Come dipingere un quadro surrealista

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno dei principali movimenti letterario ed artistico sviluppatosi negli anni Venti del XX secolo è il surrealismo, che vede il suo termine con la fine della Seconda guerra mondiale. L'assioma fondamentale su cui si basa l'arte surrealista è la rivalutazione dell'arte dell'inconscio, ossia una realtà sognata, ricreata mediante la fantasia. Nello specifico, la pittura surrealista esalta la liberazione della parte dell'essere umano più istintiva. Questa appare, quindi meno oppressa dalla cultura della civiltà moderna. I maggiori esponenti del Surrealismo sono Max Ernst, Joan Mirò, René Magritte e Salvador Dalì. Questi artisti aderenti alla corrente del surrealismo, facendo leva sulla fantasia hanno dato vita a quadri che sono delle vere e proprie opere d'arte. Pur se non ha avuto un vero e proprio seguito, la pittura Surrealistica, oggi viene ancora praticata grazie alla semplicità della tecnica da seguire. Una volta deciso il soggetto, bisogna utilizzare materiali e applicare oggetti insoliti nel quadro. Un esempio può essere quello di partire da un cielo, aggiungendo alla fine una farfalla dalle dimensioni insolite. Nella guida seguente cercheremo di spiegare come dipingere un quadro surrealista.

26

Vedere opere simili

Per iniziare un quadro surrealista è opportuno prima osservare alcune opere dello stesso stile. Queste, infatti, possono fornire spunti e idee stimolare la creatività. Tutto ciò è il passo di partenza fondamentale per iniziare a dipingere il nostro quadro.

36

Iniziare a dipingere

Una volta avuta l'ispirazione e scelto il soggetto che fa al nostro caso, possiamo iniziare a dipingere il quadro. Nel caso specifico, il soggetto scelto è un paesaggio. Il primo passo consiste nel dipingere un cielo, scegliendo il colore e fissando le diverse tonalità che ci occorrono. In tal modo, genereremo na base come quella che viviamo nei sogni: fantastica e irreale.

Continua la lettura
46

Dipingere gli altri aspetti del paesaggio

Successivamente, inizieremo a dipingere il mare, creando uno stato illusorio, utilizzando una contrapposizione tra le tonalità del blu del mare con il resto del paesaggio. Passo successivo è dipingere la spiaggia e il resto del soggetti. In questo caso deve prevalere la reinvenzione fantastica e l'espressione surrealista.

56

La posa dell'oggetto surreale

Una volta definito il paesaggio in tutte le sue sfumature bisogna mettere in posa l'oggetto insolito. Nel nostro caso posizioneremo una farfalla. Questa va dipinta con una dimensione maggiore rispetto alla proporzioni del resto del paesaggio. Infatti è proprio questo modo di accostarla che renderà inconsueto e sorprendente tutto il dipinto.

66

L'aumento delle dimensioni

Si prosegue dipingendo l'oggetto insolito! In questo caso copiando la farfalla e disegnandola, aumentando le sue dimensioni reali. L'oggetto scelto, quindi va inserito all'angolo, nascondendo una parte di se. Così facendo apparirà ancora più irreale e inconsueto. Queste opere sono cariche di ambiguità e mistero, affascinanti proprio perché assurde e incomprensibili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti

Tra il 1916 e il 1923 a Zurigo, città della Svizzera, si sviluppa il Dadaismo, un modo di vedere e concepire l'arte, soprattutto quella visiva ma che influenzò anche altri ambiti artistici. Se siete interessati a sapere qualcosa in più sul Dadaismo,...
Arti Visive

Dalì: le opere principali

Salvador Dalì fu uno dei pittori più illustri del XX secolo. La sua poetica si caratterizzava prevalentemente all'interno della corrente artistica del Surrealismo. L'arte surrealista si esplicava come concretizzazione di alcune scoperte del periodo:...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgio De Chirico

Giorgio De Chirico è un artista vissuto nei primi anni del novecento che con la sua "pittura metafisica" ha messo per la prima volta l'inconscio dell'artista al centro delle opere. La sua pittura, infatti, ha posto le basi per la corrente surrealista...
Arti Visive

Surrealismo: 5 idee per un quadro

Breton definisce il Surrealismo come "un automatismo psichico mediante il quale ci si propone di esprimere sia verbalmente, sia per scritto o in altri modi, il funzionamento reale del pensiero; è il dettato del pensiero, con assenza di ogni controllo...
Arti Visive

Guida alle opere di Modigliani

Amedeo Modigliani, nato a Livorno nel 1884, è un artista che incarna alla perfezione la libertà espressiva e la piena autonomia di stile, tipiche dell'arte europea del primo Novecento. Distante da aggregazioni artistiche e movimenti strutturati, si...
Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Salvador Dalì

Salvador Dalì (1904-1989) è un eclettico artista spagnolo, dedito non solo alla pittura ma anche ad altre arti come scultura, fotografia, scrittura, cinema e teatro. La sua produzione è in gran parte riconducibile alla corrente del surrealismo, movimento...
Arti Visive

Guida alle opere di Pablo Picasso

Le opere di Pablo Picasso costituiscono, nel loro insieme, un vasto e complesso universo pittorico. Lo scopo principale di questa facile guida è quello tracciare un semplice sentiero che possa aiutare il lettore a decifrare i vari periodi nei quali il...
Arti Visive

Guida alle opere di Magritte

René Magritte nasce a Lessines il 21 novembre 1898. È un noto pittore, considerato tra i maggiori esponenti del surrealismo belga. Inizialmente il suo stile è vicino al futurismo e al cubismo, ma in seguito si concentra sul genere pittorico detto trompe-l'oeil...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.