Come dipingere una rosa con le tempere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ed eccoci qui, a proporre un nuovo articolo, mediante il quale cercare di capire cosa e come dipingere, una rosa, con l'utilizzo delle tempere.
ub">Sono davvero in tanti coloro i quali, amano dipingere e lo utilizzano come un vero e proprio hobby, tramite cui, potersi rilassare e dar libero sfogo alla propria fantasia.
Partiamo subito dicendo che la rosa è un soggetto classico molto indicato, per esercitarsi nell'uso delle sfumature, quando si dipinge a tempera, perché questo soggetto, molto particolare, ci permette di capire ed anche di rappresentare le sfumature sia del colore che del chiaroscuro. È consigliabile scegliere sempre un soggetto unico come esercizio preliminare per imparare a conoscere questa tecnica e seguendo le indicazioni di questa guida, vogliamo appunto spiegarvi cosa fare.

27

Occorrente

  • foglio da disegno
  • pennelli
  • acqua
  • tempere rosa, verde, giallo, bruno e bianco
37

Per cominciare a dipingere la nostra rosa, dobbiamo, prima di ogni cosa, cercare di procurarci un immagine, da cui poter tranquillamente, prendere spunto.
Non dobbiamo preoccuparci, tanto della verosimiglianza, ma piuttosto dell'armonia dell'insieme. Con il colore rosa, molto diluito con l'utilizzo dell'acqua, procediamo a schizzare, con molta scioltezza la struttura della rosa, senza tracciarne prima i contorni. Cerchiamo di visualizzare ed anche d' individuare, ad occhio, i motivi geometrici peculiari, le proporzioni ed anche le sfumature.

47

Cominceremo così già a distinguere le zone più chiare, da quelle più scure ed anche ad evidenziarle, con l'utilizzo della tempera meno diluita. Ora stendiamo il colore, che usere, p per lo sfondo, utilizzando una tempera, che sarà più ricca ed anche meno diluita. È preferibile che noi mescoliamo, per bene, il colore direttamente sul foglio, perché in questo modo, non avremo un effetto di eccessiva uniformità. Utilizziamo la tempera verde, gialla e un po' di tempera di colore bruno miscelando i colori.

Continua la lettura
57

Sovrapponiamo, a questo punto, il colore del fondo, su alcune parti del contorno della rosa. Ora iniziamo a dare rilievo ed anche della concretezza, al soggetto, cercando di accentuare, mediante l'utilizzo del colore più denso, le zone scure e subito dopo quelle più chiare. Anche in questa fase del lavoro utilizziamo dei pennelli, che dovranno essere anche abbastanza grossi. Poi con un pennello più sottile realizziamo delle piccole trame leggere, fondendo i vari toni dei petali della rosa. Per accentuare i punti luce del nostro quadro, dobbiamo cercare d' utilizzare per bene, la tempera bianca pura, così da poter essere in grado di definire, per bene, tutte le forme del fiore, che abbiamo deciso di realizzare, sul nostro quadro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Seguiamo con estrema attenzione questa guida, in modo da poter utilizzare nel modo migliore possibile la nostra fantasia e voglia di creare!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Errori da evitare nell’uso delle tempere

Se avete voglia di cimentarvi in una nuova tecnica artistica che vi permetta di dipingere dei quadri meravigliosi e originali, non c'è nulla di meglio che utilizzare i colori a tempera. I colori a tempera, sono piuttosto semplici e pratici da utilizzare...
Arti Visive

5 consigli per dipingere con le tempere

Pigmenti in polvere mescolati con emulsionanti in fase acquosa danno vita alla particolare tecnica della pittura a tempera. Questo stile di pittura, molto antico e già in uso ai tempi degli Egizi, incontra ancor oggi una grande utilizzazione per la semplicità...
Arti Visive

Lavoretti per bambini con le tempere

Giocare insieme ai bambini è un metodo educativo e divertente. Renderli partecipi facendo con loro dei lavoretti insieme, è un modo per farli divertire. In questo caso si possono realizzare tantissimi lavoretti. L'idea di realizzare qualcosa insieme...
Arti Visive

Come dipingere delle strisce decorative con tempera e farina

Se in occasione di una festa abbiamo bisogno di creare delle decorazioni, possiamo farlo semplicemente riciclando fogli di carta e persino pagine di giornali o di riviste. Nello specifico si tratta di colorarle, utilizzando delle tempere e della farina;...
Arti Visive

Come realizzare il color ghiaccio con le tempere

I colori si suddividono in due grandi categorie: i colori caldi e i colori freddi. Fanno parte del primo gruppo le tinte che suggeriscono una sensazione di calore come il rosso, l'arancione e il giallo mentre i colori freddi sono quelli che suggeriscono...
Arti Visive

Come preparare il colore verde con le tempere

Con i colori primari (giallo, rosso e blu), si possono andare a creare tutte le altre tinte della tavolozza e anche in modo migliore. Per preparare il colore verde con le tempere, infatti, c'è solo bisogno del giallo e del blu. Si può anche determinare...
Arti Visive

Come creare tutti i colori con le tempere

Per dipingere un quadro con i colori a tempera, non occorre acquistare tutte le tonalità che ci occorrono: ti basterà acquistare i colori primari, ossia il rosso magenta, il blu e il giallo, più il bianco ed il nero. Mescolandoli tra loro potrai ottenere...
Arti Visive

Come preparare la tempera al tuorlo d'uovo

La tempera a uovo è un’invenzione tutta italiana ideata e perfezionata dai pittori del Quattrocento. Se ne sono serviti un po’ tutti gli artisti dell’epoca fino al Seicento per dar vita alle loro straordinarie opere. Ad esempio: Giotto ha dipinto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.