Come ballare la polka

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La polka è un ballo originario del '800 diffuso nella zona della Boemia; secondo la leggenda fu un musicista a vedere accidentalmente una contadina cantare, ballando la polka e a rimanere ammaliato. Lo stesso musicista porta il ballo presso le Corti occidentali dell'Europa. La strada del successo è immediata, tanto che il ballo si diffonde con estrema velocità in tutto il continente. La musica su cui si sviluppano i passi della polka sono prevalentemente il pianoforte e archi, ma nelle forme popolari, invece, caratteristici sono strumenti come la fisarmonica e il piffero. Il suo successo è dovuto al ritmo vivace che porta una novità ai tempi in cui le sentimentali melodia del valzer la facevano da padrone. Cerchiamo di capire come ballare la polka grazie alla guida che segue in pochi semplici passaggi.

25

Nel salotto di casa, insieme al proprio compagno o compagna, basterà esercitarsi il tempo che serve su pochissimi passi di riferimento: passo, chiusura, passo, saltello. Per passo si intende un semplice avanzamento a ritmo di musica, per chiusura si allude alla semplice chiusura dei piedi e infine per salto si intende un semplicissimo sollevamento del ginocchio della gamba che non ha eseguito l'ultimo passo; si finisce per avere in questo modo un saltello alternato a destra e a sinistra. I passi sembrano semplici e lo sono, ma per acquisire una certa fluidità di movimento servono anche mesi di esercizio. Quindi passo in avanti della donna corrisponde a passo indietro per l'uomo.

35

I passi sopra descritti sono una semplice base di ballo sul quale a seconda delle capacità è possibile inserire elementi di difficoltà come il giro. La responsabilità nello spostamento della donna è tutta del uomo, è questi, dunque, che per farla girare deve riportarla alla sua destra e passarle davanti per poi ripartire dal passo interrotto, il tutto in accordo ritmico. Il giro sopra descritto si chiama giro naturale e può essere inserito all'interno dei passi base a piacimento dei ballerini, a ripetizione o anche una sola volta lungo la sequenza di passi base.

Continua la lettura
45

Un'altra figura di difficoltà elevata è senza alcun dubbio quella del giro simultaneo del dama e del cavaliere. Questi iniziano il giro allargando verso l'esterno con il piede opposto, quindi uno con il sinistro e l'altro con il destro. Mediamente i passettini atti a completare il giro sono tre e i giri simultanei possono essere anche continuativi. Non è semplice spiegare come imparare leggendo da una guida i passi della polka, è per questo che il consiglio migliore, dopo aver letto e provato a impratichirsi tra le mura domestiche è quello di cimentarsi direttamente nelle balere. Con dose di nozioni appena offerte dalla presente guida e uno sguardo a ballerini più esperti in relativamente poco tempo è possibile avere una buona padronanza di questo divertente ballo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le signore prestino attenzione nella fase del salto a non procurare danni al proprio partner!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Johann Strauss padre: vita e opere

Sono moltissimi i compositori che un vero appassionato di musica deve conoscere. Tra di essi c'è anche Johann Strauss padre. Sicuramente egli è meno noto del figlio ma ha contribuito alla musica classica regalando composizioni degne di nota e ancora...
Musica

Breve storia della musica leggera

Il termine musica leggera si riferisce a tutta quella produzione musicale di consumo, realizzata per poter essere divulgata e diffusa tra le grandi masse popolari. In particolare, con i suoi generi e sottogeneri, la musica leggera italiana viene considerata...
Danza

Come ballare la tarantella pugliese

In tante regioni d'Italia ci sono dei tradizionali balli del luogo i quali hanno musiche, costumi e passi specifici, dando vita a quello che viene definito ballo folclorico regionale. In Puglia è possibile trovare la conosciutissima "pizzica", chiamata...
Danza

5 consigli per ballare in modo sensuale

Fra le forme d'arte più espressive e coinvolgenti, insieme al canto e alla musica, c'è sicuramente anche anche la danza, sia quella classica che quella moderna. Ma mentre il balletto classico è basato sostanzialmente sull'esecuzione di passi dalle...
Danza

Come ballare con chi non sa farlo

La danza rappresenta come il canto, un modo per poter esprimere le proprie emozioni. Attraverso la danza infatti, si riesce a comunicare con il proprio corpo. Ogni individuo ha dei gusti differenti e sceglie il tipo di musica, in base alle emozioni che...
Danza

Come ballare la carola

Il ballo è, da sempre, ritenuto una forma artistica, un'arte fra le più complesse che emoziona, e regala sentimenti sia a chi lo guarda sia a chi lo pratica. È presente in tutte le culture e persiste nel tempo, tanto che è stata celebrata anche in...
Danza

Come ballare il liscio

Siamo ben felici e pronti, di proporre a tutte le nostre lettrici e lettori, che amano ballare, una guida, che li guiderà passo dopo passo, nella scelta e nell'esecuzioni dei passi specifici di questo genere di ballo. In particolare vogliamo cercare...
Danza

Come ballare la salsa cubana

La salsa è un "ballo caraibico" abbastanza conosciuto ed apprezzato nel mondo. Molti rimangono affascinati dall'ambiente e dalla musica che si ascolta nei locali latino-americani e, dai ballerini che roteano e si muovono sensualmente. Oggi molte persone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.