Come eseguire Il giro di do maggiore con la chitarra

tramite: O2O
Difficoltà: facile
110

Introduzione

Il giro di Do maggiore sta alla base della musica moderna. Moltissimi pezzi che ascoltiamo abitualmente in radio sono basati o si rifanno a questa splendida sequenza di accordi. Solo nel repertorio italiano possiamo ricordare pezzi memorabili come ad esempio: "Grazie Roma" o "Il cielo in una stanza". Proprio per la sua importanza, sia storica che didattica, ogni musicista dovrebbe saperlo suonare bene e dovrebbe avere familiarità con l'inconfondibile sonorità di questo giro armonico. Vediamo insieme in questa guida quindi come eseguire il giro di do maggiore con la chitarra!

210

Occorrente

  • Chitarra
  • Plettro
  • Metronomo
310

Non sono richieste chissà quali conoscenze del mondo della chitarra, è necessario solo che il chitarrista abbia buona dimestichezza con la plettrata e con il metronomo (condizioni necessarie per poter passare allo studio armonico di uno strumento). Il giro di Do Maggiore si basa su 4 accordi: due maggiori e due minori e cioè: Do Maggiore (CMaj), La minore (Am), Re minore (Dm) e Sol settima di dominante (G7), detto anche Sol Settima o Sol 7.
Impareremo a suonare tutti gli accordi in prima posizione (entro i primi tre/quattro tasti della chitarra).

410

Primo accordo: Do Maggiore.
Cominciamo dall'analizzare il primo accordo sulla tastiera della chitarra: il DO Maggiore
La posizione di Do maggiore sulla chitarra è molto semplice:
-posizioniamo il dito 3 della mano sinistra (anulare) sul terzo tasto della 5° corda (corda di La) ottenendo così la nota Do.
-posizioniamo il dito 2 della mano sinistra (medio) sul secondo tasto della 4° corda (corda di Re) ottenendo così la nota MI.
-posizioniamo il dito 1 della mano sinistra (indice) sul primo tasto della 2° corda (corda di Si) ottenendo così la nota Do.
Cosi facendo otterremo sulla chitarra la sequenza di note: Mi, Do, Mi, Sol, Do, Mi che non sono altro che le note che compongono l'accordo di Do Maggiore (Do-Mi-Sol). Per maggiore chiarezza, guarda l'immagine qui vicino

Continua la lettura
510

Secondo accordo: La Minore.
Il secondo accordo che compone il giro di Do Maggiore è il La minore.
Per passare dall'accordo di Do Maggiore a quello di La minore è davvero facile: basta muovere solo un dito.
-Lasciamo il dito 2 (medio) e il dito 1 (indice) della mano sinistra nella posizione del Do Maggiore;-spostiamo il dito 3 (anulare) sul terzo tasto della terza corda (corda di Sol) ottenendo così la nota La. Così facendo otterremo sulla chitarra la sequenza di note: Mi, La, Mi, La, Do, MI che non sono altro che le note che compongono l'accordo di La minore (La-Do-Mi). Accanto trovi un'immagine che rappresenta la diteggiatura di questo accordo.

610

Terzo accordo: Re Minore.
Il terzo accordo che compone il giro di Do Maggiore è il Re minore.
La posizione di Re minore sulla chitarra è la seguente:
-posizioniamo il dito 1 della mano sinistra (indice) sul primo tasto della prima corda (corda di mi cantino, acuto) ottenendo così la nota Fa.
-posizioniamo il dito 2 della mano sinistra (medio) sul secondo tasto della terza corda (corda di sol) ottenendo così la nota La.
-posizioniamo il dito 3 della mano sinistra (anulare) sul terzo tasto della seconda corda (corda di Si) ottenendo così così la nota Re.
Per suonare l'accordo di Re minore sulla chitarra dobbiamo "plettrare" (cioè far vibrare usando il plettro) solo le prime quattro corde della nostra chitarra: MI cantino, Si, Sol e Re.
Cosi facendo otterremo sulla chitarra la sequenza di note: Re, La, Re, Fa che sono le note che compongono l'accordo di Re minore (Re-Fa-La). Se non ti è chiaro, guarda l'immagine qui accanto.

