Come scrivere un testo teatrale

di Patrizia Pinto tramite: O2O difficoltà: media

Il teatro non consiste soltanto in un'antichissima e affascinante forma d'arte, ma è anche una profonda passione per un genere di recita che crea un legame immediato tra il commediante ed il pubblico: è ciò che sa bene ogni bravo attore e chiunque si impegni per diventare un ottimo artista teatrale, ma oltre ai personaggi che salgono sul palco per dare vita alle varie scene, esistono i compositori delle storie rappresentate. Vi piacerebbe provare a scrivere un testo ma non sapete come iniziare? Leggendo la presente guida troverete alcuni suggerimenti: potrebbero servirvi per una divertente recita da proporre ai vostri figli e ai loro compagni di scuola, oppure per uno spettacolo da organizzare tra amici e colleghi.

Assicurati di avere a portata di mano: passione per la scrittura, capacità di essere concreti nel racconto e fantasia.

1 Ovviamente bisogna stabilire se si intende creare un tema riferito a fatti storici, di attualità, di fantasia o realmente accaduti, comici, drammatici, ecc., per poi basarsi su precisi elementi: volendo riportare un semplice esempio, se la vicenda viene svolta all'interno di un castello, è indispensabile sapere che genere di costruzione si tratta, com'è composta la sua struttura e quali eventuali suoi particolari possono assumere una determinata rilevanza nella storia. Inoltre, la descrizione di genere di oggetti, capi di vestiario ecc. Deve corrispondere al periodo rappresentato, ma anche la forma di linguaggio usato nella recita deve risultare fedele all'epoca relativa alla vicenda.

2 Chi ama l'arte del teatro sa di dover percorrere un cammino ricco di fascino ma tortuoso e spesso incerto, fatto di tentativi e prove estenuanti a cui dedicarsi sia con amore sia con un'energia energia fisica a volte al limite dell'eccesso: Ma tutto questo non basta per realizzare una rappresentazione di successo: sono infatti necessari dei buoni testi. Quando si incomincia a scrivere, occorre però sapere con esattezza dove si svolge la vicenda, quali fatti accadono e quali personaggi sono coinvolti, inoltre è indispensabile che il proprio immaginario assuma la maggior concretezza possibile ed è bene evitare di inserire episodi o particolari impossibili o comunque estremamente difficoltosi da rappresentare su un palco.

Continua la lettura

3 Infine, è consigliabile non dimenticare mai un importante concetto: la scrittura di una vicenda per uno spettacolo teatrale può avere molto più senso quando la costruzione dei vari fatti relativi alla rappresentazione viene lasciata esprimere, almeno in piccola parte, dagli attori che dovranno eseguire la recita.  È infatti probabile che nessun attore, sia esso affermato oppure alle prime armi, possa essere fortemente stimolato ad imparare a memoria un copione senza poter minimamente contribuire a personalizzare qualche particolare della trama.

Non dimenticare mai: è sempre bene iniziare con storie brevi e composte da un modesto numero di personaggi. Alcuni link che potrebbero esserti utili: scrivere un testo teatrale

10 consigli per la recitazione teatrale Quando si assiste ad una rappresentazione teatrale, talvolta si può pensare ... continua » Come scrivere la sceneggiatura di una commedia teatrale La sceneggiatura rappresenta quel particolare progetto da cui parte la nascita ... continua » Come scrivere una sceneggiatura teatrale Il teatro ha origini antichissime, gli studiosi fanno risalire alcune forme ... continua » 10 motivi per andare a teatro Il teatro, fin dall'antichità, ha sempre affascinato l'uomo, il ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Ken Follett: vita e opere

Ken Follett è uno degli scrittori contemporanei di best-seller più in vista di questi ultimi anni. Il genere letterario in cui impronta i suoi libri ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.