Come imparare a leggere la musica dal pentagramma

di Anna De Simone difficoltà: media

Come imparare a leggere la musica dal pentagramma Il primo passo che devi fare per imparare a suonare uno strumento musicale è imparare a leggere la musica dal pentagramma. Il pentagramma possiede varie chiavi di lettura e ad ogni famiglia di strumenti musicali appartiene una chiave diversa. Prima di imparare una chiave di lettura informati su quella adatta al tuo strumento!

Assicurati di avere a portata di mano: un foglio pentagrammato e una matita uno spartito musicale qualsiasi

1 La chiave più diffusa per le prime voci di una melodia o per gli assoli è quella di Violino. La chiave di Violino è utilizzata per strumenti a fiato come il flauto dolce o traverso, l'ottavino ma anche per strumenti come il violino. Imparare a leggere la musica non è difficile ma c'è bisogno di molto allenamento e di familiarizzare molto con il pentagramma.

2 La chiave di violino è anche la più diffusa nell'immaginario comune. Si trova all'inizio di ogni periodo del pentagramma e tra le varie chiavi di lettura è quella con più curve.
Il pentagramma è costituito da 5 righi e 5 spazi. All'interno del pentagramma sono disposte delle figure e ogni posizione rappresenta una nota musicale mentre la figura rappresenta la lunghezza del suono che dovrà corrispondere alla nota.

Continua la lettura

3 Come imparare a leggere la musica dal pentagramma Le note.  Guarda la tua mano, con il palmo rivolto verso di te e il pollice verso l'alto, e immagina che ogni dito corrisponde ad una linea del pentagramma e lo spazio che intercorre tra un dito e l'altro rappresenta appunto uno spazio del pentagramma Approfondimento Come si legge uno spartito per pianoforte (clicca qui)

Note sulle corde: L'ultima linea (il mignolo) ospiterà il MI, la penultima (l'anulare) il SOL, la terza linea (il medio) il SI, la quarta linea (l'indice) il RE e in fine ci sarà il FA (sul pollice).  Memorizza le note sulle linee esattamente in questo ordine: MI, SOL, SI, RE, FA

Note negli spazi: Analogamente, negli spazi del pentagramma ci saranno queste note: FA, LA, DO, MI. 

Per memorizzare le posizioni delle note, ti farà bene scriverle più volte su di un quadernino pentagrammato.. 

4 Come imparare a leggere la musica dal pentagramma I simboli. Molto più complessi delle posizioni delle note sono i simboli. Questi richiedono ancora più allenamento. Sullo spartito troverai 7 figure differenti e ad ogni figura corrisponde un valore differente o meglio le figure indicano la durata di quella nota musicale. Nell'immagine allegata troverai le varie figure: memorizzale. Le pause non sono note ma intervalli di tempo silenziosi: durante le pause non dovrai emettere nessun suono.

5 Il solfeggio. Per esercitarti a riconoscere le figure e le note musicali ma soprattutto per esercitarti con il "tempo" vi è una pratica che si chiama "solfeggio". Questa è fatta con dei particolari movimenti della mano in corrispondenza a dei suoni emessi dalla tua bocca.

La pratica del solfeggio è altamente complessa, ma puoi sfruttarne le basi per esercitarti. Prendi uno spartito qualsiasi, meglio con poche crome e semicrome per iniziare. In un primo momento non dare credito alle note ma concentrati solo sulle figure e sulla loro durata.

Per ogni semibreve (figura di 4/4) conta "u-no, du-e, tr-e, quat-tro" fino arrivare alla semiminima che è "u-no" e la croma solo "u". Di solito per le altre figure si scandisce una durata minore. Quando ti sentirai pronto sostituisci "u-no, du-e..." con il nome della nota.

Non dimenticare mai: Acquista un buon libro di solfeggio che ti guiderà passo passo. Il "Pozzoli" è il più diffuso, ma se ne trovano facilmente di più economici (circa 5-6 euro).

Come scrivere le note sul pentagramma Come preparare l'esame di teoria e solfeggio in conservatorio Come Leggere La Chiave Di Violino Come riconoscere il valore delle note, delle pause e delle legature musicali

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili