Come fissare il colore a tempera

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa specifica guida andremo a parlare di fissaggio. Nello specifico, ci occuperemo di come andare a fissare nel miglior modo possibile il colore a tempera. Una guida utile, specie per comprendere come far durare nel tempo un'opera personale, se si è degli appassionati di pittura. Vedremo passo dopo passo alcune tecniche da attuare per ottenere questo risultato finale.
La tecnica della tempera è stata largamente usata nell'arte del dipingere. In Italia abbiamo tracce di questa tecnica risalenti al periodo etrusco e successivamente nel periodo romano, bizantino e rinascimentale. Il pittore, in passato, realizzava da sé i colori, sperimentava le adeguate soluzioni alle proprie esigenze. Usava mescolare pigmenti naturali (terre) sciolti in acqua e legati con sostanze, che modificavano le caratteristiche della tempera: latte, lattice di fico, gomme, uovo, cere, colle animali, etc.. Ma oggigiorno la vita umana così come la vita artistica è scandita da ritmi frenetici di conseguenza la "fast art", cioè l'arte "veloce" impone l'uso di prodotti preconfezionati perché più rapidi nella lavorazione e quindi più semplici da usare. Non a caso questi sono largamente usati a livello didattico proprio perché più pratici, uniformi e coprenti e si asciugano in pochi minuti. Una volta che i dipinti si saranno essiccati, mostreranno un aspetto davvero tendente all'opaco, e per questo motivo i colori possono andare a scolorirsi con il tempo. Proprio per questo motivo serve una tecnica che vada a prevenire questa problematica continuativa. Andiamola a vedere insieme.

26

Occorrente

  • Lacca per capelli
  • Vinavil
  • Pennello
  • Resina
  • Spray fissativo
36

Come vi ho anticipato all'interno del passo introduttivo, in questa guida andremo ad occuparci di come fissare il colore a tempera nel miglior modo possibile, così da poter prevenire le tipiche problematiche dei dipinti, che tendono ad opacizzarsi e sgretolarsi, se non fatti nel modo giusto.
Non prediamo tempo e cominciamo ad argomentare sul tema.
Per poter preservare i dipinti a tempera nel tempo dobbiamo verniciarli. Innanzitutto per poter verniciare un quadro dobbiamo assicurarci che la tempera sia ben asciutta. Se volete usare metodi casalinghi economici potete spruzzare sul disegno la lacca per capelli. In alternativa si può creare una soluzione elastica con 30% di vinavil e 70% di acqua con cui spennellare il disegno.

46

Se vogliamo invece una verniciatura più professionale possiamo usare una resina incolore e trasparente (non industriale) stesa a pennello delicatamente senza strofinare. Una volta asciutta la resina passare sopra il relativo indurente. Nel giro di 24 ore avremo un effetto lucido e trasparente e molto resistente. La resina è in vendita presso le ferramenta o presso i negozi specializzati in arte. In alternativa, avete comunque l'opportunità di utilizzare una sorta di smalto di origine sintetica. Tuttavia, qualora nel disegno di fosse una quantità di bianco piuttosto cospicua, vi consiglio di non utilizzarlo in modo forte, perché andrebbe ad ingiallirlo con il passare del tempo. Per quanto riguarda la tempistica d'applicazione dello smalto, esso dovrà essere posto con un pennello, utilizzando grande attenzione, facendo asciugare molto bene, proprio perché la tempera potrebbe andare a sciogliersi sull'effetto dello smalto.

Continua la lettura
56

Esistono però in commercio degli spray fissativi da spruzzare sul dipinto che creano una patina protettiva. Poggiate il dipinto su una superficie orizzontale, su cui avrete steso dei giornali, spruzzate il fissativo, con movimenti lenti e sbordanti il dipinto, stando distanti almeno 30 centimetri e senza soffermarsi mai su uno stesso punto altrimenti rischiate di creare delle macchie. Lasciate asciugare il lavoro sempre in orizzontale per evitare che il prodotto coli. Potete fare solo uno strato leggero o più strati ma, ricordate sempre di far asciugare tra una applicazione e l'altra. Una volta che sarete riusciti a terminare tutta la verniciatura, conservate il dipinto all'interno di una stanza che abbia un'ampia ventilazione e un tasso d'umidità vicino allo zero. Le fonti di calore dovranno essere bandite, se non volete rischiare di ottenere delle pieghe nel dipinto. Vi consiglio, inoltre, di incorniciarli con un vetro, leggermente staccato rispetto al dipinto stesso.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicuratevi che la tempera del dipinto sia ben asciutta prima di eseguire qualsiasi operazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come preparare la tempera al tuorlo d'uovo

La tempera a uovo è un’invenzione tutta italiana ideata e perfezionata dai pittori del Quattrocento. Se ne sono serviti un po’ tutti gli artisti dell’epoca fino al Seicento per dar vita alle loro straordinarie opere. Ad esempio: Giotto ha dipinto...
Arti Visive

Errori da evitare nell’uso delle tempere

Se avete voglia di cimentarvi in una nuova tecnica artistica che vi permetta di dipingere dei quadri meravigliosi e originali, non c'è nulla di meglio che utilizzare i colori a tempera. I colori a tempera, sono piuttosto semplici e pratici da utilizzare...
Arti Visive

Come fare un mosaico a tempera

State attraversando un periodo di creatività molto particolare, desiderando di creare qualcosa di speciale, unico, originale e in modo particolare con le vostre mani, avendo bisogno di qualche indicazione che vi possa dare ispirazione? Ottimo, se avrete...
Arti Visive

I 10 quadri più famosi della National Gallery di Londra

La National Gallery è un museo situato a Londra dal 1824. Oggigiorno esso è meta di numerosi turisti che si recano appositamente per visitare le famosissime opere che vi risiedono all'interno. In questa guida pertanto verranno presentati i dieci quadri...
Arti Visive

5 consigli per dipingere con le tempere

Pigmenti in polvere mescolati con emulsionanti in fase acquosa danno vita alla particolare tecnica della pittura a tempera. Questo stile di pittura, molto antico e già in uso ai tempi degli Egizi, incontra ancor oggi una grande utilizzazione per la semplicità...
Arti Visive

Lavoretti per bambini con le tempere

Giocare insieme ai bambini è un metodo educativo e divertente. Renderli partecipi facendo con loro dei lavoretti insieme, è un modo per farli divertire. In questo caso si possono realizzare tantissimi lavoretti. L'idea di realizzare qualcosa insieme...
Arti Visive

Come valutare un dipinto

Un'opera d'arte ha in genere una funzione estetica. L'arte fisica si esprime attraverso la pittura, la scultura, l'architettura nonché la fotografia. Esiste poi l'arte scenica o teatrale basata sulla musica, la danza ed il cinema. Un pennello, una tela...
Arti Visive

Come disegnare con gli acrilici

I colori acrilici sono dei materiali tanto simili agli acquerelli, ma anche ai colori a tempera come sostanza del colore e corpo, questa cosa è stata spiegata per tutti coloro che non li conoscono. La sola differenza è che i pigmenti sono espressamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.