Come dipingere un quadro che al sole cambia colore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se siamo appassionati di pittura, vediamo insieme come dipingere un quadro che al sole cambia colore, ed altre tecniche per riuscire a mettere su tela la nostra fantasia e le nostre emozioni. Ecco una piccola guida per fare un quadro che cambia colore senza usare pennelli e tempere: lo stupore dei nostri amici è assicurato e puo' essere anche un regalo originale, oltre una bella soddisfazione personale nel creare qualcosa di originale che rispecchi la nostra personalità.

27

Occorrente

  • cartone
  • tempere
  • acqua ragia
  • acqua
  • terra metallica di cobalto
37

Andiamo in un negozio che vende articoli per pittura ad olio e compriamo un cartone sufficientemente spesso: per quanto riguarda la grandezza, possiamo sceglierla noi, dipende dal soggetto che abbiamo in mente di disegnare. Con una matita facciamo tratti molto leggeri, in modo che non siano visibili dipingendoci sopra; disegniamo un paesaggio di montagna, con molte piante, immaginiamolo, cominciamo a disegnare il nostro quadro come se lo vedessimo, lasciamoci andare non preoccupiamoci della perfezione, il tutto verrà poi corretto con i colori, anche perché tanti particolari li aggiungeremo proprio mentre usiamo i nostri pennelli. Coloriamo tutto il paesaggio, tranne le parti che coloreremo di verde.

47

Prepariamo una soluzione in una ciotola, (che useremo solo per questo) versiamo un po' d'acqua ragia che allungheremo con acqua, aggiungiamo della terra metallica di cobalto e facciamo in modo che gli ingredienti si amalgamino bene; ora prendiamo il nostro pennello, la grandezza dipende dai tratti che dobbiamo fare, se solo i contorni o riempire per esempio le foglie o solo il contorno di esse. Intingiamo il pennello nel colore che abbiamo preparato, stendiamolo sulle parti che precedentemente avevamo lasciato in bianco, foglie, cespugli, prato e lasciamo seccare.

Continua la lettura
57

Per far asciugare perfettamente il nostro quadro, non bisogna esporlo a fonti di calore dirette, rischieremo delle crepature: il tempo di asciugatura dipende molto anche dal tipo di dipinto, se abbiamo usato la tecnica a rilievo, ha bisogno di più tempo, ci vogliono da 3 giorni ad una settimana; molto dipende anche dai prodotti che abbiamo utilizzato, alla qualità, anche al tipo: se semi-opachi o lucidi, hanno bisogno di meno tempo per l'asciugatura, per quelli ad olio ci vuole pazienza ed attendere che siano ben asciutti. Una volta fatto questo non noteremo nulla di particolare, ma non appena avvicineremo il quadro ad una fonte di calore le parti bianche, come per magia, rinverdiranno.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come scegliere i pennelli

Una parte importante della pittura, sia essa edilizia, per falegnameria oppure le belle arti, è sicuramente la scelta dei pennelli. I pennelli possiedono un ruolo importante per la pittura, in quanto ne esistono di diverse tipologie, forme, consistenza...
Arti Visive

Come scegliere i pennelli per la pittura ad olio

La pittura ad olio è un bellissimo modo per passare il tempo, ma può anche essere una vera e propria passione. Per poter dare vita all'arte della pittura è necessario scegliere accuratamente i pennelli. Infatti ciò che è davvero indispensabile per...
Arti Visive

5 consigli per dipingere con gli acquerelli

Molti di coloro che si avvicinano al meraviglioso mondo della pittura dimostrano una certa riluttanza nei confronti degli acquerelli. I colori ad acqua sono in effetti uno strumento difficile da dominare; nel contempo rappresentano una maniera versatile...
Arti Visive

Come dipingere pop art

In questo tutorial vi spiegheremo come dipingere il Pop Art. Se amate George Segal, ed avete i poster di Andy Warhol magari sparsi in casa, e vi state chiedendo come dipingere questa arte, siete perciò capitati nel tutorial per voi. Essa è una delle...
Arti Visive

Come scegliere l'attrezzatura per dipingere a olio

Cercheremo di creare con il bricolage ed il metodo del fai da te, aiutandovi a mettere in pratica la vostra voglia di fare, la fantasia che avete, ma anche e soprattutto la vostra meravigliosa manualità. Cominciamo subito con il dirvi che andremo a creare...
Arti Visive

Guida: pitturare con gli acrilici

Quando ci si cimenta nella pittura bisogna fare uso di colori liquidi come gli acquerelli. Ai tempi antichi si utilizzavano i colori ad olio per stendere i fantastici dipinti oggi pervenuti, ma ad oggi se si usano tipologie simili ci si getta spesso con...
Arti Visive

La pittura a tempera: strumenti e tecniche

La pittura a tempera è una delle forme artistiche più antiche: era infatti giá utilizzata da Egizi, Greci e Romani. Il nome deriva dal latino “temperare” ovvero mescolare. Per tempera si intende infatti quella tecnica che usa pigmenti in polvere...
Arti Visive

Come usare l'olio da pittura

La pittura ad olio è il metodo più comune che viene utilizzato per la realizzazione di quadri professionali. Grazie a questo componente ci si può cimentare nell'attuazione di quadri artistici di notevole bellezza. Il supporto sul quale l'olio rende...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.