Come riparare un disco in vinile graffiato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vinile è un oggetto di culto per i "musicomani" (e non solo) che, di recente, è tornato molto in auge. Nel mercato musicale, infatti, si registra una ripresa nella vendita dei dischi in vinile, nuovi e usati. Può capitare di fare dei veri e propri affari con i vecchi vinili che, però, possono presentare dei difetti e dei graffi. Di seguito, vedremo come riparare un disco in vinile graffiato, rimuovendo sia imperfezioni superficiali che solchi un po' più importanti.

26

Occorrente

  • Un pezzo di cartoncino non troppo spesso
  • Un ago da cucito nuovo
  • Scotch
  • Moneta da 1 euro
  • Giradischi
  • Lente d'ingrandimento
  • Spray con olio lubrificante
  • Panno morbido e pulito
36

Per rimuovere graffi superficiali, ovvero quelli che non fanno saltare la puntina ma che provocano un fastidioso fruscio, è necessario munirsi di uno spray con olio lubrificante, spruzzarne una piccola quantità direttamente sul vinile e, quindi, rimuoverlo con un panno morbido e pulito, seguendo gli originari solchi del disco (con movimenti delicati e circolari). Nel caso di graffi profondi, invece, bisogna intervenire in maniera più radicale. Per prima cosa, è necessario assemblare una sorta di "altoparlante" da usare per individuare esattamente il punto in cui si è creato il graffio.

46

Procuratevi un cartoncino non troppo spesso e formate con questo un cono; per chiuderlo, usate dei pezzi di nastro adesivo. Ora, prendete un ago (o uno spillo) da sartoria, sottile e nuovo, e fissatelo, usando sempre dello scotch, all'estremità più piccola del cono (in modo verticale, con la punta dell'ago rivolta verso il basso). Quindi, ponete una moneta da un euro sulla testa dell'ago e attaccatela all'estremità del cono con un pezzo di nastro adesivo; questo servirà per dare il giusto peso alla nostra "puntina".

Continua la lettura
56

Dopo aver creato questo player ad hoc, appoggiate l'estremità dello stesso sul disco, adagiando la punta dell'ago sui solchi, e cominciate a "suonarlo" facendolo girare manualmente sul piatto del giradischi. Questo servirà per individuare il punto preciso che necessita di un intervento riparatorio. Per rendere l'operazione ancora più semplice e precisa, potete visionare il punto rovinato del disco con una lente di ingrandimento. Dopo aver trovato il graffio da rimuovere, esercitate sullo stesso una leggera pressione con la punta dell'ago, muovendolo verso il bordo esterno del disco, se la musica salta in avanti, ovvero verso il centro dello stesso, se la puntina salta all'indietro. Si consiglia di ripetere almeno tre volte quest'operazione, sempre con molta cautela e, quindi, di provare a suonare il vinile. Il margine di riuscita di quest'operazione è molto ampio, quindi non resta che augurarvi un buon ascolto!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Armatevi di tanta pazienza e agite con mano ferma
  • Intervenire con estrema cautela e lentamente, per non rischiare di creare ulteriori danni
  • Questo metodo mira a rimuovere pochi graffi che interessano una piccola porzione del vinile

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Museum of Broken Relationships

Il Museum Of Broken Relationships si trova in Europa e precisamente nel centro storico di Zagabria, all'interno di un palazzo e a pochi metri dalla sua particolare funicolare. Nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni utili consigli, su cosa...
Musica

Breve storia della musica leggera

Il termine musica leggera si riferisce a tutta quella produzione musicale di consumo, realizzata per poter essere divulgata e diffusa tra le grandi masse popolari. In particolare, con i suoi generi e sottogeneri, la musica leggera italiana viene considerata...
Musica

Come fare musica elettronica

Comporre musica è davvero una cosa straordinaria. Solo un musicista può capire al meglio l'importanza del ritmo e della composizione per generare musica e divertimento nelle persone. Produrre musica non è solo suonare uno strumento classico e convenzionale,...
Arti Visive

Come disegnare un gelato

Che ne dite di disegnare un bel gelato? Comunemente chiamiamo "gelato" sia il classico cono sia la crema in vaschetta o i ghiaccioli. Ma partiremo proprio da quello che per l'immaginario collettivo è il gelato per eccellenza: il cono. Per disegnare un...
Musica

Riparare i graffi sulla chitarra

Come per ciascuna cosa anche gli strumenti musicali sono soggetti ad usura. Se si prende in considerazione che la chitarra è uno strumento spesso fatto in legno, tale è soggetto, a urti continui, grazie al fatto di essere uno strumento mobile. I graffi...
Musica

Come costruire un organetto

L'organetto è uno strumento musicale appartenente alla famiglia degli aerofoni di tipo meccanico. Esso è caratterizzato da una tastiera a bottoni, e un'altra più piccola in cui sono presenti i bassi e gli accordi. L'organetto è stato inventato in...
Arti Visive

Come fare un servizio fotografico

Oggi può essere davvero molto facile scattare delle belle foto in qualsiasi momento, infatti la tecnologia mette ormai a disposizione di chiunque ottimi dispositivi, facili da usare e con prezzi adatti a tutte le tasche. Ovviamente un apparecchio fotografico...
Musica

Come calibrare il braccio del giradischi

Dopo aver acquistato un giradischi vi siete resi conto di non essere capaci di sistemare le varie parti che lo compongono? La prima cosa che notate è sicuramente il braccio: come si fa a regolare questo aggeggio? Come regolare questo sistema? Ecco allora...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.