Come affrontare la prima recitazione a teatro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si sceglie di intraprendere un corso di recitazione, bisogna mettere in conto che bisognerà mettersi molto in gioco. Considerando che a tutte le età si può iniziare, in quanto non ci sono limiti. Ma oltre questo, tutti possono farlo, anche le persone più timide che magari hanno più difficoltà a esprimersi, in particolare quando si dovrà affrontare un pubblico. In questa guida vi dirò alcuni consigli per come affrontare la prima recitazione a teatro senza troppe preoccupazioni, e con divertimento, in modo che ogni timore che potrebbe portare questa esperienza, sia più facile da affrontare.

25

Frequentate i corsi e imparate le basi

Come ogni corso nuovo, che sia di danza, uno sport, o un corso di disegno, anche un corso di recitazione va frequentato con costanza, e bisogna applicarsi e studiare. Si può avere un talento innato sicuramente, come in tutte le altre arti, ma anche chi non è dotato di questa fortuna potrà imparare tramite la pratica e la costanza a recitare. Quindi frequentare sempre i corsi, studiare e fare pratica, magari anche davanti a uno specchio, ascoltare le proprie emozioni e capire come tirarle fuori al meglio per impersonare un personaggio sarà la cosa più utile da fare per sentirsi pronti quando si andrà a mettere in scena una parte.

35

Familiarizzate con l'ambiente e i compagni di corso

L'unione fa la forza, è sempre stato un motto che ho seguito per tutta la vita. Ambientarsi all'interno di una nuova compagnia è facile, siate voi stessi, fate amicizia e dialogate con gli altri, in modo da sentirsi a proprio agio in ogni occasione e instaurare un feeling maggiore durante la recitazione, a meno che chiaramente non si tratti di un monologo. Inoltre, frequentando le lezioni, avrete modo di stare nell'ambiente che un giorno sarà il palco sul quale andrete a fare la vostra prima recitazione, quindi più lo conoscerete e più vi sentirete bene in quello spazio, più riuscirete a superare timori e imbarazzo.

Continua la lettura
45

Rilassatevi e pensate a qualcosa di buffo

Quante volte abbiamo sentito dire la frase "immaginati le persone davanti a te nude"? Questo è uno dei consigli più utili che posso darvi, in ogni circostanza nel quale dobbiamo dimostrare le nostre capacità potremmo sentirci agitati o in imbarazzo. Che si tratti di un'esame importante, un saggio di danza o come in questo caso la prima recitazione, non vedere il pubblico come un "nemico" o come qualcuno messo lì solo per giudicarvi è la cosa più utile. Salire sul palco, e immaginare che le persone del pubblico siano tutte nude, ci fa immediatamente ridere e rilassare, perché sicuramente sarebbero molto più in imbarazzo di voi a stare lì. Pensate quindi a questo una volta che vi troverete gli spettatori davanti, e rilassatevi, più sarete sicuri di voi più andrà bene, e se dovesse andare male, pazienza, siete attori alle prime armi, anche i grandi hanno sbagliato nella loro vita.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

5 passi fondamentali nella recitazione

Quella della recitazione è un'arte antica, solo all'apparenza semplice ma in realtà complessa e ricca di sfaccettature. Richiede molto impegno e dedizione, pertanto questa guida non potrà che fornire un piccolo aiuto all'aspirante attore dato che la...
Recitazione

Recitazione: 5 consigli per impostare la voce a teatro

A molti, almeno una volta nella vita, è capitato di dover recitare sul palcoscenico di un teatro. Magari semplicemente per una recita scolastica. Il problema fondamentale, in questi casi, è quello dell'impostazione della voce. L'attore o il conduttore...
Recitazione

Recitazione a soggetto: le tecniche fondamentali

La recitazione a soggetto è quella tecnica che permette agli attori di stare sul palcoscenico senza un vero e proprio copione da ripetere ma inventano sul momento dialoghi e colpi di scena. Si tratta di un metodo le cui tracce risalgono ad Aristofane...
Recitazione

5 consigli per la la scelta di un corso di recitazione

I motivi che conducono alla scelta di un corso di recitazione possono essere diversi. E non tutti necessariamente legati al desiderio di diventare un attore. A volte lo stesso lavoro svolto richiede una buona capacità di comunicazione. Oppure l'esigenza...
Recitazione

Recitazione: tecniche di improvvisazione teatrale

Qualora foste interessati al teatro e vorreste provare a cimentarvi con copioni e palcoscenico, sappiate che la recitazione non si basa soltanto su un testo prestabilito, chiamato appunto copione. Esistono, infatti, tutta una serie di tecniche di recitazione...
Recitazione

Le migliori Accademie di Teatro in Italia

Per diventare un buon attore, non è sufficiente fare solo televisione e cimentarsi in soap opere, film e fiction ma occorre seguire dei veri corsi di recitazione, andando in una scuola di teatro. Oggi grazie alla facoltà presente all'università "DAMS",...
Recitazione

Come migliorare la recitazione

Essere un attore non significa sempre avere successo, bensì può capitare di rimanere per diverso tempo lontano dal set cinematografico o dal palco di un teatro. Questi periodi di inattività potrebbero essere controproducenti per quanto riguarda la...
Recitazione

Come iniziare a recitare

Non sempre la persona che esprime il desiderio di diventare un attore ha in realtà come scopo quello di diventare famoso o di vincere un Oscar: recitare, saper recitare e voler recitare significa riuscire ad essere altro da sé, impersonarsi in un personaggio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.