Come dipingere il mare

di Luca Lucarelli tramite: O2O difficoltà: media

Con questa guida ci proponiamo di darvi delle dritte sulla tecnica per raffigurare, attraverso la pittura, un elemento naturale come il mare. L'arte della pittura può sembrare complessa e di certo serve grande manualità ed esperienza per ottenere buoni risultati ma le nozioni di base possono essere apprese da tutti con facilità, anche dai meno esperti, e se applicate e personalizzate possono condurre a risultati sorprendenti. Inoltre, ricordate sempre che l'arte non è una scienza esatta, non esistono dipinti giusti o sbagliati. Esistono l'appagamento di un gusto personale e tante tecniche che rappresentano delle possibili strade da percorrere per raggiungere il vostro scopo. Vediamo come dipingere il mare.

Assicurati di avere a portata di mano: Colori ad olio primari, bianco e nero Tela della dimensione che preferite e cavalletto Piatto, bicchiere o barattolo di vetro Pennelli piatti e tondi di varie dimensioni

1 Innanzitutto pensate al vostro dipinto come un progetto da realizzare, è bene infatti per i meno esperti avere chiaro il procedimento da seguire, il soggetto da dipingere e il risultato che si intende ottenere. Guardate il mare per trovare la giusta ispirazione. Calmo, in tempesta, ondoso, limpido, al tramonto. Vedrete che assume colori e forme sempre diverse. Se non potete ammirarlo dal vivo, cercate qualche immagine su un qualunque motore di ricerca, sfogliate un libro, una rivista, guardate le foto delle vostre vacanze estive. Osservare delle immagini alimenterà la vostra memoria visiva e sarà più facile per voi ottenere un effetto realistico. Scegliete dunque la tecnica da usare: acquerelli, tempere o colori ad olio.

2 La prima cosa che noterete guardando il mare è che non è monocromatico ma è formato da una miscela di colori che spaziano dal blu, all'azzurro e al verde. Supponiamo allora che vogliate dipingere con i colori ad olio, tecnica più semplice rispetto alle altre in elenco perché tardano ad asciugare concedendo più tempo a chi dipinge per sfumare o correggere imperfezioni. Per ottenere queste sfumature avete bisogno dei tre colori primari: il ciano (una tonalità di blu), il magenta e il giallo, il bianco e il nero. Ricordate che il verde si ottiene miscelando il ciano e il giallo, il verde acqua miscelando invece ciano e giallo con prevalenza di ciano. Preparate il vostro tavolo da lavoro con dei pennelli, un piattino sul quale miscelare i colori e un vecchio bicchiere o un barattolo di vetro con della trementina. Questa servirà a diluire i colori ad olio e a pulire i pennelli al termine del vostro lavoro.

Continua la lettura

3 Con un pennello a punta grande stendete una base di blu, cominciate sempre da tinte più chiare perché sarà più facile scurirle.  Il pennello dovrà percorrere la tela con movimenti orizzontali da sinistra a destra e viceversa.  Approfondimento Come fare un mosaico a tempera (clicca qui) Terminata la base, iniziate a creare delle zone scure e delle altre chiare.  Per scurire, con un blu più scuro di quello della base, fate dei tratti morbidi e sconnessi tra loro.  Miscelate il blu che avete utilizzato con una punta di bianco per ottenere una sfumatura leggermente più chiara e tracciate alcune linee sparse.  Con un pennello più piccolo aggiungete qualche linea sottile verde acqua.  Aggiungete un po' di bianco per ottenere sfumature più chiare dello stesso verde acqua.  Se volete dipingere delle onde sfumate il blu del mare, schiarendolo con un pizzico di bianco man mano che vi avvicinate alla cresta dell'onda.  Quest'ultima dipingetela non più con tratti morbidi ma picchiettando con decisione il pennello intriso di bianco sulla tela.  In questo modo otterrete l'effetto dell'increspatura dell'onda di un mare in tempesta.  Giocate con i chiaro-scuri per dare al dipinto la sensazione di movimento e per non appiattire il disegno: il miglior modo per imparare a dipingere è sperimentare, provare, abbinare e miscelare i colori fino ad ottenere il risultato prefissato.

Non dimenticare mai: Lavorate in luoghi ben areati perchè la trementina ha un odore molto forte Utilizzate vecchi abiti o, se preferite, indossate un camice

Come disegnare il mare in tempesta Il controverso pittore inglese William Turner, anche conosciuto come il 'pittore ... continua » Come dipingere gli alberi a olio Quella a olio è una tecnica pittorica molto amata dagli artisti ... continua » Come dipingere le onde del mare Se amiamo dipingere, ed intendiamo cimentarci magari per la prima volta ... continua » Come dipingere un ritratto ad olio Quando guardiamo una persona, dal vivo o ritratta in un'immagine ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come dipingere la notte

Van Gogh lo sapeva bene come dipingere la notte, così come Rembrandt, Vermeer e tanti altri artisti famosi. Affascinante e suggestivo, da sempre il buio ... continua »

Come dipingere il cielo ad olio

Quando si vuole rappresentare un paesaggio il cielo è un elemento essenziale. Esso generalmente occupa una buona parte della tela; alcuni pittori sono definiti "specialisti ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.