Come diventare fotografo di arte contemporanea

di Nadia Anostini tramite: O2O difficoltà: difficile

L'arte contemporanea, a differenza di quanto chi si affaccia sui suoi panorami per la prima volta possa pensare, si differenzia dall'arte moderna. Quest'ultima infatti si riferisce esclusivamente ad un periodo che precede i nostri tempi, posizionandosi all'incirca fra gli anni sessanta del diciannovesimo secolo e gli anni settanta del ventesimo secolo. L'arte contemporanea invece, detta anche "arte postmoderna", trova la sua collocazione esattamente nel tempo che stiamo vivendo. Passando dai dipinti alle sculture, può toccare i più svariati ambiti dell'arte e per essere diffusa, ovviamente, richiede la partecipazione di un buon fotografo che nei suoi scatti sappia catturare tutti gli aspetti più significativi che l'artista vuole esprimere per mezzo della propria opera. Diventare un fotografo di arte moderna richiede perciò un percorso di formazione specifico, e nei passi che seguono troveremo alcuni spunti per capire come fare.

1 Conoscere l'arte contemporanea Dando per scontato di aver già seguito un buon corso di fotografia e di saper maneggiare discretamente una macchina fotografica di buon livello, dovremo preoccuparci di approfondire le tematiche che riguardano l'arte contemporanea e la sua storia. Visitare musei dedicati, leggere libri ed accrescere la nostra conoscenza di ciò che andremo a catturare nei nostri scatti è di fondamentale importanza per raggiungere una piena consapevolezza del nostro lavoro, sia a livello amatoriale che professionale. Sarà importante, per esempio, essere a conoscenza di ogni artista di cui vogliamo immortalare le opere, del suo pensiero e di ciò che vuole esattamente rappresentare per mezzo della sua arte. Per questo, anche degli accorgimenti apparentemente banali come la scelta dell'angolazione, l'illuminazione ed i colori della fotografia, diverranno basilari per cogliere le combinazioni di elementi più adatti non solo ad immortalare un'opera d'arte, ma anche a rappresentarne adeguatamente ciò che vuole esprimere.

2 Confrontare i nostri scatti Dopo aver eseguito alcuni scatti alle opere di nostro interesse, è bene salvarle in un'apposita cartella del nostro computer ed analizzarle una per volta. Si consiglia di provare diverse angolazioni per ogni opera, diverse luci e contrasti che ritraggano l'opera nel modo più fedele possibile alla realtà, ma al contempo valorizzandola. Variare le caratteristiche di ogni foto, anche per mezzo di appositi programmi per modificarle, tornerà utile per comprendere le caratteristiche più adatte ad ogni opera illustrata. Con il tempo e l'esperienza, poi, questi passaggi inizieranno a divenire spontanei e naturali.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Confrontare gli scatti altrui Un ottimo modo per comprendere i nostri errori ed eventualmente gli aspetti in cui possiamo migliorare, è quello di studiare e analizzare approfonditamente i lavori di altri fotografi professionisti.  Considerando che ogni scelta può essere in parte influenzata da uno stile personale, troveremo che vi sono in ogni caso alcune linee guida imprescindibili per ottenere fotografie di un certo livello.  Approfondimento Come valutare un dipinto (clicca qui) Tutto ciò, naturalmente, avviene con il tempo ed è necessario armarsi di pazienza, senso di autocritica e voglia di apprendere.

4 Ottenere i primi riconoscimenti Differenziare i nostri scatti da quelli di scarsa qualità è importante ai fini di far emergere i nostri lavori sull'ampio panorama della fotografia di arte contemporanea. Con un costante impegno e studi approfonditi le nostre qualità possono essere riconosciute anche per mezzo di un tesserino di riconoscimento, per esempio quello che fa di noi un "fotografo evento", ossia colui che si occupa di effettuare riprese professionali delle opere d'arte durante gli eventi pubblici.

5 Aprire un sito professionale Una volta che avremo la conoscenza, la capacità, i riconoscimenti e le qualifiche necessarie per definirci "fotografi professionisti", è indispensabile aprire un sito internet o un blog in cui collezionare tutti gli scatti, la nostra biografia ed i contatti che torneranno utili ad eventuali persone richiedenti i nostri servizi fotografici. Questo passo è fondamentale per dare spessore ai nostri lavori, diffondere la conoscenza del nostro nome ed aprire le porte alla possibilità di fare di questa passione un mestiere.

Non dimenticare mai: Cercate di entrare nel punto di vista dell'artista, eseguendo scatti impersonali che ne ritraggano gli intenti originali. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Fotografi Contemporanei

Come vincere un contest fotografico La passione per la fotografia si è diffusa maggiormente con l ... continua » Come realizzare un'opera d'arte contemporanea Chi ama l'arte e ritiene di avere un minimo di ... continua » Come comprendere l'arte contemporanea L'arte contemporanea è sempre stata considerata delizia e sofferenza di ... continua » 10 consigli per il fotografo principiante La fotografia ti appassiona ma non sai da dove iniziare per ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come vendere i propri quadri

I quadri sono sicuramente un qualcosa di molto bello ed affascinante. Numerosi infatti, sono i quadri che possiamo ammirare nelle gallerie d'arte e nei ... continua »

Botero: le migliori opere

Le opere di Botero, pittore e scultore colombiano da molti ritenuto il più apprezzabile artista sudamericano vivente, vengono considerate dai migliori esperti mondiali come veri ... continua »

L'arte nel medioevo

Ciascun momento storico ha una propria caratterizzazione artistica che si nutre delle pitture, delle sculture, dei manufatti e dei monumenti; il Medioevo, che va cronologicamente ... continua »

5 app per esplorare l'arte

Oggi è possibile esplorare l'arte direttamente da casa propria, utilizzando smartphone e tablet. Grazie alle moderne tecnologie, infatti, anche chi non può viaggiare può ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.