Come scegliere la musica per svegliarsi al mattino

di Gloria Ortolani tramite: O2O difficoltà: media

Il risveglio è difficile e arduo per tutti, e lo diventa ancora di più quando la sera prima si è andati a dormire molto tardi.  Come fare allora per svegliarsi al mattino, senza eccessiva difficoltà?  La risposta è molto semplice: la Musica. Si sa, infatti, che la musica è capace di allietare e rendere più gradevole anche uno dei risvegli più traumatici.
Ma quale musica scegliere? Se siete desiderosi di saperlo, continuate a seguire questa guida e lo scoprirete!

1 Innanzitutto, è bene sapere che la scelta della musica dipende in gran parte dalla propria personalità e dai propri gusti personali, in materia musicale. Tuttavia, la scelta può anche essere dettata dallo stato d'animo in cui ci si sveglia, o, ancora, dal tipo di giornata che si deve affrontare.

2 Partiamo allora dalla musica rock: questo genere di musica è molto adatto per tutte quelle persone dinamiche e attive, che necessitano di un risveglio potente.
Una canzone rock può far iniziare la giornata con il piede giusto e con una grande dose di coraggio e di adrenalina. Ad esempio può essere perfetta per un esame o un appuntamento importante, qualora ci si voglia caricare o, ancora, nel caso di un momento di particolare eccitazione.

Continua la lettura

3 Passiamo ora alla musica pop: questo genere di musica può essere d'aiuto per tutti coloro che non hanno gusti particolari, e che desiderano ricaricarsi e/o tirarsi su di morale.
Dunque, l'ascolto di un brano pop, di prima mattina, permette di fare colazione con una maggiore consapevolezza e con una maggiore allegria e spensieratezza.  Ad esempio, può essere adatta per un primo giorno di scuola o di lavoro, o, perché no, anche prima delle faccende quotidiane.

4 A questo punto, non si può non menzionare la musica classica: questo tipo di musica è quello forse più utilizzato. Infatti, non solo è estremamente rilassante, ma anche utilizzabile in varie e diversificate situazioni. Ad esempio, può essere un modo perfetto per iniziare una giornata di relax, come una domenica mattina, o un modo per calmare la propria agitazione o il proprio nervosismo.
Ma non solo! La musica classica può essere utilizzata anche per i più piccoli, facendo iniziare le loro giornate con questa musica dolce e calorosa.

5 In questa guida vi abbiamo mostrato solo alcuni dei generi musicali principali, ma sappiamo benissimo esservene altri. Per un ottimo risveglio vi basterà scegliere il genere che più si avvicina alla vostra personalità e al vostro stato d'animo. Vedrete che, in un attimo, il risveglio sarà molto meno faticoso e diventerà una splendida routine, divertente e apprezzata da tutta la famiglia.

Generi musicali degli anni 70 La musica è un passatempo ottimo per molte persone che vedono ... continua » I più famosi gruppi musicali inglesi della storia Il Regno Unito ha dato alla luce moltissimi cantanti che sono ... continua » Breve storia della musica leggera Il termine musica leggera si riferisce a tutta quella produzione musicale ... continua » Progressive Rock: discografia essenziale Nato agli albori degli anni '70, il Progressive Rock è un ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come recitare in un musical

L'arte della recitazione è un'arte piuttosto antica come anche quella della musica. Entrambe hanno generato nel corso dei secoli moltissime opere degne di ... continua »

Generi musicali degli anni 60

Negli anni 60 nacquero nuove tendenze musicali, altre si consolidarono e il panorama dell'intera musica venne rivoluzionato. Nel rock videro la luce band come ... continua »

Come suonare il contrabbasso

Pur essendo uno strumento di origini molto antiche, il contrabbasso risulta ancora oggi molto apprezzato ed utilizzato sia nella musica classica che in quella moderna ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.