Come disegnare la strutturazione modulare del figurino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il "figuro" o "figurino", in termini tecnici, è il disegno della figura umana o di una parte di essa. Questo disegno, che può essere indifferentemente in bianco e nero o a colori deve essere assolutamente corretto dal punto di vista anatomico e delle proporzioni poiché eseguito allo scopo di definirne le linee e le caratteristiche del corpo per porvi sopra un modello d'abito nel modo più realistico possibilie. In questa guida come disegnare la strutturazione modulare del figurino di moda.

27

Occorrente

  • Un foglio
  • Una matita
  • Una gomma
  • Un righello
37

Esistono, in realtà, due schemi a cui affidarsi per strutturare il figurino: il primo, consigliato per chi è alle prime armi, è detto "schema con strutturazione modulare", tramite questa tecnica si riuscirà tramite diversi moduli arealizzare una perfetta copia del corpo umano; il secondo schema è invece detto "schema a filo", meno adatto ai principianti perché meno rigido nella costruione del figuro, consiste nel disegnare posizionare dei riferimenti circolari nella collocazione delle giunture in modo da tracciare correttamente le linee d'unione del corpo.
Noi ci affideremo al primo modus proprio perché più adatto ad eseguire bene il disegno anche per i non esperti.

47

Innanzitutto è fondamentale scegliere la misura del modulo che andrete a disegnare, 3 centimetri, d esempio, potrebbe essere una buona dimensione per ottenere una figura non troppo grande e non troppo piccola.
Dopo di che, con matita e righello tracciate una linea orizzontale alla metà esatta del foglio, in modo da dividerlo in parti uguali. A questo punto, riportate il modulo da voi scelto per 8 volte e mezzo tracciando altre linee orizzontali..
Sarà utile inserire il nome di ogni parte del corpo nella giusta collocazione, scrivendolo all'inizio di ogni linea orizzontale: la prima linea corrisponde ovviamente alla testa, la seconda al mento, la terza si riferisce alla zona del petto o del seno, la quarta corrisponde alla vita e ai gomiti, mentre la quinta tratta la zona del pube dei fianchi e dei polsi, alla sesta divisione modulare corrisponde metà coscia e, a seguire, la settima sarà per le ginocchia, poi l'ottava parte modulare ci indicherà la metà delle gambe, la nona le caviglie e la decima indicherà lo spazio per i piedi.

Continua la lettura
57

Dopo aver fatto tutto il lavoro sopra indicato, tracciate una linea orizzontale nella parte alta della prima divisione modulare (tra la testa e il mento): questa sarà la linea in cui apporremo gli occhi del nostro figurino. Scendendo poi di un terzo rispetto la linea del mento e tracciando ancora una linea orizzontale otterremo invece la base del collo e la linea su cui costruire le spalle.
Su questa linea dovrete poi inserire un modulo a destra ed uno a sinistra, successivamente eseguite la stessa operazione presso la zona modulare della vita.
Tornate posi nella zona che circoscrive lo spazio per la testa e disegnate un terzo di modulo sia a destra che a sinistra, la stessa procedura andrà eseguita anche presso la linea relativa al mento.

67

Ora non vi resta che unire i punti focali dei moduli creati, dando vita ad una linea verticale che unirà la testa con il mento. Dopo di che sarà sufficiente seguire le linee della struttura base appena prodotta per iniziare a disegnare il viso del vostro figuro. Nel "rettangolo" che si è formato inizierete, perciò, a disegnare un ovale che rappresenterà il volto, proseguendo poi a disegnare il resto del corpo seguendo questo stesso schema, e in breve tempo avrete ottenuto un perfetto figurino di moda!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete portati per il disegno potete servirvi di un'immagine da ricalcare i primi tempi in modo da comprendere la struttura del corpo umano e abituarvi alle sue diemnsioni e proporzioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come suonare il Didgeridoo

Didgeridoo è in realtà una parola onomatopeica per indicare un antico strumento a fiato degli aborigeni australiani. Produce note cupe e prolungate. Di solito ha la forma di un lunghissimo tubo di legno. Tuttavia esistono esemplari irregolari, contorti...
Recitazione

Appunti di recitazione: l'educazione della voce

Il teatro è un mondo molto difficile, specialmente per un attore. Infatti oggi è difficilissimo poter lavorare in ambito teatrale e mantenersi con quello che si guadagna. Purtroppo solo gli attori più bravi che entrano a far parte di compagnie importanti...
Musica

Come scegliere il flauto

Il flauto è un meraviglioso strumento a fiato che viene impiegato comunemente per coinvolgere molti ragazzi nel mondo della musica. Infatti, in tante scuole si cerca di dedicare del tempo a questa disciplina allo scopo di insegnare le regole di base...
Musica

Come utilizzare il vibrato nel canto

Nel canto il vibrato è una tecnica che viene utilizzata per rendere più espressivo il brano e conferirgli maggiore interpretazione. Si tratta di un meccanismo tramite il quale, mentre vengono emesse le note, la voce fluttua. Infatti il vibrato, secondo...
Letteratura

Come scrivere un racconto giallo

Il racconto giallo è un genere letterario che basa la propria trama su storie di delitti, crimini e investigazioni. Edgar Allan Poe, con la pubblicazione del racconto poliziesco "I Delitti della rue Morgue" nel 1841, viene considerato l'iniziatore del...
Musica

Come cambiare il ponte ad una chitarra elettrica

La musica fa parte della nostra vita e suonare uno strumento equivale ad esprimerci, a sfogare fuori quei sentimeti che non riusciamo ad esprimere in altro modo. Fra gli strumenti più amati dai rockettari, troviamo la chitarra elettrica con i suoi suoni...
Arti Visive

Come fare un ritratto col carboncino

Per gli appassionati dei disegni una tecnica molto spesso utilizzata per disegnare è sicuramente il carboncino. Il carboncino è una delle tecniche più antiche per creare un ritratto. Il carboncino è una tecnica principalmente basata sul disegno, quindi...
Musica

La respirazione nel canto

Chi ha una voce bella deve poterla sfruttare al meglio e per far questo, è necessario studiare canto ed imparare ad utilizzarla a dovere. Anche se esiste chi in natura è molto dotato e sa cantare bene, spesso è necessario prendere lezioni per migliorare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.