Alberto Sordi: vita e filmografia

di Gianni Cataldo tramite: O2O difficoltà: media

Alberto Sordi è stato uno dei più apprezzati e popolari attori della commedia italiana e romana; doppiatore di successo, diede la voce a numerosi personaggi tra cui Oliver Hardy; fu attore teatrale e di rivista. Ha ottenuto, durante la sua vita, successi e riconoscimenti e la sua filmografia, costituita da 190 film, lo ha fatto apprezzare in tutto il mondo. Foto: www. Romaitalialab. It.

1 Alberto Sordi nacque a Roma il 15 giugno del 1920 da Pietro Sordi, diretto d'orchestra presso il Teatro dell'opera di Roma e da Maria Righetti, insegnante di scuola elementare. La sua famiglia era composta anche da due sorelle, Aurelia e Savina, e da un fratello, Giuseppe. Alberto, mentre frequentava la scuola dell'obbligo, fu accolto nella Compagnia del Teatrino delle Marionette con la quale girava nei vari Paesi della nostra penisola. Entrò nel coro della Cappella Sistina come soprano.

2 Nel 1931 si iscrisse all'Istituto di Avviamento Commerciale "Giulio Romano" ubicato nella zona di Trastevere. Abbandonò gli studi nel 1936 senza acquisire il diploma, che prenderà, per assecondare il desiderio della madre di vederlo diplomato, successivamente come privatista. Appena sedicenne, entrò nel mondo dello spettacolo registrando un disco di fiabe per bambini. Nello stesso periodo si immatricolò all'Accademia dei Filodrammatici di Milano, ma a causa della sua cadenza romanesca venne mandato via. Dopo aver svolto alcuni lavori per il teatro, senza avere fama, lasciò Milano e tornò alla sua cara Roma. Ebbe la sua prima esperienza cinematografica facendo la comparsa in una pellicola di Carmine Gallone, "Scipione l'Africano".

Continua la lettura

3 Nel 1937 venne premiato, partecipando al concorso della Metro Golden Mayer, come doppiatore di Ollio, ovvero Oliver Hardy.  Al Teatro Augustus di Genova, con il nome di Albert Odisor, presentò la sua imitazione di Ollio.  Approfondimento Roberto Rossellini: vita e filmografia (clicca qui) Qui conobbe Aldo Fabrizi, già conosciuto ed apprezzato attore, che lo accolse nella compagnia che aveva fondato con Anna Fougez.

4 Nel 1943 ottenne affermazione con lo spettacolo "Ritorna Za-Bum" dove recitò con Ave Ninchi. Nel 944 con "Sai che ti dico?" al Teatro Quattro Fontane raggiunge una elevata fama. Ebbe il favore del pubblico con il film di Duillio Coletti dal titolo "Tre ragazze cercano marito". Alberto Sordi si dedicò alla satira politica, dopo l'avvenuta liberazione della città di Roma, partecipando ad una rivista di Michele Gualieri, "Imputati... Alziamoci!".

5 Dal 1945 si dedicò intensamente al doppiaggio. Prestò la sua voce ad artisti americani come Anthony Quinn e Robert Mitchum. Gli spettacoli di rivista, "Soffia so n. 2", "Il figlio della lupa" ed il "Boy scout", gli diedero immense soddisfazioni e trionfi. Nel 1947 esordì alla radio con programmi di varietà, vale a dire "Rosso e Nero" e "Oplà", condotti di Corrado. Inventò divertenti personaggi come il Signor Pio, Coso, Dici ed il Conte Claro. Il favore del pubblico era in continuo aumento. Svolse sempre piccoli incarichi in numerose pellicole. Nel 1948 iniziò la trasmissione radiofonica "Vi parla Alberto Sordi" ed incise alcune sue canzonette come "Il carcerato", "La nonnetta" e "Il gatto". Nel 1949 ricevette "La maschera d'argento" come eccellente protagonista radiofonico.

6 Nel 1953 Alberto Sordi, grazie alle pellicole "I vitelloni" di Federico Fellini e "Un giorno in pretura" di Steno, venne apprezzato dalla critica e finalmente fu riconosciuto come artista cinematografico. Tra il 1954 ed il 1955 interpretò 21 film, tra questi "Un americano a Roma", "Il seduttore", "Il segno di Venere", "Buonanotte avvocato" e "L'arte di arrangiarsi". La sua popolarità arrivò fino in America: il presidente Truman gli conferì la carica di Governatore Onorario per ringraziarlo della pubblicità positiva che aveva fatto alla Nazione.

7 Scaduto il contratto con Dino De Laurentis, Sordi produsse come regista alcuni lungometraggi senza grande clamore; solo "Il fumo di Londra" gli fece ricevere il David di Donatello. Riprese l'ascesa della popolarità con altri capolavori cinematografici, o meglio "Il medico della mutua", "Le streghe", "Amore mio aiutami" insieme a Monica Vitti, "Nell'anno del Signore" con Nino Manfredi e Ugo Tognazzi, "Detenuto in attesa di giudizio", "Bello, onesto, emigrato Australia, sposerebbe compaesana illibata", "Lo scope scientifico", "La più bella serata della mia vita" e "Polvere di stelle".

8 Ritornò ad impersonare importanti spettacoli cinematografici, tra il 1984 ed il 1990, tra cui "Sono un fenomeno paranormale""Tutti dentro", "Troppo forte", "Una botta di vita" e "L'avaro". Nella stessa epoca incarnò alcuni personaggi per programmi televisivi, tra cui Don Abbondio nei "Promessi Sposi" di Salvatore Nocita. Salì sul palco dei vari teatri per recitare nel varietà "Effetto Nuvolari", Nel 1990 suo fratello Giuseppe muorì lasciandogli un grande vuoto. Si spense a Roma il 24 febbraio del 2003, dopo aver lottato per due anni contro il cancro, Le sue spoglie, dopo aver ricevuto l'ultimo saluto dai suoi innumerevoli ammiratori, sono state portate nel cimitero monumentale del Verano.

Il cinema di Vittorio De Sica Il nome completo di uno dei geni del cinema italiano, di ... continua » Alberto Bevilacqua: vita e opere Catalogare un maestro del calibro di Alberto Bevilacqua è alquanto periglioso ... continua » Come fare la comparsa Come fare la comparsa non è poi una cosa così facile ... continua » Vittorio De Sica: vita e filmografia In questa guida andremo a raccontare la vita e la filmografia ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida al cinema di Tarantino

Quentin Tarantino, regista fra i più importanti e discussi del cinema mondiale, non ha mai studiato cinema. Non l'ha mai fatto in senso tradizionale ... continua »

Grace Kelly: filmografia

Grace Kelly resterà sempre una delle più acclamate e brillanti stelle del cinema di Hollywood. Americana di nascita, dopo una carriera decennale nel mondo cinematografico ... continua »

Domenico Modugno: discografia

Domenico Modugno è stato un grandissimo e poliedrico cantante italiano. Definirlo cantante però è riduttivo, poiché è stato un personaggio in grado di influenzare musicalmente ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.