Come scrivere una poesia in rima baciata

di D'Ambrosio Luigi tramite: O2O difficoltà: media

La poesia è un'attività creativa tipicamente umana. Nasce dal bisogno di esprimere emozioni personali. È una forma di comunicazione individuale, dove si è interlocutori di se stessi. Diversamente dalla prosa, il linguaggio poetico segue regole proprie. La rima consente di chiudere i versi seguendo uno schema fisso. La rima baciata è la tipologia più semplice. Lo schema metrico è di tipo AABB e si basa su coppie di versi che terminano con sillabe uguali. Ecco una semplice guida su come scrivere una poesia in rima baciata.

Assicurati di avere a portata di mano: Vocabolario della lingua italiana Dizionario dei sinonimi e dei contrari Carta e penna PC con qualunque sistema operativo Connessione Internet Un libro di poesie a scelta

1 La metrica Si caratterizza per ritmo e musicalità. Nello scrivere una poesia, spesso si adoperano simboli che il lettore deve interpretare. Oltre all'emotività, nella composizione di un testo poetico entrano in gioco anche fattori linguistici e tecnici. Per tale ragione è necessario conoscere i principi fondamentali della metrica e alcune figure retoriche, come la similitudine e la metafora. Innanzitutto, la poesia, che sia in rima baciata o in versi sciolti, nasce dall'irrazionalità e dalle emozioni del momento. Il procedimento migliore è scrivere di getto, combinando le assonanze. Alla fine si apportano le correzioni e le variazioni. Si parte da una parola chiave e si prosegue seguendo il flusso dei pensieri. Ci si può aiutare attingendo dall'immaginario e dai ricordi. Già dopo aver scritto il primo verso, ci si accorge che si può proseguire quasi automaticamente. L'importante è lasciarsi andare.

2 I rimari online Per scrivere una poesia in rima baciata ci si può aiutare con un gioco di parole. Si sceglie un termine e lo si combina con altri con cui fa rima. La parola "amore" è un classico esempio. Si parte da questa e si scrivono tutti vocaboli che terminano con -ore. Successivamente si selezionano quelli che vi si correlano per significato, come "calore", "tepore", "ardore". Le voci che meglio si prestano a scrivere in rima sono gli avverbi di modo e le parole tronche. Anche le doppie (matto/gatto) sono utili per formare rime. Nel Web sono presenti numerosi rimari online, come Cercarime.it. Sono comodi, funzionali e veloci da consultare. Si digita una parola nella barra di ricerca e subito appare l'elenco di tutte quelle che terminano in rima. Si selezionano le coppie che interessano e s'inseriscono nella composizione poetica. Il lavoro di ricerca lessicale diventa più semplice e permette di ampliare il proprio vocabolario.

Continua la lettura

3 La rima baciata Nello scrivere in versi, si possono inserire similitudini e metafore.  Queste hanno il merito d'incrementare il potere suggestivo ed evocativo della poesia.  Approfondimento Come scrivere una poesia in rima (clicca qui) In chi legge, stimolano l'immaginazione e suscitano emozioni.  Scrivere una poesia in rima baciata è altrettanto facile quanto inventare una filastrocca.

Non dimenticare mai: Prendere ispirazione da un poeta che si predilige Comporre semplici giochi di parole in rima Alcuni link che potrebbero esserti utili: Rimario online

Come fare l'analisi di un testo poetico Che si tratti di scuole medie o di esame di maturità ... continua » Come fare l'analisi di un testo poetico Che si tratti di scuole medie o di esame di maturità ... continua » Come scrivere una poesia in rima Per donare ad una poesia un tocco in più, per renderla ... continua » Come riconoscere una struttura metrica La metrica, come ben sanno coloro che hanno avuto a che ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come diventare un rapper

Il rap è una delle principali discipline appartenenti alla cultura hip-hop (oltre al DJing, writing, break-dance). Lo stile vocale è principalmente parlato, spesso senza nessun ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.