Come impostare una lettera

di Elisa Carta difficoltà: facile

Come impostare una lettera Anche se ormai l'unico mezzo di comunicazione rimasto, sembra sia il cellulare con i suoi SMS e WhatsApp, fortunatamente esistono ancora mezzi più tradizionali che prevedono l'uso di carta e penna e magari di un francobollo. Stiamo parlando delle famose lettere, quelle che oggi vengono spesso e volentieri sostituite dalle più veloci e pratiche email. Il sistema è comunque sempre lo stesso: si ha un lungo testo da scrivere in cui si possono esprimere tutti i propri pensieri riguardo all'argomento da trattare, senza dover essere limitati da abbreviazioni un po' storpiate. Alcuni però trovano difficoltà a scriverne una, soprattutto perché non sanno come iniziarla e quando scrivere cosa. Ecco quindi dei suggerimenti su come impostare una lettera.  

1 In alto a sinistra va la data e le informazioni riguardo al mittente, poi l'esordio, il corpo della lettera e in basso a destra vanno scritti saluti e firma. Ma prima di iniziare a scrivere, bisogna distinguere che ve ne sono due tipi: informale o formale. La differenza tra generi sta nel destinatario e nel linguaggio da utilizzare, che deve essere consono e non spropositato.
Impostare una lettera informale è molto semplice: basta prima di tutto ricordare che essa verrà ricevuta da una persona cara o che conosciamo abbastanza. Potrebbe essere un amico lontano, un genitore o un figlio che vivono lontani da casa, o cosa davvero più romantica, potrebbe essere ricevuta dal proprio partner. Stando così le cose, il linguaggio deve essere adeguato. Inutile esordire con un "Egregio Sig." se solitamente li appelliamo con nomignoli più affettuosi, come "Caro". Siate colloquiali, esprimete con chiarezza e semplicità i vostri pensieri. Date sfogo alle emozioni che provate e parlategli come fareste se li aveste di fronte. Per concludere, valgono le stesse regole: "un bacio", "un abbraccio", "con affetto" sono sempre validi e ben accetti.

2 Impostare una lettere formale o commerciale invece può risulta molto più complicato. Curatevi di fornire tutte le indicazioni possibili in modo dettagliato riguardo voi stessi, ovvero il mittente: data, luogo, nome e cognome. L'esordio deve essere adeguato al destinatario. Se vi rivolgete a una persona in particolare utilizzate formule come "Egregio Sig. Tal dei Tali", oppure "Gent. Le" e simili. Se vi rivolgete a un gruppo di persone più generico, come può succedere nel caso di lettere commerciali, "Spett. Ditta Rossi". Attenzione: la corretta abbreviazione del termine "spettabile" è "Spett.", non "Spett. Ile"!

Continua la lettura

3 Il corpo della lettera tende a spiegare il motivo per cui si scrive, e nel caso di una richiesta o informazione ciò che si desidera sapere o avere.  Nel caso di una lettera di presentazione bisognerà presentare se stessi ed il motivo per il quale si vuole aderire ad un offerta di lavoro.  Approfondimento Come scrivere una lettera formale (clicca qui) Adattate il vostro linguaggio: siate formali, precisi, concisi, chiari.  Evitate giri di parole e locuzioni troppo amichevoli.  Rivolgetevi cortesemente e in modo distaccato.  Stessa regola vale per la conclusione: "Distinti saluti" e "cordiali saluti" sono ottimi per chiudere con successo.  E non dimenticate la firma!. 

Come scrivere una lettera informale Come scrivere una lettera in base alle circostanze Come Giocare Al Paroliere Slam Come Scrivere Una Lettera In Stile Antico

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili