitare. Potete acquistarla in fogli singoli sciolti, rotoli, blocco con spirale o incollato. Consiglio quest'ultimo, che vi fornisce una superficie stabile e consistente su cui lavorare e mantiene la carta stesa fino a che il colore è asciutto. Anche la testura gioca un ruolo importante: la carta pressata a caldo è meno assorbente, quindi i colori rimangono piú a lungo in superficie; la carta pressata a freddo e quella ruvida, d'altro canto, assorbono i colori ad acqua molto piú velocemente. Provate e sperimentate per trovare quella piú adatta alle vostre esigenze e capacitá.

56

Preparare il colore in abbondanza

Mescolate sempre la pittura in quantitá superiore a quanta pensiate ve ne occorra. I principianti solitamente sono piuttosto parchi nel diluire e mescolare ciascun colore e sovente si ritrovano a dover ripetere il procedimento nel bel mezzo di una stesura, correndo oltretutto il rischio di non riuscire ad ottenere esattamente lo stessa tonalitá. Testate anche i colori prima di applicarli. Determinare esattamente una tonalitá di colore semplicemente ad occhio sulla tavolozza è molto arduo, perché quando si asciuga sulla carta si schiarisce. Tenete sempre a portata di mano un pezzo di carta extra, su cui verificare i risultati prima di stenderli sul dipinto, cosi saprete esattamente se otterrete la sfumatura desiderata.

66

Procurarsi contenitori capienti per l'acqua

I pittori alle prime armi sovente impiegano contenitori dell'acqua per pulire i pennelli fra un colore e l'altro troppo piccoli. La conseguenza è che si ritrovano poi rapidamente con acqua scura e sporca, che infanga tutti i colori. Il miglior metodo per mantenere puri i vostri colori consiste nell'avere sempre a disposizione acqua pulita, ossia nell'usare contenitori grandi. Molti artisti usano addirittura 2 contenitori capienti, uno per pulire i pennelli, l'altro per inumidirli prima di applicare il colore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come dipingere un abete con acquerelli

Trovare un po' di tempo per se stessi e per dedicarsi ai propri hobby è un'ottima idea per staccare dalla routine. Se amate disegnare e dar vita a delle opere d'arte uniche ed originali con i pennelli, questa guida fa al caso vostro. Vi spiegheremo come...
Arti Visive

Guida ai pennelli per l'acquerello

Per chi si avvicina per la prima volta alla tecnica dell'acquerello, la scelta del pennello è davvero fondamentale. Trovare dei pennelli adeguati che si associano con le esigenze proprie, non è complicato: si potrà seguire questa semplice guida che...
Arti Visive

Come dipingere con acquerelli

Tutte le tecniche pittoriche sono assolutamente affascinanti e con ciascuna di loro, è possibile realizzare lavori davvero interessanti. Tuttavia, una delle tecniche che si differenzia dalle altre per la freschezza delle immagini che riesce a regalare...
Arti Visive

Come dipingere con gli acquerelli

L'acquerello è una tecnica molto amata dai pittori che utilizzano con grande maestria pigmenti, finemente macinati, mescolati con un legantee diluiti in acqua. Se leggerai questa guida ti spiegherò in maniera semplice e chiara come dipingere con gli...
Arti Visive

Come creare degli acquerelli atossici

Gli acquerelli sono degli utilissimi strumenti di disegno che vengono utilizzati sin da piccoli per colorare e dipingere. Disegnare è senza alcun dubbio il miglior sistema di comunicazione, che viene utilizzato soprattutto dai bambini: loro amano infatti...
Arti Visive

Come fare gli acquerelli in casa

La pittura è un'attività artistica molto divertente, creativa e rilassante; tra i vari prodotti per dipingere troviamo colori ad olio, tempere e acquerelli normalmente acquistati nei negozi di belle arti o nelle cartolibrerie fornite. La pittura con...
Arti Visive

Come utilizzare i pastelli acquerellabili

Illustrare la propria fantasia è una delle prime arti che impariamo ad esprimere. Maneggiare matite, pennelli e colori è, spesso, anche una forma di intrattenimento. Ogni bambino, ad esempio, ama dare vita ai propri sogni con carta e pastelli. Si tratta...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto ad acquerello

Il ritratto rappresenta uno dei generi pittorici più antichi della storia. Infatti l'uomo ha visto nel dipinto un mezzo per opporsi all'avanzare del tempo, tramandando un'immagine di se quasi immortale. Esistono diverse tecniche per dipingere un ritratto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.