Come cominciare a disegnare

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Fin da quando l'uomo è nato, disegnare è stato il modo più primitivo per comunicare. Un linguaggio universale per raccontare la storia dell'uomo e tramandarla nei secoli. L'antica arte si è tramandata fino a noi, sviluppandosi in diverse forme d'arte.
Ancora oggi molti giovani con l'animo artistico si immergono anima e corpo nella realizzazione di piccole opere d'arte. Ma per diventare veramente bravi è necessario partire dalle basi, imparare a realizzare dei disegni semplici, sfruttando l'utilizzo di diversi strumenti.
In questa guida vedremo come cominciare a disegnare, attraverso pochi e semplici passaggi, dando utili consigli a chi è alle prime armi.

24

Per imparare a disegnare come prima cosa è necessario fornirsi degli strumenti adatti. Per chi è alle prime armi alcuni fogli e delle matite di gradazioni differenti sono più che sufficienti. È bene procurarsi dei fogli di qualità per avere risultati degni di nota, o anche per sperimentare diverse tecniche. Esistono infatti una vasta quantità di fogli, di diverse tipologie e fatture.
Oltre ai fogli è bene procurarsi delle matite con gradazioni di mine differenti, che vanno dalle più morbide alle più dure. La durezza della grafite ne determina il tipo di tratto, quelle più morbide hanno un tratto più marcato, e sono ottime per i vari giochi di ombre, e sono solitamente segnate con la lettera B. Quelle con la H invece sono le matite con grafite più dura e hanno un tratto più leggero, ottime per le linee di costruzione.

34

Una volta acquistati i primi attrezzi per il disegno è il momento di decidere quale soggetto ritrarre, per iniziare ad allenarsi e farsi l'occhio con le proporzioni e la prospettiva. I soggetti migliori per questo scopo sono certamente le famose nature morte, che possono essere composte o da vari tipi di frutta, o anche da bottiglie di diversa forma e grandezza.
Queste sono utili per comprendere le proporzioni e studiare gli oggetti nello spazio, le luci, le ombre e molto altro.

Continua la lettura
44

Quando si inizia a disegnare, la prima cosa che bisogna imparare è la tecnica, come si impugna la matita, come va eseguito il chiaro scuro, insomma tutto il necessario per apprendere e mettere in pratica la giusta soluzione alla vostra opera d'arte.
Le tecniche possono essere imparare con tanto esercizio o prendendo come spunto i vari artisti e pittori, o qualcuno di cui vi interessa imitare la tecnica di rappresentazione. Nel disegno copiare è il modo migliore per apprendere. O altrimenti ci si può orientare verso qualche corso d'arte, dove sarete seguiti da un'insegnante che vi suggerirà e correggerà man mano che andrete avanti, fino a quando non avrete raggiunto i risultati sperati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come realizzare un ritratto a matita

Sin dai tempi della preistoria, l'uomo utilizzava la pittura per comunicare. Basta pensare alle più antiche pitture rupestri, che venivano realizzate nelle grotte o sulle pareti delle caverne. Col tempo questa pratica si è evoluta ed è diventata vera...
Arti Visive

Come sfumare con il disegno a matita

Riuscire a realizzare il disegno perfetto, quello che abbiamo sempre sognato, è uno degli obiettivi più perseguiti dalle persone. Una delle tecniche che si può utilizzare nei disegni è quella dello sfumato. Effettuare una sfumatura corretta può sembrare...
Arti Visive

Come scegliere le matite per il disegno

Molte persone sono appassionate di disegno, ed ogni giorno si affacciano a questo hobby davvero creativo e che permette di riprodurre la realta' secondo una propria visione personale. Ma per poter imparare a disegnare è necessario imparare prima le basi,...
Arti Visive

Consigli per disegnare il chiaroscuro

Il chiaroscuro è una tecnica della pittura ad olio che risale all'epoca del Rinascimento. Nacque infatti nel XVI secolo grazie al Caravaggio che, con i suoi capolavori, riesce ad attrarre come una calamita lo sguardo dell'osservatore di tutti i tempi,...
Arti Visive

10 strumenti fondamentali per un pittore

Dipingere e disegnare è il modo più creativo e usato dall'uomo per esprimere la propria arte e le proprie idee. Fin dall'antichità la pittura era un modo per descrivere eventi, scene di guerra, caccia e vita quotidiana, un modo per tramandare ai posteri...
Arti Visive

Come sfumare con le matite colorate

Sia gli artisti professionisti, che gli amatori d'arte, devono avere una solida conoscenza delle tecniche di miscelazione quando utilizzano le matite colorate, se vogliono creare ombre e luci realistiche in un disegno a matita colorato. La miscelazione...
Arti Visive

Come dipingere un tramonto con le matite colorate

Quante volte vi è capitato di assistere ad un tramonto meraviglioso e sentire il bisogno di riportare quegli splendidi colori su un foglio di carta? Quante volte avete desiderato di poter immortalare quelle sfumature di rosso, di rosa e di arancione...
Arti Visive

Come dipingere fiori ad acquarello

L'acquarello è una disciplina pittorica raffinata, dai toni pacati e sfumati. Questa tecnica pittorica prevede l'utilizzo di colori composti da uno o più pigmenti finemente macinati e combinati tra loro da una sostanza legante, generalmente gomma arabica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.