Come Disegnare Un Albero Spoglio

di Paola Cellini tramite: O2O difficoltà: facile

Disegnare un albero spoglio può sembrare, a primo acchito, una cosa abbastanza facile. Tuttavia occorre tener presente che un albero spoglio presenta tante particolarità, che ovviamente, devono essere riportate su carta. Iniziamo col dire che le parti principali dell'albero sono il tronco ed i rami. Con il trascorrere degli anni, il tronco si allarga e cresce in altezza e i rami diventano sempre più grossi e numerosi. La ramificazione si articola seguendo uno schema che varia a seconda della specie cui l'albero appartiene. È proprio questo aspetto che dovremo curare di più nel fare il disegno. Nella guida che segue spiegheremo tutti gli accorgimenti che ci insegneranno come disegnare nel modo corretto un albero spoglio.

Assicurati di avere a portata di mano: Foglio, matita morbida, pennino, china nera.

1 Prima di iniziare dovremo avere bene in mente che tipo di albero disegnare. Per far ciò, iniziamo con il guardarci intorno quando facciamo passeggiate tra gli alberi. Scegliamo l'albero che più ci piace, sia nella forma della chioma che del tronco, fissiamolo bene in mente e, se non lo è già, immaginiamolo spoglio. Poi prendiamo un foglio di carta, preferibilmente ruvido, ed una matita morbida. Facciamo dapprima uno schizzo di quello che sarà il nostro albero, poi iniziamo a sviluppare a ramificazione il profondità. Per farlo dovremo aggiungere altri rami, sovrapponendoli ed intrecciandoli ai primi. Per dare volume all'albero eseguiamo un tratteggio con il pennino.

2 In questo modo si creerà un chiaroscuro che metterà in evidenza il volume dell'albero. Aggiungiamo allo sfondo qualche elemento paesaggistico come montagne, colline, cespugli, o altro, in modo che lo sfondo si adatti al tipo di albero che abbiamo scelto di disegnare. Una volta che abbiamo disegnato la struttura e la ramificazione, il volume sarà dato dal tratteggio che eseguiremo con il pennino e la china.

Continua la lettura

3 Possiamo continuare a disegnare l'albero applicando uno schema di crescita a separazione.  Dedicandoci quindi al tronco, cercheremo di riportare tutte quelle imperfezione che lo caratterizzano naturalmente, quindi se ci saranno delle zone nodose, dovremo riportarle sul disegno, anche in questo caso, per dare volume e profondità, verrà in aiuto il pennino e la china Dobbiamo sapere che nella crescita a separazione il tronco si divide in due, tre o più rami.  Approfondimento Come dipingere gli alberi a olio (clicca qui) Ognuno dei quali si ramifica a sua volta in due, tre o più parti sempre più sottili.  Un esempio di crescita a separazione lo troviamo nell'acero.  Ultimo consiglio, curiamo bene i particolari ed il nostro disegno sarà meraviglioso. 

Come disegnare un olivo L'olivo ha delle antichissime origini. Documenti e scoperte archeologiche ne ... continua » Come dipingere un abete con acquerelli Trovare un po' di tempo per se stessi e per dedicarsi ... continua » Come dipingere gli alberi ad acquerello Disegnare e dipingere con gli acquerelli non è affatto semplice: per ... continua » Come disegnare un paesaggio con i gessetti Se avete intenzione di imparare a disegnare un paesaggio utilizzando i ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come disegnare una saetta

Se siamo degli amanti del disegno e ci piacerebbe riuscire a disegnare correttamente i vari oggetti, ma non abbiamo avuto modo di studiare le varie ... continua »

Come disegnare una balena

La balena è uno dei più grandi mammiferi marini. Essa è considerata simbolo di forza e maestosità, ma anche di saggezza. Da sempre presente in ... continua »

Come disegnare una zanzara

Le zanzare sono insetti appartenenti all'ordine dei Ditteri. Specialmente nelle calde sere d'estate riusciamo a sentire sulla nostra pelle la loro presenza ed ... continua »

Come disegnare la pioggia

Se ti consideri un amante del disegno, e adori dilettarti nell'arte del disegnare a mano libera, allora ti sarà già capitato di voler ambientare ... continua »

Come disegnare un clarinetto

Il clarinetto è uno strumento musicale a fiato, con un'origine molto antica, risalente al 2700 a. C., periodo appartenente all'Antico Egitto. In questo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.