Come Disegnare con la Prospettiva a 2 Punti

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Una delle cose più utili e divertenti per far comprendere un progetto di architettura è creare delle viste in prospettiva del proprio edificio, in modo da dare un'idea quantomeno realistica di ciò che si andrà a costruire in seguito. La prospettiva è una tecnica di disegno molto antica che ha avuto la sua utilità fin dalla sua creazione. Ma non è solo importante nell'ambito architettonico, ma anche nella realizzazione di disegni in generale. Infatti sarebbe impossibile pensare di realizzare un bel disegno o quadro senza considerare gli oggetti in prospettiva. Esistono diversi tipi di prospettiva che possono essere utilizzati a seconda della vista che si vuole creare. Con questa piccola guida potete facilmente imparare a disegnare una prospettiva con 2 punti di fuga, un tipo di prospettiva che solitamente dona ad un disegno un maggior realismo rispetto ad un disegno a prospettiva centrale. Può sembrare complesso ma con questa guida riuscirete ad imparare in pochi e semplici passi come fare. Nella prospettiva il punto di fugo è un punto verso il quale le linee parallele convergono, nel nostro caso concreto i punti di fuga sono due e questo tipo di prospettiva prende anche il nome di prospettiva accidentale. I punti di fuga si trovano ai lati orizzontali del foglio e sono di fondamentale importanza per dare direzionalità al disegno. Mettiamoci quindi all'opera e vediamo come disegnare una prospettiva con 2 punti di fuga, attraverso pochi e semplici passaggi.

28

Occorrente

  • Un foglio di carta (grandezza facoltativa, consigliato da A4 in su)
  • Una matita (o meglio una matita H e una B)
  • Righello e/o squadrette
  • Gomma
  • Pastelli (nel caso del disegno a colore)
38

Per prima cosa bisogna disegnare la linea d'orizzonte la quale deve essere perfettamente orizzontale e situata nella parte superiore del foglio e ricoprire tutta la sua lunghezza. I due estremi della linea si chiamano punti di fuga detti LVP (quello di sinistra) e RVP (quello di destra) o semplicemente punto 1 e punto 2. Questi due punti sono fondamentali infatti il suo nome "prospettiva a due punti" deriva da essi. Disegnate dunque una linea verticale al centro del foglio incrociando la linea orizzontale appena fatta. Questa linea è molto utile per i meno esperti perché può essere utilizzata per creare lo spigolo del palazzo perfettamente al centro del foglio con un margine di errore minimo.

48

Adesso bisogna disegnare lo spigolo della figura, ad esempio di un palazzo, che risulta lo spigolo più vicino allo spettatore ed è sempre verticale in questo caso sarà utile appoggiarsi alla linea verticale disegnata in precedenza, per questo si consiglia di disegnarlo al centro di foglio. Tracciate una linea parallela a quella verticale e chiamate gli estremi C e D che determineranno l'altezza del palazzo. Dobbiamo quindi mandare in fuga questi due punti per iniziare a creare un vero palazzo, per farlo ci basterà disegnare dei segmenti che uniscono i punti C e D con i punti 1 e 2. Si avranno cosi 4 linee e la parte di foglio compresa tra le due linee di destra e le due di sinistra saranno i prolungamenti delle mura.

Continua la lettura
58

Dovete a questo punto "tagliare via" i prolungamenti delle mura che non appartengono al palazzo in quanto troppo lunghe. Per farlo dovete disegnare due segmenti verticali, uno per ogni muro, necessarie per unire le linee di fuga dei punti del primo vertice. Con questa operazione operazione avete disegnato le prime due mura. Se desiderate potete ombreggiare un lato del palazzo per conferire tridimensionalità al progetto. Vi manca, se desiderato o richiesto, il tetto che sarà visibile soltanto nel caso in cui il vertice iniziale del palazzo sia stato disegnato completamente al di sotto della linea di orizzonte.

