Come scegliere una chitarra elettrica usata

di Marco Capitano tramite: O2O difficoltà: facile

Se state pensando di acquistare una chitarra elettrica usata su uno dei tanti siti o giornali di annunci dovete stare molto attenti. Valutate difetti estetici evidenti e fate attenzione ai particolari, poiché anche i dettagli più minuti possono influire sul suo funzionamento. Seguendo i consigli di questa guida riuscirete a scegliere una buona chitarra elettrica usata, senza incorrere in problematiche di nessun tipo. Vediamo insieme come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: Chitarra elettrica

1 Come prima cosa assicuratevi che il manico sia dritto prendendo la chitarra orizzontalmente e puntando la paletta verso la parte opposta del vostro volto. A questo punto non vi rimane altro che osservare la superficie del manico tenendo l'occhio all'altezza del corpo della chitarra per verificare se sia inclinato, ricurvo o se abbia altri difetti evidenti visibili ad occhio nudo. Se decidete di acquistare una chitarra, nonostante abbia un manico difettoso, mettete in conto la riparazione del liutaio. Se invece sembra tutto regolare verificate nel dettaglio se l'altezza fra la corda ed i tasti presenti sul manico sia adeguata. Premete quindi sulla prima corda e il primo tasto.

2 Contemporaneamente premete sulla prima corda e il dodicesimo tasto. Tra la corda premuta e i tasti presenti al sesto o settimo capotasto ci deve essere spazio per far passare un biglietto da visita. Se questo spazio non c'è, oppure risulta troppo abbondante, è indispensabile far regolare il manico spendendo una cifra assai modesta. La stessa operazione va ripetuta per la sesta corda. Come terza verifica controllate se l'intonazione della chitarra è giusta. Fate quindi suonare l'armonico al dodicesimo tasto di una qualunque corda e poi, cercando di memorizzare il suono, fate suonare la stessa corda premendo normalmente il suo dodicesimo tasto. I due suoni devono coincidere. Se sono leggermente differenti o stonati fra loro è necessario far intonare la chitarra da un liutaio per un costo che si aggira attorno ai quaranta euro.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Finite queste verifiche con gli altri controlli più semplici, ma comunque importanti.  Inserite e togliete il jack due o tre volte per verificare che il suo alloggiamento non sia guasto.  Approfondimento Chitarra: accordi con il barrè (clicca qui) Provate a muovere il jack anche con l'amplificatore acceso.  Se il jack è in buone condizioni e si sentono lo stesso dei fruscii l'alloggiamento potrebbe essere sporco o peggio mal funzionante.  Provate tutti i potenziometri e i selettori di pick-up: anche in questo caso non si dovranno sentire rumori indesiderati durante l'uso. 
Verificate le meccaniche facendole ruotare per intuire se siano ben oliate o arrugginite.  Inoltre controllate il buono stato del ponte, soprattutto se è mobile come ad esempio il Floyd Rose.
Se dovete apportare migliorie a questi elementi finora menzionati la spesa sarà limitata.

Non dimenticare mai: Se il jack è in buone condizioni e si sentono lo stesso dei fruscii l'alloggiamento potrebbe essere sporco o peggio mal funzionante. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Scegliere una chitarra elettrica Come Scegliere la tua Prima Chitarra

Come migliorare una chitarra economica Capita a tutti di trovarsi, per caso, a dover avere a ... continua » Come suonare gli accordi di chitarra La chitarra è uno degli strumenti musicali più classici e più ... continua » Come suonare le note sulla chitarra Se si decide di imparare a suonare la chitarra con un ... continua » Come Capire a che Nota Corrisponde un Tasto della Chitarra La chitarra è uno degli strumenti musicali più suggestivi e, probabilmente ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.