Canto: le armonizzazioni vocali

di Rosaria Pavone tramite: O2O difficoltà: difficile

Un'armonizzazione è l'arte di riuscire a creare una melodia, cioè un susseguirsi di suoni che hanno altezza e durata differenti e che insieme formano un tessuto, una musica che risulta piacevole e gradita all'orecchio. Ovviamente questo risultato si può ottenere sia con gli strumenti musicali, sia con le voci. Nel canto infatti, sono tanti gli esempi ai quali poter fare riferimento. Si può partire dai cori polifonici e ascoltare poi i tanti gruppi musicali che basano il loro stile proprio sulle armonizzazioni vocali. In questa guida vi spiegherò come effettuare armonizzazioni vocali.

Assicurati di avere a portata di mano: coro di voci Insegnante o conoscenze di musica di base

1 Procurarsi uno spartito musicale Per capire meglio il concetto puoi provare a procurarti uno spartito musicale di quelli usati da un coro, per esempio, dove sono riportate le varie voci di contralti, tenori, soprani e bassi. Noterai subito come le note, in alcune parti, possono anche essere le stesse ma hanno una distanza di ottave differente. C'è chi definisce questo col termine "ottavare" e non "armonizzare", ma effettivamente, due note uguali ma in ottave differenti danno vita ad un suono diverso e quindi a note diverse. Diciamo che in questo campo c'è molta confusione e non esistono delle regole precise a proposito.

2 Dare importanza all'ascolto dell'orecchio In maniera del tutto generica diciamo che le armonizzazioni sono solitamente formate da quattro parti e una di esse raddoppia una delle altre tre. Ma effettivamente, le cose di cui tenere conto sono veramente tante. Oltre a trovare le note giuste bisogna anche saperle cantare a dovere e dare ad ogni parte la giusta interpretazione. Cantarle quindi piano o forte, più o meno soffiate. Quello che poi conta è l'insieme e quindi l'ascolto all'orecchio, è lui il vero consigliere in questi casi. Le armonizzazioni possono comunque essere suddivise in quattro categorie: monodia, cioè una linea melodica eseguita da una sola voce; omofonia, cioè due o anche più linee cantate da altrettanti gruppi di voci in modo unisono o scalando di ottava. Abbiamo poi la polifonia omoritmica che segue lo stesso ritmo, pur con voci diverse e la polifonia poliritmica con la quale ogni voce segue i vari accordi con ritmo e durata diversi.

Continua la lettura

3 Arrangiamento vocale Da un punto di vista strettamente grammatico, raddoppiare un'ottava non è considerato come armonizzazione, ma dal punto di vista acustico lo è a tutti gli effetti.  Quando si parla di armonizzazione vocale si può fare riferimento anche a quello che viene definito "arrangiamento vocale".  Approfondimento I registri vocali (clicca qui) Provare ad ascoltare e prendere in esame gli spartiti con gli arrangiamenti di gruppi come il Trio Lescano, i Beach Boys, i Beatles o Take Tath può sicuramente aiutare a carpire qualche segreto, qualche tecnica, così come esercitarsi col karaoke può essere d'aiuto ad allenare la voce in modo da riuscire a riprodurre le note nel migliore dei modi.

4 Arrangiamento musicale Approfondimenti e curiosità:

L'arrangiamento musicale, ovvero la capacità di gestione di più strumenti, è una sequenza di accordi, o di note messe giù in un determinato modo per formare una melodia unica e originale. Più è bravo l'arrangiatore, migliore sarà il risultato finale e quindi più complessa nell'esecuzione della stessa.

Non dimenticare mai: Cercate di preparare i vari cori in anticipo con uno strumento Tenete una scala di partenza Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://it.wikipedia.org/wiki/Arrangiamento http://www.arrangiamenti-musicali.it/parti_vocali.html http://www.trio-lescano.it/arte.html https://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20100107100909AAXKHvc

La musica nel Rinascimento Il Rinascimento è uno dei periodi storici italiani più importanti sia ... continua » 10 esercizi vocali di canto Si ritiene spesso che il canto sia un talento, un dono ... continua » Come trovare la propria estensione vocale Avete da tempo il desiderio di entrare a far parte di ... continua » Come cantare gli acuti senza stonare Se desideri cantare delle note alte, o meglio cantare gli acuti ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

5 esercizi per un tenore

Il tenore in ambito musicale è la più alta delle voci maschili all'interno di un orchestra. Nei primi due secoli della storia del melodramma ... continua »

5 esercizi per un soprano

Si sa a tutti piace cantare. Questa attività si configura come un vero e proprio strumento musicale, che accompagna da sempre gran parte delle nostre ... continua »

La respirazione nel canto lirico

Il canto è una delle forme espressive più belle ed istintive dell’uomo, utilizzato sin dagli albori della storia umana come strumento universale di comunicazione ... continua »

Come cantare le note di testa

Le note di testa, conosciute anche come note alte, sono quelle note più difficili da raggiungere con la propria voce: anche i cantanti possono impiegarci ... continua »

Tecniche di canto lirico

Per chi è appassionato di musica lirica ed ama cimentarsi in questa particolare arte del canto lirico, sa che bisogna studiare ed esercitarsi molto. Chi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.