5 regole per imparare a dipingere

di Patrizia T. tramite: O2O difficoltà: media

Se dipingere è la vostra grande aspirazione ma non sapete da dove iniziare, ed intendete conoscere a fondo tecniche e modalità per ottimizzare il risultato, allora vi conviene leggere attentamente i vari passi di questa guida che vi aiutano a conoscere 5 regole fondamentali per imparare la nobile arte.

Assicurati di avere a portata di mano: Pennelli di dimensioni piccole-medie-grandi (2-4-8-10-16-18) Pennelli con ghiere diverse per tipologia Tavolozza

1 Riconoscere i materiali. Il primo principio, consiste nell'imparare a riconoscere i materiali. Bisogna prendere familiarità con i pennelli per riconoscerne il pelo e la ghiera e analizzare le diverse tipologie. Poi bisogna pensare ai supporti. Ad esempio le tavolozze hanno tutte dimensioni diverse e non sono universali poiché ogni mano è a sé. Bisogna pensare anche ai colori: non solo alle loro potenzialità ma soprattutto alle loro combinazioni. In questo senso esistono dei colori "basici" da cui si può cominciare come per esempio il bianco di zinco, il rosso cadmio e il terra di Siena tanto per citarne qualcuno.

2 Scegliere gli strumenti. Il secondo principio consiste nello scegliere gli strumenti. È bene fare un costante esercizio basato sulla comprensione del kit di base con cui cominciare. Basta prendere dei fogli di prova per bozzetti, cominciare a fare delle linee, provare i pennelli e i colori, scegliere quelli con cui ci si trova meglio, selezionando quindi con criterio gli attrezzi più adatti costituendo così una rosa ben assortita di utensili.

Continua la lettura

3 Esercitarsi con il disegno La terza regola consiste nell'organizzare l'esercizio.  Essendo abbastanza complicato, conviene dunque iniziare ad esercitarsi con il disegno ed imparare la pittura partendo da zero, con ore dedicate a migliorare il disegno, le ore dedicate alle campionature di tinte uniche, quelle dedicate alle tinte sfumate etc Approfondimento Come dipingere gli alberi ad acquerello (clicca qui) Bisogna procedere a piccoli passi e darsi delle tempistiche da rispettare.

4 Controllare i progressi Il quarto principio riguarda proprio il controllo del percorso. Ci si deve fissare una scadenza, una specie di auto-verifica, in cui controllare i progressi fatti. Se i progressi ci sono continuare su quella linea, altrimenti, rivedere le debolezze e dedicare più tempo a correggere i difetti che emergono. Per esempio se dipingendo un paesaggio si riscontrano difficoltà con le nuvole, allora bisogna dedicarsi solo ad esse nei giorni successivi.

5 Dipingere i soggetti Il quinto principio infine, consiste nel fare in modo che l'esercizio sia un esperienza piacevole ovvero, almeno per i primi periodi, dipingere i soggetti che preferiamo nello stile pittorico che preferiamo. In questo modo l'esercizio sarà meno pesante e più facile da praticare con costanza.

Come dipingere una rosa con le tempere Ed eccoci qui, a proporre un nuovo articolo, mediante il quale ... continua » Come dipingere con i colori ad olio La pittura ad olio utilizza pigmenti in polvere, mescolati a basi ... continua » Come dipingere il paesaggio con l'acquerello L'obiettivo che andremo a cercare di perseguire lungo i tre ... continua » Come dipingere ad olio La quantità di pitture disponibili oggi per dipingere su ogni tipo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come dipingere la sabbia

Leggera e al tempo solida quando insieme, la sabbia ha rappresentato per diversi artisti un motivo di fascino e romanticità al tempo stesso. Per questo ... continua »

10 modi per imparare a disegnare

Disegnare è un metodo che si può imparare facilmente. Infatti, non esistono regole che impartiscono l'impossibilità di provare a farlo. Ovviamente, molti hanno già ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.