Come Riconoscere Gli Intervalli Musicali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In ambito musicale con il termine "intervallo", si indica la distanza fra due suoni. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a riconoscere correttamente le diverse tipologie di intervalli musicali. Basta contare la nota di partenza e le note che mancano alla nota di arrivo. Seguendo le indicazioni riportate nei passi successivi saremo in grado di dare un nome ai vari tipi di intervallo di una scala.

26

Occorrente

  • pentagramma, note
36

Per dare un nome agli intervalli musicali bisogna prima di tutto contare la nota di partenza e le note che mancano a quella di arrivo. Ad esempio l'intervallo do-fa è un intervallo di quarta. Prendiamo una scala maggiore, ad esempio quella di Do, riportata nella figura allegata a questo passo. Possiamo notare le varie note che compongono questa scala riportate sul pentagramma. Il Do è la nota più grave ed è la tonica della scala maggiore.

46

Se la seconda nota fa parte della scala maggiore (in questo caso di DO) l'intervallo è maggiore. Questo vale però solo se gli intervalli sono di seconda, di terza, di sesta e di settima. Se l'intervallo è di quinta si dice "giusto". Anche gli intervalli di quarta, di ottava e di unisono (due suoni che hanno lo stesso nome e la stessa altezza) si definiscono "giusti". Quindi, ad esempio, l'intervallo do-mi viene definito intervallo di terza maggiore.

Continua la lettura
56

Se la seconda nota non fa parte di quella scala maggiore (nel nostro caso di do) questo vuol dire che la nota o è stata alzata o è stata abbassata. Nell'immagine vengono riportate le varie definizioni. A titolo di esempio immaginiamo un intervallo di terza (do-mi) maggiore. Se al posto del mi abbiamo il mi bemolle avremo un intervallo di terza minore (il mi è stato diminuito di un semitono). Le "s." nella figura allegata a questo passo indicano i semitoni mentre la "a" sta per "aumentato".

66

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a riconoscere correttamente le diverse tipologie di intervalli musicali. Per chi è alle prime armi con il mondo della musica, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, riusciremo alla fine ad individuare i vari tipi di intervalli. A questo punto non ci resta che leggere tutte le indicazioni riportate nel guida per poter subito provare ad individuare gli intervalli musicali magari svolgendo qualche semplice esercizio facilmente reperibile su internet.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come comporre un brano dodecafonico

Questa guida sarà sicuramente apprezzata a chi ha una grande passione per la musica, ed ama trascorrere il proprio tempo libero tentando di comporre dei propri brani musicali, seguendo i vari tempi e gli stili della musica classica o moderna. In questa...
Musica

Come armonizzare la scala maggiore

Tra tutte le scale musicali, la 'maggiore' è la più nota, la più usata e soprattutto quella che risulta semplice da spiegare. Si tratta della classica scala Do - Re - Mi - Fa - Sol - La - Si - Do, composta nel modo che segue: passaggio di tono - tono...
Musica

Solfeggio cantato: come affrontarlo

Per lo studente di conservatorio, l’esame di solfeggio cantato è uno dei più complicati da superare. Il solfeggio teorico si affronta facilmente con lo studio assiduo ed il giusto impegno, per quello parlato è necessaria un po’ di pratica, per...
Musica

Come suonare il guitalele

Il guitalele, strumento musicale ibrido prodotto dalla Yamaha Corporation nel gennaio del 1997, è definito anche guitarlele ed è ottenuto da un mix di chitarra classica e ukulele, strumento a corda tipico delle isole hawaiane. È molto comodo perché...
Musica

Come accordare un violoncello

Chi ama la musica ed in particolare gli strumenti musicali avrà sicuramente già sentito parlare del violoncello. Si tratta di un oggetto al giorno d'oggi poco utilizzato, soprattutto dai giovani che invece preferiscono altre tipologie di strumenti musicali....
Musica

Come creare, nella musica, una scala minore

Per arrivare a comprendere, nella musica, il modo in cui creare una scala minore, bisogna avere una certa padronanza anche della scala maggiore. Ma vediamo un po' qual è la differenza tra le due. In parole semplici, potremmo dire che la differenza melodica...
Musica

Come imparare a suonare il violoncello

l violoncello è uno strumento musicale del gruppo dei cordofoni a corde strofinate (ad arco), appartenente alla famiglia degli archi; è dotato di quattro corde, accordate ad intervalli di quinta giusta. Rientra nella sottofamiglia dei "violini", di...
Musica

Come accordare un pianoforte

Accordare un pianoforte è una vera e propria arte; infatti, occorre del tempo e una strumentazione adatta, oltre che un'ottima preparazione tecnica ed un orecchio musicale. Tuttavia, capire quali siano le basi dell'accordatura, come funziona un martelletto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.