Come Regolare Le Frequenze Medie Sull'Equalizzatore Dell'Amplificatore Per Chitarra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per un chitarrista professionista o amatoriale che suona in una band o fra le mura di casa propria, l'equalizzazione della chitarra elettrica svolge un ruolo di primo piano. È un fatto fondamentale oltre che davvero molto importante. Al momento della distorsione del suono, uno strumento equalizzato in modo sbagliato non valorizza il brano che va a riprodurre. Spesso infatti la melodia può apparire persino confusa e sgradevole all'orecchio di chi ascolta.
In questa piccola guida scopriremo come regolare perfettamente le cosiddette frequenze medie sull'equalizzatore dell'amplificatore adoperato per la propria chitarra.

27

Occorrente

  • Chitarra
  • Amplificatore
37

Anzitutto, dobbiamo dire che ogni amplificatore ha un proprio caratteristico suono. Pertanto, a seconda della marca assegnata ad un modello, si avrà un effetto sonoro diverso da altri. Alcune marche di amplificatori si distinguono per suoni maggiormente cristallini, altre per acustiche ricche di bassi.
Vi sono poi alcuni adattatori di volume che presentano molteplici frequenze medie, l'una differente dall'altra. Quando vi trovate a regolare l'equalizzatore, tenete conto delle varie caratteristiche per riuscire a produrre un suono maggiormente piacevole.

47

Le frequenze che si associano ad una cosiddetta media lunghezza si occupano principalmente di amplificare il suono. La loro regolazione richiede una particolare attenzione, dal momento che esse dovranno restare in linea con la melodia che intendete usonare con la vostra chitarra.
Generalmente, un chitarrista solista necessita di un'ingente quantità di medi che siano piuttosto alti. In questo modo la melodia risulterà corposa ed estremamente scorrevole. Le ritmiche distorte invece, quando presentano un numero eccessivo di medi, diventano inevitabilmente confuse e non poco fastidiose.

Continua la lettura
57

Per regolare correttamente le frequenze medie sull'equalizzatore dell'amplificatore per chitarra, dovrete basarvi sulle varie finalità della melodia da riprodurre. Nel caso in cui dobbiate eseguire degli assoli, dovrete regolare una buona quantità di medi. Invece per quanto riguarda le ritmiche, regolate il tutto in base ad ognuna di esse.
Se preferite riprodurre sonorità con una distorsione netta, dovrete impostare una piccola dose di media frequenza. Questo è piuttosto utile quando ci si cimenta in un genere musicale energico come l'hard rock o il metal. Se utilizzate una gran quantità di accordi aperti, avrete modo di aumentare le medie frequenze.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Regolate le frequenze medie sull'equalizzatore in base al genere musicale che intendete suonare.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come migliorare l'audio della chitarra in una performance live

Se facciamo parte di un gruppo musicale che si esibisce dal vivo, sapremo sicuramente che l'audio durante una performance è molto importante. Infatti se non siamo in grado di calibrare bene l'audio, il pubblico non sarà in grado di apprezzare appieno...
Musica

Come equalizzare una chitarra acustica

La chitarra acustica è uno strumento musicale che possiede la capacità di poter fare vibrare il suono proveniente dalle corde, senza l'aiuto di un amplificatore sonoro ma bensì tramite la risonanza della cassa armonica. La chitarra, appartenente alla...
Musica

Come gestire un equalizzatore parametrico

Tecnicamente un equalizzatore parametrico è uno strumento essenziale nella fase di missaggio di brani musicali; in questi casi l'utilizzo dell'equalizzatore può portare a rendere la traccia priva di elementi sonori fastidiosi o dissonanti, creando una...
Musica

Come creare effetti per chitarra elettrica

Per creare della buona musica utilizzando una chitarra elettrica si potrebbe dire che sono necessari e sufficienti due oggetti: un cavo jack e un amplificatore. Si pensa, infatti, che siano proprio questi due elementi che dovrebbero servire per incominciare...
Musica

I principali effetti della chitarra elettrica

Le chitarre elettriche vengono spesso realizzate utilizzando dei corpi solidi, in quanto dipendono dai pickup elettromagnetici e dagli amplificatori per riuscire a produrre il suono, e non dalla risonanza di un corpo cavo, come invece accade nel caso...
Musica

Come collegare i pedali della chitarra

La chitarra è uno strumento a corde in grado di produrre melodie davvero stupefacenti. Questo splendido strumento è di diversi tipi a seconda del genere musicale per cui si impiega. Attualmente esistono dei dispositivi che alterano il suono prodotto...
Musica

Come ottenere un suono distorto con la chitarra

Lo strumento che più di ogni altro è in grado di produrre un suono molto particolare nel contesto musicale è senza dubbio la chitarra. L'inizio della storia di questo magnifico strumento risale al 1920 quando il progettista della Gibson realizzò i...
Musica

Come accompagnare con la chitarra

La chitarra è senza dubbio lo strumento musicale che più si presta ad accompagnare un canto o un solista. La base essenziale per sostenere una qualsiasi melodia è quella di riprodurre gli accordi: le sei corde della chitarra, infatti, se suonate contemporaneamente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.