Breve guida a "Il giardino dei ciliegi" di Cechov

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

"Il giardino dei ciliegi" è l'ultima opera teatrale di Cechov. La storia si divide in 4 atti e racconta di un'aristocratica russa che, insieme alla sua famiglia, ritorna nella sua proprietà. Sfortunatamente deve venderla per pagare l'ipoteca. Il tema centrale dell'opera è la futilità culturale. Non mancano i vari conflitti culturali e politici dell'epoca, che sono molto più marcati rispetto ad oggi. Inoltre sono presenti anche le vicende socio-economiche in riferimento alla Russia del '900. Nel 1904 si realizza una prima rappresentazione al Teatro di Mosca, dove ebbe un enorme successo. Inizialmente l'opera si ispirava al genere della commedia, ma data la natura delle tematiche si è optato per un tono più drammatico. Premesso questo, ecco una breve guida a "Il giardino dei ciliegi" di Cechov.

27

Primo atto

Il primo atto del giardino dei ciliegi di Cechov, si apre nella mattina di un giorno di maggio nella camera dei bambini dell'antica proprietà russa di Ranevskaja, la protagonista. Dopo aver vissuto Parigi, Ranevskaja, ritorna a casa con la figlia Anja, Šarlotta, la governante tedesca, e con Jaša, un servitore.
Ranevskaja riceverà la notizia circa la messa in vendita all'asta della proprietà in Agosto, per pagare i debiti accumulati nel tempo.

37

Secondo atto

Il secondo atto dei giardini di ciliegio di Cechov, ci riporta sempre in Russia, ma siamo ora a metà della stagione estiva. La proprietà è ancora in pericolo, anche se la famiglia sembra non curarsene.
Durante una calda giornata, appare sulla strada un viandante che chiede ai protagonisti qualche soldo. Di conseguenza, Ranevskaja, senza pensarci, gli dà una grande quantità di denaro, cosa che manda su tutte le furie gli altri componenti della famiglia.

Continua la lettura
47

Terzo atto

Nel terzo atto è ormai trascorso molto tempo dal ritorno di Ranevskaja ed è arrivato l'atteso momento dell'asta. Chi riesce ad aggiudicarsi la dimora e il giardino dei ciliegi è Lopachin, figlio di un ex-servo della stessa protagonista. Questi, mosso dalla rabbia più che mai, aveva infatti deciso di riscattare le sofferenze patite dal padre nel corso degli anni. Tutto è pronto per il quarto atto del giardini di ciliegi di Cechov.

57

Quarto atto

Il quarto atto del giardino di ciliegi di Cechov, si concentra ancora una volta nella camera dei ragazzi, con la differenza che questa volta i mobili si ricoprono di teli per la partenza.
Infatti tutti sono pronti a partire e uno per uno si avviano per strade diverse dopo aver dato l'ultimo saluto alla casa e al giardino dei ciliegi. L'opera si conclude con i rumori causati dai primi abbattimenti degli alberi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida alla galleria Tret'jakov

La Galleria statale di Tret'jakov è situata a Mosca e custodisce uno dei più grandi patrimoni artistico-culturali della Russia. La denominazione di questa galleria deve il suo nome ad un mercante russo dell'Ottocento, Pavel Michajlovič Tret'jakov,...
Arti Visive

Guida alle opere di Chagall

Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 a St. Paul de Vence. Fu un famoso pittore russo, frequentò l'Accademia di Belle Arti Russa sotto l'egida del maestro Nikolaj Konstantinovic Roerich. Nel 1908 esordì con opere che inizialmente si...
Mostre e Musei

Come visitare Il Kunstkamera In Russia

Se avete pensato di viaggiare verso la Russia, andate verso San Pietroburgo, in particolar modo dedicate del tempo al più grande museo etnografico del mondo "Kunstkamera" o "Peter, il Grande Museo di Antropologia ed Etnografia" lungo il fiume Neva. Interessantissimo...
Musica

Come riparare i tasti di un pianoforte a coda

Il pianoforte a coda rappresenta uno strumento particolarmente affascinante e suggestivo. Ne esistono di modelli più disparati in commercio, ma al di là del valore che un pianoforte può presentare, è importante averne una buona cura. Pertanto, è...
Mostre e Musei

10 consigli utili per una visita all'Hermitage di San Pietroburgo

Se avete deciso di recarvi in Russia per un viaggio, non potete non visitare San Pietroburgo. Pur non essendo la capitale attuale della Russia, è una città incredibilmente bella, piena di storia ed ex sede dei favolosi zar. Non potete lasciare San Pietroburgo...
Mostre e Musei

Guida all' Hermitage di San Pietroburgo

Fra i numerosi templi dell'arte esistenti nel mondo, il Museo Statale dell'Hermitage rappresenta un'icona importante. Esso occupa in tutto ben quattro palazzi. Oltre ad essere uno dei più bei musei al mondo, possiede anche l'architettura più elegante....
Arti Visive

Guida all'arte di Kandinskij

Vassilij Kandinskij nacque in Russia da un mercante di the, si dedicò agli studi di economia e legge. Rifiutò una cattedra universitaria per abbandonarsi totalmente alla pittura. In età giovanile fece molti viaggi: Monaco, Parigi, e tornato in Russia...
Letteratura

La scuola di Mileto

La scuola filosofica di Mileto nacque nel VI secolo a. C. Nell'omonima città. All'epoca, Mileto era una ricca e fiorente colonia greca della Ionia d'Asia, situata più precisamente in una regione che corrisponde all'odierna Turchia. La vita culturale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.