Come imparare a disegnare un volto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il volto è una delle parti di una persona più importante e allo stesso tempo più difficile da disegnare. Attraverso il volto ognuno esprime i propri stati d'animo e questo è possibile grazie ai centinaia di muscoli che lo compongono. L’espressività del viso pertanto è d'obbligo da riportare nel disegno ma non sempre è facile. Nella guida che segue spiegheremo come imparare a disegnare un volto. Non resta che continuare nella lettura per carpire i segreti principali per realizzare un volto espressivo e che sia reale. Sebbene spiegheremo come disegnare un volto al meglio tenete comunque presente che la personalizzazione è quello che alla fine rende un ritratto originale e sempre unico.

27

Occorrente

  • foglio di carta da disegno
  • vari tipi di matite, carboncino
  • gomma da cancellare
37

Innanzitutto, disegnare un volto significa costruire, muniti soltanto di un foglio di carta e una matita, qualcosa che nella realtà è tridimensionale e quindi ha un volume. Per prima cosa, è utile considerare che ogni oggetto, sia esso vivo o inanimato, può essere ricondotto ad una forma geometrica, in grado di agevolare l'esecuzione del disegno poiché fornisce 'coordinate' spaziali.

47

Il modo più semplice di cominciare è tracciare due linee, una orizzontale e una verticale. In questo modo, sarà possibile posizionare il naso, la bocca, e porre gli occhi alla giusta distanza. La linea tracciata orizzontalmente è quella che nella nostra ricostruzione deve passare sotto il naso e congiungere le orecchie.

Continua la lettura
57

Grazie alla sintesi geometrica del volto, sarà dunque possibile rispettare le distanze e le dimensioni dei tratti, caratteristiche imprescindibili per assicurare una buona aderenza del disegno al modello originale e anche garantire un espressività del volto reale e credibile.

67

Questo metodo può essere utilizzato sia per i ritratti frontali che per i profili. Una volta stabilita la 'geometria' del volto, è possibile procedere alla realizzazione dei particolari minori che completano il viso e gli donano espressività e unicità. Per dare volume al volto, è necessario poi avvalersi delle ombre e delle luci. In linea di massima, si può dire che l'ombra traduce la profondità e la luce i rilievi.

77

Ma oltre alla riproduzione pedissequa dei tratti è importante anche affidarsi alle sensazioni che quel viso comunica, cogliendo ad esempio una particolare arricciatura del naso che denota l'espansività del carattere oppure una peculiare inclinazione del taglio d'occhi che può comunicare a seconda dei casi schiettezza, stanchezza, sospetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un gufo

Ora andiamo a disegnare il vostro gufo! Volete disegnare un gufo e non sapete come dovrete fare? Non vi dovrete spaventare La rappresentazione grafica di tale animaletto simpatico, simbolo di conoscenza e saggezza, non è poi così difficile da creare....
Arti Visive

Come disegnare una bambina da fumetto

Disegnare una bambina da fumetto potrebbe sembrare un'operazione piuttosto complicata ma non lo è se si seguono alcune semplici regole e se ci si esercita con delle bozze. La forma o l'espressione che potrete dargli dipendono solo dalla vostra fantasia...
Danza

Danza contemporanea: Il metodo Graham

Martha Graham è stata considerata la pioniera della danza contemporanea. La Graham ha condizionato la danza del XX secolo e ha teorizzato lo stile moderno. Ancora oggi le sue idee sono oggetto di studio da parte di molti ballerini in tutto il mondo....
Recitazione

Recitare con il metodo Stanislavskij

Il metodo Stanislavskij è una tipologia di stile psicotecnico della recitazione che prende il nome dal suo ideatore, noto teorico teatrale russo. Egli dapprima lo concepì, poi lo mise in pratica, insegnandolo agli allievi della sua accademia. Ad oggi,...
Arti Visive

Barocco e rococò in breve

Il Barocco e il Rococò sono due momenti distinti della storia dell'arte e dell'architettura. Essi hanno rappresentato una svolta rilevante nel gusto dell'uomo. Tale cambiamento si ripercuote nelle arti, ma anche in altri campi d'interesse culturale,...
Recitazione

Come mettere in scena il puzzle della drammatizzazione

Per gli attori teatrali rappresentare una scena drammatica, vuol dire dimostrare la bravura nell'impersonare il proprio personaggio. Da qualche anno esistono laboratori di animazione negli asili e nelle scuole. È un opportunità di stimolo per i piccoli...
Musica

10 consigli per suonare il pianoforte

Imparare il pianoforte non è un'impresa facile ma seguendo delle buone regole e impegnandosi a fondo, anche questo strumento può essere suonato con facilità. Ci vuole costanza e passione come in tutte le cose. Ecco qui 10 consigli per suonare il pianoforte...
Arti Visive

Come iniziare a dipingere un quadro ad olio

La pittura ad olio è uno dei metodi pittorici più utilizzati nei quadri: si tratta di una tecnica estremamente complessa che conserva inalterato il suo fascino fino ai nostri giorni. Quante testimonianze di quadri famosi abbiamo nelle gallerie d'arte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.