Come pulire disegni e collage

di Silvia R. difficoltà: media

Come pulire disegni e collage L'arte in tutte le sue forme, ed in particolar modo per quanto riguarda i dipinti, è molto amata dagli italiani ed in tanti posseggono opere più o meno pregevoli all'interno delle proprie abitazioni.
Pur essendo considerati i parenti poveri dei dipinti ad olio, anche i disegni insieme ai collage, per tutti coloro i quali ne hanno almeno uno, necessitano di una buona manutenzione. Questo tipo di quadri, infatti, sono notevolmente più delicati di quelli ad olio e gli interventi possibili per la pulizia sono molto limitati. A tal proposito, nella guida che segue, vedremo nel dettaglio alcuni semplici consigli su come pulire disegni e collage in modo facile ed intuitivo cercando, per quanto possibile, di ottimizzare al massimo il tempo disponibile affinché anche i neofiti in materia riescano a svolgere un buon lavoro. Seguitemi passo passso e procediamo.

Assicurati di avere a portata di mano: Disegni e collage da pulire

1 Come pulire disegni e collage Per prima cosa ci occuperemo dei disegni i quali vengono solitamente eseguiti con numerose tecniche diverse, tra cui ricordiamo, ad esempio, la china, la matita ed il carboncino. Per quanto riguarda la pulizia del disegno a china è opportuno utilizzare la gomma pane tamponando la stessa e strisciandola leggermente sul disegno ed evitare, così, qualsiasi altro tipo di pulizia. Rispetto invece alla cura dei disegni a matita quest'ultima necessita di ulteriori accortezze. In questo caso dovrete limitarvi ad una pulizia con la gomma pane dei bordi e successivamente concentrarvi sulla spolveratura della superficie disegnata. Infine per il carboncino il problema si risolve non pulendolo affatto, qualsiasi azione, infatti, potrebbe produrre dei danni e rivelarsi più dannosa che risolutrice.

2 Come pulire disegni e collage Dedichiamoci ora alla pulizia dei collage. In questo senso dovrete procedere posando il quadro a faccia in giù su un piano coperto con un panno ed in seguito rimuovere i chiodini a spillo che lo fissano alla cornice. Agendo con entrambe le mani e tenendo fermo il dipinto alla sua cornice, rovesciate il quadro e dopo averlo riportato sul piano d'appoggio togliete la cornice stessa ed il vetro di copertura. Fate attenzione ad eseguire questa operazione lontano da eventuali correnti d'aria che potrebbero asportare eventuali tessere del collage eventualmente staccatesi nel corso del tempo a causa dell'umidità.

Continua la lettura

3 Arrivati a questo punto procedete ad un minuzioso controllo della superficie del collage alla ricerca di eventuali pezzi parzialmente scollati.  Questi ultimi, qualora fossero presenti, andranno incollati con l'ausilio di colla vinilica ed uno stuzzicadenti avendo l'accortezza di tenere fermo il pezzo di tessera con una pinzetta onde evitare di macchiare di colla le zone circostanti.  Approfondimento Creare opere con la tecnica del Collage (clicca qui) Successivamente lascierete asciugare bene il tutto in un luogo ben aerato e provvederete in seguito a spolverare la superficie con un pennello morbido e poi a pulire i contorni con la gomma pane; l'operazione andrà eseguita con delicatezza non sfregando ma tamponando.

Non dimenticare mai: Prestare molta attenzione e delicatezza nelle diverse fasi della pulizia

Come decorare una cornice in legno Cubismo: storia, stile e maggiori esponenti I 10 quadri più famosi della National Gallery di Londra Disegnare Con La Sanguigna E Le Varie Crete A Colori

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili