Come sfumare con il disegno a matita

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Riuscire a realizzare il disegno perfetto, quello che abbiamo sempre sognato, è uno degli obiettivi più perseguiti dalle persone. Una delle tecniche che si può utilizzare nei disegni è quella dello sfumato. Effettuare una sfumatura corretta può sembrare un'azione banale, ma, in realtà, si compone di un processo piuttosto articolato, che richiede impegno e attenzione. Inoltre, la qualità delle matite conta molto in questo processo. Nei passi successivi verrà spiegato come sfumare con il disegno a matita, evidenziando, nei particolari, quali sono gli aspetti predominanti di tale procedimento.

27

Occorrente

  • Matita 2B e 3H
  • Foglio da disegno, preferibilmente liscio
  • Gomma pane
  • Lacca per capelli
37

Innanzitutto, procuratevi le matite necessarie. Utilizzatene una morbida, come la 2B, per i tratti più lievi e una un po' più dura per i tratti più incisivi, come la 3H. Ricordatevi di non conferire alla matita una punta eccessivamente marcata, così da evitare eventuali solchi, segni di sbavature sul foglio, o linee doppie e non uniformi. Temperate le vostre matite finché non avrete ottenuto una punta che sia, però, lievemente tondeggiante.

47

Adesso passiamo alla scelta del foglio. Esistono due tipologie di fogli da disegno in commercio, ovvero, liscio e ruvido. Il foglio liscio è il più indicato per questo tipo di lavoro, perché rende il tratto più scorrevole e pulito, mentre, il foglio ruvido, rimuove dalla matita dei pezzi di grafite che possono sporcarvi il foglio. Anche la stanza in cui andrete a disegnare deve avere una disposizione adeguata. Fate sì che l'illuminazione sia sufficiente e mirata sul vostro foglio, evitando che si creino riflessi troppo luminosi o delle ombre.

Continua la lettura
57

Ora potete passare al disegno vero e proprio. Cominciate con la definizione delle zone più scure, accostando delle linee tra loro. Procedete in questa direzione, sfumando verso le zone più chiare; per questo procedimento potete servirvi di una gomma pane. Con un fazzoletto, infine, sfumate le parti più scure, facendo attenzione a non sporcarvi i palmi delle mani che, toccando accidentalmente il foglio, potrebbero rovinare il risultato finale. Se avete commesso degli errori, potete sempre rimediare, man mano che procedete verso la fase successiva. Infine, quando avrete concluso, per mantenere il lavoro intatto, e non incorrere a deturpamenti dovuti ad agenti atmosferici e non, spruzzate della normale lacca per fissare la grafite al foglio, così da ottenere un effetto più stabile e duraturo. Con questo terzo ed ultimo passo chiudiamo qui la guida su come sfumare con il disegno a matita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non temperate eccessivamente le matite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come fare le sfumature in un disegno

L'arte si esprime in moltissime maniere, una delle quali è proprio il disegno. Fin dall'antichità ha rappresentato il modo migliore per comunicare. Disegnare rappresenta una passione molto forte per alcune persone. Chi riesce a farlo bene, senza particolare...
Arti Visive

Le principali tecniche di disegno su carboncino

Oltre alla pittura, alla tempera, agli oli, i disegni possono essere anche realizzati con il carboncino. Il carboncino ha origini antichissime. Il suo utilizzo risale alla preistoria, periodo durante il quale gli uomini usavano pezzi di carbone strofinati...
Arti Visive

Come sfumare un ritratto a matita

Per disegnare un ritratto a matita c'è la necessita di avere una buona concentrazione. Alla stessa maniera, prima di cominciare a sfumare il tratto, c'è bisogno di delineare il chiaro-scuro, individuando la fonte di luce. La tecnica può essere appresa...
Arti Visive

5 errori da evitare con le matite acquerellabili

Tra le tante tecniche di pitture esiste quella con le matite acquerellabili. Queste vengono vendute in astucci e in scatole che contengono delle vere e proprie tavolozze. Utili per mettere l'acqua nelle apposite vaschette, che in seguito serve per sfumare...
Arti Visive

Come Scegliere L'Attrezzatura Per Il Disegno Manga

Per poter disegnare bene, serve un'attrezzatura idonea. Questo vale per qualsiasi tipo di attività creativa, compresa la creazione di un manga. Il tratto è personale e non tutti i fumetti hanno la stessa tecnica. Ma oltre al metodo di lavoro contano...
Arti Visive

Come disegnare un paesaggio con pastelli

I pastelli sono dei bastoncini di pigmento colorato tenuto insieme da un legante. Con i pastelli si possono sovrapporre e sfumare diversi colori accesi, ottenendo l'effetto che più si desidera.Esistono confezioni da 24 e da 36. La scelta della quantità,...
Arti Visive

Disegnare Con La Sanguigna E Le Varie Crete A Colori

Per realizzare disegni, schizzi preparatori o lavori con particolari sfumature si può ricorrere ad altre tecniche oltre al classico carboncino. In commercio sono disponibili varie crete a colori, a sezione rotonda o quadrata. Questi prodotti lasciano...
Arti Visive

Come fare il chiaroscuro in un disegno

Nel disegno, la tecnica del chiaroscuro consiste nel risaltare le immagini. Lo scopo finale di questo metodo artistico si ottiene definendo luci ed ombre, con la sovrapposizione di tonalità chiare e tonalità scure. Per i meno esperti questo tipo di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.