Come scrivere un tormentone estivo

di Alex Pinturicchio tramite: O2O difficoltà: media

La musica rallegra le giornate sia invernali che estive, amata da gente di tutte le fasce di età con particolare predilezione dei giovani che sembrano proprio non poterne fare a meno, in nessun momento della giornata. È proprio in virtù di questa passione che vengono creati i cosiddetti tormentoni estivi. Vediamo quindi, come scrivere, in modo semplice, un tormentone estivo.

Assicurati di avere a portata di mano: Strumento - pentagramma e fantasia

1 Struttura musicale semplice e ripetitiva Diciamo, prima di tutto che i tormentoni musicali, possiedono una struttura musicale semplice e ripetitiva, un testo ridotto all'osso, spesso ripetuto nelle varie strofe, e non possiedono, di certo, elevati requisiti tecnici ne estro musicale di alto livello. Allora perché diventano così noti ed amati? Vi chiederete! Perché hanno "presa sulle persone", ed in particolar modo sui giovani. Sono facilmente orecchiabili, possiedono ritornelli memorizzabili con facilità e sono canticchiabili un po' da tutti dopo un paio di volte di ascolto.

2 Non devono mancare la fantasia e la novità La fantasia e la novità non devono mancare, e sebbene il tormentone estivo sia ripetitivo, di semplice struttura musicale e tutt'altro che un capolavoro, ha i suoi indiscussi pregi: piace!
La sua struttura musicale, il suo ritornello semplice, le parole talvolta di una semplicità e ripetitività disarmante, catturano l'attenzione e le orecchie della gente. Vi ricordate il famosissimo "Vamos alla playa" dei Righeira? O la più recente Danza Kuduro di Don Omar che ha letteralmente sbaragliato le classifiche dello scorso anno impazzando in ogni discoteca, lido, e città?
Il trucco è proprio questo: un ritornello semplice, simpatico e accattivante, ma che abbia al suo interno forte personalità. Ecco come creare un tormentone estivo, con una piccola intuizione ed un po' di fortuna.

Continua la lettura

3 Colpire i giovani I giovani armati di cuffiette iPod, si recano a scuola con la loro personale raccolta musicale sempre dietro, la ascoltano in metro, in autobus, quando sono in fila dal medico, in spiaggia ed in mille altre situazioni.  In particolari periodi dell'anno, in special modo in estate, ogni anno viene immesso in commercio il "tormentone estivo", il quale si avvale della vita notturna prolungata, la chiusura delle scuole, l'aria di vacanza e l'utilizzo della musica nelle località turistiche e dei relativi tormentoni.  Approfondimento Come comporre una canzone pop (clicca qui) Ma che requisiti dovrà avere il "classico tormentone estivo"? In primo luogo diciamo che esistono anche "tormentoni invernali", ma che quelli estivi, sarà per l'aria vacanziera tipica dell'estate, sembrano prendere piede con maggior facilità.

Come scrivere una canzone in inglese Tra i numerosi sogni degli adolescenti uno dei più ambiti è ... continua » Come cominciare a scrivere una canzone Se siamo degli amanti della musica e ci piacerebbe riuscire a ... continua » 5 modi di arrangiare un brano musicale Un brano musicale, o una canzone, possono essere arrangiate in modo ... continua » Come scrivere testi rap Le canzoni più belle, più emozionanti, che si ricordano anche a ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come fare street music

"La musica di strada", è il ritornello, oltre il titolo della famosa canzone del 1989 dei Lijao, nasce nei sobborghi di New York, tra la ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.