Come scrivere un buon libro

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Scrivere un buon libro è un'idea che spesso balena nelle teste di chi si trova ad avere tanti pensieri, fantasia e voglia di condividere. Altrettanto spesso, però, gli interrogativi sono tanti ed è proprio a frenare le menti e le penne. Questa guida si propone quindi lo scopo di consigliare ai neo o aspiranti scrittori come muovere i primi passi necessari a imbastire un libro e lasciare che la fantasia faccia il suo corso. Raccogliete le idee, ideate una buona trama e vedrete che il lavoro risulterà più semplice a farlo che a dirlo. Siete pronti? Cominciamo!

26

Occorrente

  • fogli di carta
  • penna
  • computer
  • fantasia e pazienza
36

La bozza

Per iniziare stilate una bozza del progetto iniziale scrivendo l'idea generica che avete in mente. Quindi il tipo di libro, i personaggi, il linguaggio che volete usare e la trama del libro stesso. Pensate ai nomi dei personaggi che faranno parte del racconto e scrivete di fianco a ogni nome il ruolo del personaggio che volete rappresenti. Non sottovalutate questo aspetto. I nomi a volte riescono già a prima lettura a suggerire nell'immaginario del lettore un'idea più o meno vaga sul carattere di un soggetto letterario. Pensate in seguito all'ambientazione della storia, al tempo e a come iniziare il primo capitolo per introdurre il lettore all'interno del romanzo.

46

Le idee

Raccolte le idee, potete pian piano iniziare a scrivere utilizzando un computer cosicché il lavoro risulti più semplice. Procedete senza fretta, poco per volta. Scrivete di getto senza curarvi della forma ma lasciate che le idee si scrivano "da sole". Poi, solo alla fine, correggete ciò che avete elaborato. Noterete voi stessi che in questo modo il racconto sarà più naturale. Ultimata la prima stesura, dividete il corpo in capitoli, in modo da tenere tutto ben organizzato. Rileggendo, sicuramente troverete qualcosa da cambiare, da aggiungere o da eliminare. È questo il momento giusto per farlo.

Continua la lettura
56

Il tempo

Metteteci tutto il tempo necessario, non abbiate voglia di terminare. Potrebbero infatti volerci mesi, forse anche anni, ma vedrete che sarà un buon lavoro. Una volta finito e soddisfatti del finale, iniziate a rileggere bene, controllando tutto: dai nomi dei personaggi ai verbi utilizzati. Ricordatevi infatti che bisogna usare lo stesso tempo verbale per tutto il racconto a meno che non utilizziate dialoghi, nei quali sarà necessario variare tempi e lessico. Lo stesso vale per la voce narrante. Ovvero, se iniziate con il narratore in terza persona continuate sulla stessa linea.
Una volta finito e corretto bene tutto (molti utilizzano il correttore automatico di word ma non fidatevi troppo), potete decidere di portarlo in tipografia oppure stamparlo inviandolo su qualche sito internet per la stampa dei libri, ne esistono diversi. Questo quindi sarà il momento di decidere cosa fare del vostro libro. Non tutti gli scrittori, infatti, desiderano che il proprio lavoro sia resa pubblico. A voi la scelta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non abbiate fretta. Il vostro libro si scriverà da solo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Scrivere un buon racconto fantasy

La lettura di un libro è un’attività che dovrebbe essere pubblicizzata in tutti i modi possibili. I libri possono infatti essere considerati come un vero e proprio “cibo” per l’anima e per la mente. Questo è talmente vero che quando si finisce...
Letteratura

Regole per scrivere un racconto poliziesco

Se siete degli abili scrittori, con un'innata predisposizione per l'arte della scrittura e una fantasia che viaggia a mille chilometri orari, non possiamo che farvi i nostri più sentiti complimenti. La carriera dello scrittore è una carriera difficile,...
Letteratura

Come scegliere il titolo per un libro

Per tutti gli scrittori, scegliere come intitolare il proprio libro è un impresa veramente difficile ed impegnativa. Il titolo di un libro infatti, oltre a racchiudere in poche parole il senso del contenuto, deve suscitare una certa curiosità spingendo...
Letteratura

Regole per scrivere un racconto fantasy

Non si può scrivere qualcosa senza prima leggere. È il principio sul quale si focalizza la stesura di un qualsiasi testo. Esso vale anche per quanto riguarda i romanzi di genere fantasy. In questa breve guida, vi illustriamo le regole per scrivere un...
Letteratura

I migliori scrittori americani di oggi

La letteratura contemporanea, malgrado l'insidia condotta dai nuovi media e dai social network, che veicolano indubbiamente nuove modalità di leggere e scrivere, è viva, fervida e ricca di autori di notevole spessore. In questo panorama attuale, gli...
Letteratura

Come scrivere un racconto di mistero

Se avete voluto sempre scrivere un racconto del mistero, questa allora è il tutorial che fa il caso vostro. Nei passi seguenti potrete trovare tutte le informazioni che vi serviranno per organizzare nel meglio dei modi la scrittura del racconto vostro...
Letteratura

Come scrivere un racconto d'amore

Come scrivere un racconto d'amore? Questa piccola guida ci aiuterà a capire come fare, seguendo pochi e semplici passaggi. La prima cosa che dobbiamo ricordare è che la scrittura deve essere libera e spontanea. Ricordiamo che i racconti d'amore, si...
Letteratura

Scrivere un buon racconto horror

Appena si finisce di leggere un romanzo spesso ci si sente un po' spaesati: si vorrebbe ritornare indietro, dentro alle pagine del libro, che però purtroppo sono finite. Questo accade specialmente quando ci si immerge in una realtà fantastica così...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.