710

Quarto accordo: Sol Settima
L'ultimo accordo da analizzare per completare il giro di Do maggiore è l'accordo di Sol Settima di dominante, detto anche generalmente "accordo di Sol Settima".
La posizione di Sol Settima di dominante sulla chitarra è la seguente:
-posizioniamo il dito 3 della mano sinistra (anulare) sul terzo tasto della sesta corda (corda di mi basso, grave) ottenendo così la nota Sol.
-posizioniamo il dito 2 della mano sinistra (medio) sul secondo tasto della quinta corda (corda di la) ottenendo così la nota Si.
-posizioniamo il dito 3 della mano sinistra (indice) sul primo tasto della prima corda (corda di mi cantino) ottenendo cosi la nota Fa.
Cosi facendo otterremo sulla chitarra la sequenza di note: Sol, Si, Re, Sol, Si, Fa che sono le note che compongono l'accordo di Sol Settima di Dominante (Sol-Si-Re). Anche per questo accordo c'è un'immagine qui a fianco!

810

In questa guida abbiamo visto come suonare il Giro di Do Maggiore, ora puoi recarti dalla persona che ami per stupirla con una esecuzione della famosissima canzone "Ti Amo" di Umberto Tozzi! Cosa stai aspettando?

910

Guarda il video

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguire il giro in loop (arrivando al sol settima di dominante e tornando a do).
  • Studiare con il metronomo partendo da una velocità medio/bassa per poi aumentarla progressivamente in base alle nostre capacità.
  • Concentrarsi maggiiormente sui passaggi che ci restano più difficili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come Suonare La scala Maggiore con la Chitarra

La scala maggiore è uno degli elementi principali della musica in quanto consente di suonare e ripetere un enorme numero di canzoni. In particolar modo, imparare la scala maggiore è di fondamentale importanza per coloro che vogliono iniziare a studiare...
Musica

Come fare il barré con la chitarra

Gentilissimi lettori, nella guida che seguirà ci occuperemo di chitarra e, più nello specifico, in questo caso, andremo parlare di come fare il barré con la chitarra.Svilupperemo la guida step su step, in modo da far fare piccoli progressi per ogni...
Musica

Come Suonare i Power Chords con la chitarra

La chitarra rappresenta senza alcun dubbio uno tra gli strumenti musicali più diffusi e conosciuti in tutto il mondo. Che sia essa acustica oppure elettrica, la chitarra suscita l'interesse di moltissime persone che tentano di imparare a suonarla al...
Musica

Come leggere le tab per chitarra

Ami la chitarra e non sai suonarla? Vorresti imparare a leggere le tab ma non sai da dove iniziare? Questa guida in semplici e pochi step aiuterà a comprendere come leggere le tab per la chitarra. Dunque, un modo molto facile per iniziare a capire come...
Musica

Chitarra: accordi con il barrè

La chitarra è uno degli strumenti musicali più diffusi, sicuramente per la sua semplicità di trasporto e per la possibilità di suonarla in ogni posto senza bisogno di corrente elettrica (escluse le chitarre elettriche e semiacustiche), a differenza...
Musica

Come suonare la chitarra classica e acustica

Suonare è una delle forme d'arti più belle che l'uomo abbia mai inventato. Grazie alla moltitudine di melodie che si possono inventare, è possibile creare musiche che colpiscano direttamente il cuore e l'animo di chiunque. Tra gli strumenti preferiti...
Musica

Lezioni di chitarra: giri armonici a corde libere

Chi è appassionato di strumenti musicali sa bene che essi, per essere suonati nel modo migliore, necessitano di tanta pratica e buona volontà. Una delle prime cose che si imparano durante le lezioni di chitarra sono i giri armonici a corde libere. Nella...
Musica

Come suonare gli accordi diesis con la chitarra

La chitarra è uno degli strumenti più usati nel mondo della musica. Non passa mai di moda, ma per impararla occorre molta passione. Inoltre, invoglia molti giovani a volerla imparare. Che sia classica o elettrica, essa è in grado di conferire ad ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.