Come dipingere olio su tela

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se abbiamo sempre sognato di riuscire a realizzare un bellissimo dipinto con le nostre mani, ma non conosciamo le varie tecniche necessarie per riuscirci, potremo provare a cercare delle guide su internet che ci insegnino un po' alla volta come fare per ottenere dei bellissimi dipinti. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a dipingere correttamente olio su tela.

27

Occorrente

  • Colori ad olio
  • Trementina o acqua ragia
  • Pennelli di diverse dimensioni
  • Tele pronte all'uso
  • Cavalletto
  • Tavolozza
  • Matita
37

Innanzitutto, bisogna avere un'idea di quello che si intende dipingere. Successivamente, dovremo pensare alla tela come allo spazio perfetto dove mettere l'immagine da raffigurare (come una natura morta o un paesaggio).
In ogni caso, è necessario prendere una matita e tracciare una linea orizzontale sull'intelaiatura, essa deve costituire il riferimento prospettico che definisce la profondità della rappresentazione. Dovremo anche abbozzare il nostro disegno, segnando le righe principali di contorno.

47

La pittura ad olio si fonda sul concetto di velatura e, quindi, occorre pensare di costruire il quadro strato dopo strato. Nel primo dipingiamo lo sfondo, ovvero il cielo e la terra di un paesaggio o lo scenario e la base di appoggio della natura morta.
Innanzitutto, dovremo rimarcare le linee di contorno del disegno con un colore bruno diluito. Insistiamo sulle zone d'ombra e decidiamo da quale parte far giungere la luce ideale sugli oggetti. Dopodichè, facciamo asciugare bene i colori, puliamo accuratamente i pennelli e asciughiamoli.

Continua la lettura
57

Prima di iniziare ad usare i colori e le loro mescolanze, diluiamoli con qualche goccia di trementina o acqua ragia, in questo modo, essi saranno maggiormente coprenti.
Quando cominciamo a dipingere, dovremo stendere in maniera uniforme le tinte. Cerchiamo di definire i volumi degli oggetti, non bisogna risultare precisi, in quanto tale fase serve ad abbozzare la gamma cromatica totale dell'opera.

67

Nella seconda stesura di colore, dovremo stabilire le luci e le ombre della nostra opera. Facciamo ciò attraverso una variazione cromatica delle tinte applicate in precedenza, esse dovranno risultare più scure in prossimità delle zone buie e maggiormente chiare nelle aree che sono esposte all'albore.
Durante la seguente fase di pittura, tutti i colori adoperati andranno diluiti abbastanza, in modo da ottenere le splendide velature.

77

Quando tutti i colori saranno asciutti, potremo terminare il nostro dipinto. Interveniamo con un pennellino e le tinte pure (non diluite) nell'aggiunta dei particolari o nell'ottimizzare i suoi contorni.
Le ulteriori tecniche di pittura ad olio su tela prevedono l'impiego delle spatole e permettono di ottenere risultati di forte impatto materico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come dipingere a olio una natura morta

Tra i dipinti più belli nell'arte compare spesso la natura morta. Molti furono i pittori ad occuparsene nel tempo. Questo nome curioso viene preso dalla rappresentazioni di una composizioni di oggetti, fiori, frutta o altre cose inanimate. Il termine...
Arti Visive

5 consigli per dipingere con i colori ad olio

Dipingere ad olio è un'arte antica e particolare. Utilizzata nel tempo da artisti di grande calibro, anche oggi viene parecchio apprezzata. La tecnica prevede la mescolanza di colori in polvere e olio di lino che funge da legante. Per dipingere ad olio...
Arti Visive

Consigli per la pittura a gouache

L'arte pittorica prevede l'uso di una serie di tecniche che si sono perfezionate nel corso dei secoli. Alcune di esse, come ad esempio la gouache, era adottata per l'abbozzo di piccoli quadri che sarebbero stati riprodotti su tele più grandi mediante...
Arti Visive

Come realizzare un dipinto in poco tempo

Ecco qui una bella guida, attraverso cui poter imparare come e cosa dover fare per realizzare un dipinto in poco tempo. Sarà un aiuto del tutto concreto e valido, per tutti coloro i quali amano eseguire dei dipinti, ma magari non si sono mai cimentati...
Arti Visive

Danae: l'analisi del dipinto di Tiziano

Personalità stravagante e suggestiva, Tiziano Vecellio ha vissuto in un tempo lacerato da sismi profondi, illuminato dal tramonto apparente dei soli metafisici preesistenti. Dallo stile del pittore si sono andate a delineare molte personalità artistiche,...
Arti Visive

Come dipingere il cielo ad olio

Quando si vuole rappresentare un paesaggio il cielo è un elemento essenziale. Esso generalmente occupa una buona parte della tela; alcuni pittori sono definiti "specialisti" del cielo, altri del mare e così via. Si può affermare che di solito quando...
Arti Visive

Come dipingere un paesaggio autunnale

L'arte dà sempre molte soddisfazioni: creare con le proprie mani un dipinto capace di evocare innumerevoli sensazioni è impagabile. Relativamente ai dipinti le idee per la loro messa in forma sono molteplici: paesaggi, natura morta, celebrazione delle...
Arti Visive

Come disegnare una natura morta con il carboncino

La tecnica di disegno con il Carboncino è una delle più antiche, ma è anche particolarmente affascinante. I tratti definiti da contrasti di chiaro - scuro danno profondità alla scena. I soggetti principali delle opere a carboncino sono i ritratti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.