Come realizzare un ritratto a matita

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sin dai tempi della preistoria, l'uomo utilizzava la pittura per comunicare. Basta pensare alle più antiche pitture rupestri, che venivano realizzate nelle grotte o sulle pareti delle caverne. Col tempo questa pratica si è evoluta ed è diventata vera e propria arte, evolvendosi sia nella tecnica che nella strumentazione. Uno degli strumenti più usati ancora oggi è la matita, un oggetto dello spessore di circa 1cm con una punta in grafite che permette di disegnare sui classici fogli da stampante. Tra i soggetti più impegnativi da realizzare c'è sicuramente il ritratto. Vendiamo dunque come realizzare un ritratto a matita.

27

Occorrente

  • Matita
  • Gomma
  • Foglio da disegno
37

Disegnare le linee guida

Per chi è alle prime armi, è consigliato iniziare a tracciare le linee guida del disegno. Non devono essere troppo precise, ma dare solo un'idea del contorno degli elementi del ritratto che vogliamo rappresentare. Per esempio per fare il volto si può fare un ovale con due linee disposte a croce, che delimitano rispettivamente la zona degli occhi e del naso.

47

Realizzare il disegno

Realizzata la griglia non dovrete far altro che riprodurre esattamente ciò che vedete sull'immagine, usando il reticolato come riferimento per le dimensioni e le proporzioni. Iniziate disegnando i contorni dei vari elementi del viso: occhi, naso, bocca e così via.
Arricchirete il disegno di dettagli più avanti, quando ogni elemento sarà al suo posto.
Per realizzare i contorni, avvaletevi di una matita di durezza media, solitamente una HB, un tipo di matita la cui grafite si posiziona a cavallo tra una gradazione dura e una morbida.
Va ricordato che le matita così dette dure hanno una tratto molto leggero, mentre quelle morbide, e quindi più grasse, hanno un tratto più scuro e sono quindi adatte per realizzare ombre e sfumature.

Continua la lettura
57

Applicare le ombre e le sfumature

La parte finale, e quindi anche la più divertente è quella delle ombre e delle sfumature. Esistono moltissime tecniche, che sarebbe inutile spiegare ora. Ma è bene sapere che per realizzare delle belle sfumature e dare un tocco di realismo al ritratto è buona norma avvalersi di tutti tipi di matite morbide. Come utilizzarle e quando è qualcosa che si capisce con la pratica, ma per iniziare potrete allenarvi sperimentando con un ritratto che vi piace la tecniche delle linee incrociate. Un modo veloce e pratico per dare vita alle sfumature.
Molte persone, agli inizi, usano lo sfumato, cioè una volta riempita la zona in ombra con la matita ci passano con il dito stendendo la grafite. Ma non è il modo corretto per realizzare un buon ritratto.
Disegnare è veramente bello e liberatorio, ma richiede molta pazienza e pratica per raggiungere discreti risultati.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di ripassare più volte su una stessa linea, ma fare tratti netti e precisi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alla fotografia di ritratto

Ci sarà sicuramente capitato, di provare a scattare delle particolari fotografie ma senza riuscire ad ottenere il risultato sperato. Per riuscire a realizzare delle foto perfette, dovremo necessariamente imparare le varie tecniche da utilizzare in base...
Arti Visive

Come sfumare un ritratto a matita

Per disegnare un ritratto a matita c'è la necessita di avere una buona concentrazione. Alla stessa maniera, prima di cominciare a sfumare il tratto, c'è bisogno di delineare il chiaro-scuro, individuando la fonte di luce. La tecnica può essere appresa...
Arti Visive

Come realizzare un ritratto

Cosa c'è di più bello e soddisfacente di vedere compiuta una propria opera, sopratutto se si parla di un quadro? Immaginate la sorpresa dei vostri amici o parenti a cui proporrete la realizzazione di un loro ritratto, un'idea regalo molto particolare...
Arti Visive

Come Utilizzare Le Inquadrature In Un Ritratto

Ogni qualvolta si ritrae amo un volto umano o si effettua una fotografia ad un amico, familiare o parente, uno degli aspetti più importanti è sicuramente l’inquadratura. La scelta dell’inquadratura è di fondamentale importanza per ottenere un ritratto...
Arti Visive

Come fare un ritratto col carboncino

Per gli appassionati dei disegni una tecnica molto spesso utilizzata per disegnare è sicuramente il carboncino. Il carboncino è una delle tecniche più antiche per creare un ritratto. Il carboncino è una tecnica principalmente basata sul disegno, quindi...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto con colori ad olio

La pittura ad olio è una tecnica antichissima di profondo effetto pittorico e non è mai tramontata. Se quindi avete già un po' di manualità con questi particolari colori e intendete utilizzarli per realizzare un quadro, in questa guida potrete trovare...
Arti Visive

Come disegnare una persona in piedi

La maggior parte dei vocabolari sotto la voce "disegno" riportano la seguente definizione: "rappresentazione grafica di un oggetto, con linee e segni...". Il disegno spazia in diversi settori, dal geometrico al topografico, da quello del vero a quello...
Arti Visive

Come realizzare ritratti realistici

L'arte del disegno è un'abilità che non tutti posseggono in quanto è innata soltanto in alcune persone. Tuttavia è possibile imparare a disegnare discretamente applicando una serie di pratici accorgimenti, senza dimenticare però che sono fondamentali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.