Arte concettuale: storia, stile e maggiori esponenti

di Alessandro Bocci tramite: O2O difficoltà: media

Con il termine Arte concettuale s'intende uno stile in cui il concetto espresso risulti maggiormente importante rispetto all'estetica dell'opera medesima. Specificatamente, questo movimento nacque e si sviluppò negli Stati Uniti d'America (USA) intorno alla seconda metà degli anni Settanta, e venne rimpiazzato nei primi anni Ottanta dal Transavanguardismo, che fu caratterizzato da un rinnovato interesse verso non soltanto verso la pittura, ma anche verso gli oggetti e la materialità: come succede spesso nella storia dell'arte, tale movimento artistico presenta un ritorno alle precedenti correnti ed uno dei suoi maggiori esponenti è l'artista statunitense Joseph Kosuth!!!

1 Il teorico dell'Arte concettuale fu il pittore americano Joseph Kosuth, secondo cui l'arte rappresenterebbe una continuazione della filosofia, che la considerava oramai arrivata alla conclusione. Nell'anno 1965, questo artista statunitense diede inizio alla corrente concettuale esponendo la propria opera intitolata "Una e tre sedie", dove egli si proponeva di far riflettere l'osservatore non soltanto sul concetto di "sedia", ma anche sulla relazione tra il termine stesso e l'immagine (a livello sia semiotico che logico): pertanto, non si limitò solamente a proporre quella che lui considerava un'arte altrimenti fine a se stessa ed eccessivamente legata alla materialità.

2 L'Arte concettuale si figurò, quindi, come il punto di arrivo di tutte quelle correnti successive al Neoclassicismo (Impressionismo, Postimpressionismo, Espressionismo, Cubismo, Futurismo e Dadaismo), che si contraddistinsero per un'opposizione alle regole dell'arte accademica di fine '700 ed inizio '800. Attraverso l'Arte concettuale cominciarono nuove forme di rappresentazione, come la "Narrative Art" (dualismo tra le immagini e le vicende raccontate o lasciate immaginare all'osservatore). La "Happening" e la "Performance" (similari alle brevi rappresentazioni teatrali fondate rispettivamente sull'improvvisazione e sui copioni scritti).

Continua la lettura

3 Negli anni Settanta, inoltre, fiorì anche la "Body Art", dove l'artista utilizza il proprio corpo come materiale da esposizione, spingendosi talvolta a delle pratiche vicine all'autolesionismo.  I principali esponenti dell'Arte concettuale, oltre appunto a Joseph Kosuth, furono i seguenti: il sudcoreano Nam June Paik (inventore della videoarte); la statunitense Charlotte Moorman (attiva nell'arte multimediale); la giapponese Yoko Ono (membri di Approfondimento Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti (clicca qui) Wikipedia.  Org/wiki/Fluxus" title="Fluxus" rel="nofollow" target="_blank">Fluxus); il nipponico On Kawara; l'americano Bruce Nauman (insignito del premio Wolf per le arti, nel 1993); Lawrence Weiner (realizzatore di enormi installazioni a parete); il tedesco Joseph Beuys; gli italiani Giulio Paolini, Alighiero Boetti (iscritto al gruppo Arte Povera), Michelangielo Pistoletto e Mario Merz (entrambi appartenente all'arte povera).

Fotografia concettuale: attrezzature e metodi La fotografia ha origine dalla convergenza dei risultati ottenuti da numerosi ... continua » Arte Nouveau: storia, stile e maggiori esponenti L'Arte "Nouveau" si colloca tra la fine del 1800 e ... continua » Barocco: storia, stile e maggiori esponenti Con il termine 'barocco' si intende quel particolare stile che caratterizzò ... continua » Futurismo: storia, stile e maggiori esponenti Il futurismo rappresenta un movimento nato con l'artista italiano Filippo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Botero: le migliori opere

Fernando Botero: le opere di Botero, pittore e scultore colombiano da molti ritenuto il più apprezzabile artista sudamericano vivente, vengono considerate dai migliori esperti mondiali ... continua »

Breve storia dell'arte italiana

L'arte italiana è caratterizzata da mutamenti, che passano attraverso i vari secoli. Chiaramente, ogni epoca presenta un proprio stile, e le varie testimonianze sono ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.