68

Per disegnare il tetto dovete semplicemente mandare in fuga i punti superiori dei due vertici secondari. Il soffitto sarà la parte del foglio compresa tra le due linee superiori delle mura e da ultime due linee disegnate. Per disegnare porte e finestre è necessario utilizzare la stessa tecnica utilizzata per il palazzo: dunque disegnate una linea verticale che sarà un lato della porta o finestra e mandate i due estremi in un unico punto di fuga (se volete disegnare la finestra sul muro sinistro del palazzo mandate i due estremi in fuga verso il punto di fuga sinistro). Infine uniamo le due linee ottenute con una linea verticale ("tagliare via" il prolungamento della finestra/porta).

78

Aggiungete il numero di porte e finestre richieste da vostro progetto ed eliminate le linee che vanno verso i punti di fuga e che non appartengono alla figura. Ricalcate con una matita B tutte le linee del palazzo e dei suoi elementi e se volete colorate il disegno con pastelli, gessetti o matite. Il disegno risulterà così completo ma se desiderate aggiungere altri elementi, come delle strisce pedonali o altri piccoli decori e dettagli, utilizzate sempre la stessa tecnica: mandate le linee ai punti in fuga e il gioco sarà fatto. Inoltre con questa tecnica è possibile raffigurare più di un palazzo tenendo sempre a mente le regole della prospettiva!
Imparare a disegnare in prospettiva non è semplice, soprattutto capire il procedimento iniziale, ma una volta imparato sarà piuttosto semplice e meccanico realizzare delle splendide prospettive. Esistono inoltre molti libri di geometria descrittiva dal quale potrete attingere per imparare bene la tecnica, anche se sono descritti in maniera non proprio semplice. Se siete alle prime armi comunque, potrete avvalersi dei consigli di questa guida, vi saranno utili certamente. Non mi resta che augurarvi buon lavoro.
Alla prossima.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le linee non appartenenti alla figura ma utili solo alla sua costruzioni dopo aver finito il disegno devono essere cancellate. Per questo è meglio disegnarle leggere con la matita H così da rendere la cancellazione più facile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare una cucina in prospettiva

Ci sono delle persone che desiderano poter arredare il proprio appartamento a seconda della propria creatività e a seconda delle proprie esigenze. Per poter arredare in maniera professionale bisogna avere qualche conoscenza del disegno geometrico e della...
Arti Visive

Come disegnare la prospettiva accidentale

Nell'ambito del disegno quando si parla di prospettiva si intende generalmente una tecnica adoperata per riprodurre la realtà su una superficie piana. Esistono numerosi tipi di prospettiva e uno di questi è la prospettiva accidentale. In questa guida...
Arti Visive

Come fare un disegno in prospettiva

La prospettiva ci serve per determinare la distanza uno spazio che intercorre tra un oggetto e l'altro, quindi è molto importante, e fare una buona prospettiva renderà ancora più bello il nostro disegno. Quella di cui parleremo sarà la prima prospettiva...
Arti Visive

Come disegnare in prospettiva centrale

Quando si parla di prospettiva in disegno si intende una tecnica che consente di proiettare degli oggetti tridimensionali su un piano bidimensionale. Essa pertanto conferisce profondità al disegno e lo rende estremamente realistico. Nella seguente guida...
Arti Visive

Come disegnare applicando la tecnica della prospettiva centrale

Se ci è sempre piaciuto imparare a disegnare ma non abbiamo mai avuto modo di imparare tutte le tecniche necessarie per riuscire ad effettuare un disegno corretto, tutto quello che dovremo fare sarà provare a ricercare su internet alcune semplici guide,...
Arti Visive

Come fare la prospettiva nel disegno di un paesaggio

Nella rappresentazione di un paesaggio aperto è necessario applicare correttamente le regole della prospettiva perché si abbia la percezione della profondità. Questo compito diventa più difficile nel caso in cui compaiano zone di terreno coltivate...
Arti Visive

Come Realizzare Un Disegno In Prospettiva

La prospettiva entra a far parte delle tecniche del disegno nel Rinascimento. Prima di allora infatti dipinti e quadri mostravano solo figure piatte. Il disegno prospettico conferisce alla superficie dell'immagine un senso (illusorio) di profondità e...
Arti Visive

Come dipingere un quadro in prospettiva

La pittura è un'arte che nel corso dei secoli ha consentito a tantissimi pittori di esprimere i propri sentimenti, le proprie emozioni e la propria creatività, sfruttando specifiche abilità. Esistono tantissime tecniche differenti di pittura, più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.