Come dipingere una chitarra

di Giulia M. tramite: O2O difficoltà: difficile

Se stai guardando la tua chitarra e la trovi triste, smunta e banale sei nel posto giusto! Le molte ore passate insieme hanno intaccato ormai il suo aspetto e non sai come fare? Non disperare! Rimediare a questo problema non è poi così difficile. Basta armarsi di pazienza per trasformare la chitarra in un vero gioiello. Dipingere la tua chitarra ti aiuterà a darle l'aspetto che preferisci. In questo modo ti divertirai risparmiando, poiché non sarà più "una" chitarra qualsiasi, ma "la tua"!

Assicurati di avere a portata di mano: paglietta metallica carta vetrata 250, 400, 800 alcool denaturato 94° sverniciatore per legno colori anilinici vernice in gommalacca attrezzatura varia (contenitori, piano di lavoro, pennelli, applicatori, tampone artigianale)

1 Se vuoi dipingere la chitarra, la prima regola da seguire è non avere fretta. Per dipingere la chitarra, dovrai seguire un procedimento preciso fatto di numerose fasi. Tra queste dovrà trascorrere il tempo necessario e sufficiente affinché gli strati di vernice si asciughino completamente.
Inizia preparando con cura il piano di lavoro dove ti appoggerai per dipingere la chitarra. Prima di iniziare con le vernici, dovrai smontare le corde. Procurati quindi dei piccoli contenitori per riporre le viti e i pezzi delle meccaniche. Se la chitarra è elettrica, annotati con cura i collegamenti dei cavi per non sbagliare al momento di rimontarli.

2 Inizia a sverniciare la chitarra. Dovrai rimuovere lo strato di vernice preesistente. Evita assolutamente carta vetrata o utensili ad azione meccanica perché rischieresti di rovinare il legno sottostante.
Scegli appositi prodotti, in vendita nei negozi specializzati. Probabilmente ti costeranno qualcosa in più ma assicurano la completa rimozione dello strato superficiale senza danni al legno. Stendi il prodotto a piccole zone. Attendi che faccia effetto, sollevando la vernice e "sciogliendola". Quindi utilizza la paglietta metallica sulla chitarra. In questa fase delicata dovrai procedere con calma e a piccoli passi. Quando avrai finalmente ripulito la tua chitarra, passa sulla superficie con un po' di carta vetrata a grana molto fine. Questa operazione servirà a pulire la chitarra e a rendere il legno più omogeneo possibile.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Quando si vuole dipingere la chitarra, bisogna aumentare la tenuta del materiale.  Solo così potrai prepararla per il tuo intervento.  Approfondimento Come dipingere una chitarra elettrica (clicca qui) Applica quindi alcuni strati di sigillante in poliuretano con l'aggiunta di un agente indurente.  Questi prodotti ricoprono la superficie della chitarra con un film bianco.  Ciò renderà possibile la successiva applicazione di colorazioni con tonalità anche molto forti, garantendo una resa perfetta.
Procedi con almeno due applicazioni intervallate da un'attesa per l'asciugatura di almeno 6 - 8 ore.  Leviga poi con la carta di grana 400.  Concludi questa fase attendendo circa 12 ore che il sigillante aderisca perfettamente.  Poi ripeti il passaggio su tutta la superficie con carta vetrata di grana 400 o 800.

4 Se vuoi cambiare colore, ti serviranno dei prodotti anilinici. Si tratta di "mordenti solubili in alcool", facilmente reperibili in commercio in tutte le tinte possibili. Inoltre si prestano molto bene anche alla miscelazione. Dovrai però procedere con cautela, poiché il dosaggio non è semplice. Infatti saranno necessari molti tentativi prima di ottenere la resa di colore ottimale.
Per raggiungere la tonalità desiderata per la tua chitarra, utilizza alcool denaturato. Aggiungi a piccole dosi il colore. Prelevane una piccola quantità dalla confezione ed esegui un test su un blocchetto di legno. Sarà preferibile usare un legno molto simile, se non uguale, a quello della chitarra per avere la stessa resa dei colori. Quando avrai deciso la tinta giusta, applica mani molto leggere di colore per dipingere la chitarra. Solo così potrai correggere la cromia durante l'esecuzione.

5 Se desideri una chitarra di un colore brillante, dovrai dipingere tutta la superficie con una prima base di tinta concentrata. Lasciala asciugare, poi prosegui con la finitura con il colore brillante in due step a distanza di 24 ore l'uno dall'altro. Attendi con pazienza il trascorrere del tempo indicato e solo in un secondo momento leviga con carta vetrata.

6 Se desideri invece una chitarra dall'aspetto più naturale, passa direttamente sul legno la vernice in gommalacca. Si acquista per pochi euro in sotto forma di scaglie e ha un prezzo abbastanza contenuto. Dovrai sciogliere le scaglie in alcool e dipingere la chitarra con un tampone.
Anche questo passaggio si compone di più fasi, intervallate da una lunga attesa tra le varie mani di vernice. Il numero delle stesure varia in base al risultato che vuoi ottenere. Inizia con stesure dense e diluisci ad ogni step con una quantità maggiore di alcool.

Non dimenticare mai: Esegui le fasi di colorazione e verniciatura in ambienti molto areati. Oltre alla soddisfazione di una chitarra "ridisegnata" da te, puoi risparmiare parecchio: ricorrere alla verniciatura presso un negozio specializzato può costarti dai 200 euro in su. Dai libero spazio all'immaginazione, ma ricorda che molti maestri liutai considerano la semplice verniciatura con vernice in gommalacca ideale per mantenere le migliori risonanze del legno. Alcuni link che potrebbero esserti utili: tutto ciò che serve per dipingere la tua chitarra

Come verniciare una chitarra elettrica Manutenzione della chitarra acustica Chitarra: come regolare il ponte Come personalizzare una chitarra acustica

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli