Come respirare nel canto

di Marco Rossomanno tramite: O2O difficoltà: difficile

Il canto è una passione che più o meno tutti abbiamo sperimentato nella vita. C'è chi canta sotto la doccia, quando si è in casa, mentre si fanno le pulizie ecc... Ma cantare è una forma d'arte e per essere considerati dei cantanti, bisogna fare molta pratica e sopratutto studiare molto. Ad esempio, occorre sapere che non è affatto possibile cantare in apnea. Dopo un po', occorre respirare, altrimenti la voce cala inesorabilmente. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come respirare nel canto.

1 Meditare sul respiro Per riuscire a respirare correttamente mentre si canta, occorre innanzitutto diventare padroni del proprio respiro. Occorre sedersi comodamente, senza disturbi esterni, rilassarsi e concentrarsi sul proprio respiro. Cosa accade se respiri più o meno profondamente? Concentrati anche sui tempi di espirazione ed inspirazione per valutare quali sono e come puoi eventualmente modificarli a tuo piacimento. Un mito da sfatare è che non esistono persone stonate, ma solo persone che non sanno usare la propria cassa toracica limitandosi al semplice uso delle corde vocali che risultano limitate, se usate da sole.

2 Esercitare il diaframma Il muscolo veramente indispensabile per cantare è il diaframma. Sdraiati supino su di una superficie rigida come un tavolo o il pavimento. Appoggia bene le spalle a terra e respira profondamente. Non potrai fare a meno di notare come esso, posto dietro ai polmoni, tenda come a "cadere" in giù creando una specie di vuoto che serve per far distendere e allargare i polmoni. Allo stesso tempo, la cassa toracica sarà limitata nella sua espansione. Respirando potrai quindi sentire il funzionamento e l'importanza del diaframma. Per capire se controlli il diaframma, devi mettere una mano sulla bocca dello stomaco e premere. A questo punto devi inspirare e fare in modo che la mano venga respinta dalla pancia che si gonfia. Solo in questo modo puoi essere sicuro di aver respirato nella maniera corretta.

Continua la lettura

3 Fare esercizio Non è affatto semplice, ma con un po' di allenamento e qualche esercizio adatto, potrai fare passi da gigante, fino a respirare correttamente.  All'inizio potrà esserti utile appoggiare una mano sulla zona dell'ombelico per riuscire a controllare al meglio il movimento diaframmatico.  Approfondimento Come controllare il diaframma mentre si canta (clicca qui) Stando dritto, ma senza essere rigido, inizia ad inspirare con il naso fino a riempire i polmoni.  Trattieni l'aria per due o tre secondi e poi lascia andare ed espira lentamente, sibilando in maniera costante per il maggior tempo possibile e a voce bassa.  Fai attenzione a mantenere la posizione, senza sollevare le spalle, spingere in avanti la pancia o irrigidirti.

Esercizi per il diaframma nel canto Il canto è un'arte tanto affascinante quanto difficile. Imparare a ... continua » La respirazione nel canto Chi ha una voce bella deve poterla sfruttare al meglio e ... continua » 5 esercizi per un tenore Il tenore in ambito musicale è la più alta delle voci ... continua » Come preparare la voce prima di cantare La preparazione della voce ed il riscaldamento delle corde vocali prima ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come cantare le note di testa

Le note di testa, conosciute anche come note alte, sono quelle note più difficili da raggiungere con la propria voce: anche i cantanti possono impiegarci ... continua »

La respirazione nel canto lirico

Il canto è una delle forme espressive più belle ed istintive dell’uomo, utilizzato sin dagli albori della storia umana come strumento universale di comunicazione ... continua »

I registri vocali

La voce umana è il suono prodotto dalla vibrazione delle corde vocali nella laringe. Questi organi, che variano da persona a persona, si aprono e ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.