Come dipingere il mare in tempesta

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Moltissimi artisti, almeno una volta nel corso della loro vita o carriera, hanno dedicato una tela al mare in tempesta. Basti pensare alle onde furiose dipinte da Rembrandt, ai mulinelli ventosi raffigurati da Turner, alla spuma precisa di Hokusai o alla storia marina creata da Gericault. Se vi piace disegnare, avete familiarità con i pennelli e vi state chiedendo come dipingere il mare in tempesta, questa guida è ciò che fa per voi. Vi spiegheremo come procedere nel modo migliore. Inoltre, vi forniremo degli utili consigli da utilizzare durante la realizzazione del vostro quadro. Scopriamo insieme, nei passi a seguire, come procedere nel dettaglio.

27

Occorrente

  • Pennello a lingua di gatto
  • Tempere principali: cremisi d'alzarina, verde smeraldo, bianco, giallo limone, terra bruciata di Siena
  • Pastelli principali: blu oltremare, azzurro
37

Prima di tutto, dovete pensare alla base del disegno. Non potete pensare di raffigurare un mare in tempesta senza prima aver fatto sulla tela o sul foglio, delle tracce che vi indichino la direzione da seguire. Procuratevi una fotografia di riferimento. Se siete all'aria aperta, trovate lo scorcio ideale. Utilizzate delle matite blu con tonalità differenti. Vi serviranno un blu oltremare ed un azzurro chiaro oltre a tutte le tinte celesti con gradualità diverse che riuscite a trovare. Cominciate a tracciare sul vostro supporto delle linee molto leggere. Non dovete assolutamente calcare in questa fase. Se volete creare delle zone di schiuma dirompente, utilizzate in modo molto lieve una matita bianca.

47

Non appena avete ottenuto i contorni e le linee guida del vostro mare in tempesta, potete iniziare a dipingere. Il trucco per eccellenza, non è quello di utilizzare dei colori uniformi e farci più passate sopra fino ad ottenere il risultato sperato. Così facendo, rischiate solo di appesantire il quadro. Dovete scegliere i pennelli giusti per creare le sfumature tra i diversi stati di onda, schiuma, potenza ed energia. Utilizzate la tonalità verde smeraldo unita a cremisi d'alizarina più una punta di bianco. Stendete questo colore e sfumatelo con il pennello a lingua di gatto seguendo il vostro schema. In questo modo, otterrete la schiuma ed il mare in burrasca. Se volete dare un effetto notturno, aggiungete la tonalità terra di Siena bruciata. Se desiderate dipingere uno scenario diurno con dei bagliori di sole, mettete una punta di giallo limone.

Continua la lettura
57

Il colore composto dal cremisi d'alizarina, il verde smeraldo e la punta di bianco, costituisce la tinta madre del quadro. È una base che vi permette di dipingere il mare in tempesta come meglio preferite. Dovete prestare molta attenzione alla pennellata. Se volete creare una composizione armonica, agitata ma al tempo stesso ordinata, procedete dalla tinta più chiara a quella più scura. Se preferite dipingerlo molto irrequieto e quasi confuso, stendete prima le tonalità scure e poi andare a schiarirle in un secondo momento. Ricordate di utilizzare il pennello a lingua di gatto con tocchi veloci ma leggeri. Evitate di premere troppo, rischiereste di portar via del colore e creare dei punti vuoti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite spesso il pennello quando create il contrasto con il cielo.
  • Lasciate asciugare accuratamente la tela prima di rifinirla con i particolari.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I 5 migliori racconti di Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe, scrittore americano precursore di molti degli stili che hanno caratterizzato la letteratura di maggior successo del 900, come per esempio i romanzi horror, i polizieschi ed il giallo psicologico.La sua opera è inserita nel filone del...
Arti Visive

Come dipingere il mare

Con questa guida ci proponiamo di darvi delle dritte sulla tecnica per raffigurare, attraverso la pittura, un elemento naturale come il mare. L'arte della pittura può sembrare complessa e di certo serve grande manualità ed esperienza per ottenere buoni...
Arti Visive

Come dipingere un cielo tempestoso

Tra le persone che amano disegnare, c'è chi preferisce il corpo umano, i ritratti, gli animali o i paesaggi. Non è raro trovare pittori bravi in più settori. Anche qui, le preferenze variano a seconda dell'artista. Le fasi lunari, il cielo stellato,...
Arti Visive

Van Gogh: le migliori opere

Van Gogh rappresenta indubbiamente uno degli artisti più conosciuti ed amati di sempre. La sua pittura infatti è al giorno d'oggi comunemente apprezzata in gran parte del mondo e le sue opere sono custodite nei migliori musei. I dipinti di Van Gogh...
Arti Visive

Come disegnare una saetta

Se siamo degli amanti del disegno e ci piacerebbe riuscire a disegnare correttamente i vari oggetti, ma non abbiamo avuto modo di studiare le varie tecniche esistenti per poter produrre una esatta rappresentazione, tutto quello che dovremo fare sarà...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgione

Lo pseudonimo di Giorgione si riferisce a Giorgio Barbarella (o Zorzi da Castelfranco), il famoso pittore italiano del periodo rinascimentale di origine veneziana. Il soprannome fu usato molto probabilmente in attribuzione alla statura dell'artista, insolita...
Letteratura

Divina Commedia: guida al VI Canto

La Divina Commedia è l'opera più celebre di Dante Alighieri. Scritta tra il 1304 ed il 1341 (anni del suo esilio in Lunigiana e Romagna) è un'importante testimonianza della civiltà medievale fiorentina. Il VI Canto dell'Inferno, si svolge nel terzo...
Letteratura

Come creare uno storyboard

La guida in questione, come facilmente avrete compreso dal suo titolo, sarà dedicata alla funzione dello storyboard. Nello specifico, andremo a spiegarvi Come creare uno storyboard.La funzione dello “storyboard” è quella di visualizzare le fasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.