Come si scrive un testo espositivo

di Lara Pamela tramite: O2O difficoltà: facile

Negli anni scolastici, e non solo, capita spessissimo di dover affrontare diverse tipologie di testi scritti e compiti di italiano. Padronanza di linguaggio e buona organizzazione poi possono rivelarsi molto utili anche nella vita di tutti i giorni. Motivo per cui è importante strutturare al meglio ogni testo ed impararne bene le caratteristiche.
Il testo espositivo fornisce informazioni, spiegazioni, dati su un determinato argomento. Esistono molti tipi di testo espositivo, ciascuno con caratteristiche specifiche (articoli di giornale, saggi, ricerche, temi scolastici, verbali, voci di enciclopedia, lettere formali, relazioni ecc). Vediamo quindi insieme, passaggio dopo passaggio, come scrivere al meglio un testo espositivo.

Assicurati di avere a portata di mano: Un dizionario di italiano

1 Raccolta del materiale Per scrivere un testo espositivo efficace è necessario procedere con ordine, rispettando alcune regole. È indispensabile innanzitutto raccogliere tutto il materiale opportuno, in base al tipo di testo espositivo che dovete scrivere. Poi occorre che voi organizziate il materiale raccolto in una "scaletta" suddivisa in tre parti: presentazione sintetica dell'argomento, sviluppo dell'argomento e riepilogo del discorso in una sintesi finale. Durante la stesura ricordate che il testo deve essere completo, perché il destinatario possa disporre di tutte le informazioni necessarie per comprendere l'argomento, chiaro, cioè scritto con un linguaggio semplice e preciso, spiegando eventuali termini tecnici e specialistici, illustrando con esempi i concetti, senza dimenticare elementi essenziali per la comprensione e senza aggiungere divagazioni.

2 Organizzazione Deve inoltre risultare essere ordinato, cioè strutturato in modo lineare e consequenziale, oggettivo, cioè privo di opinioni o valutazioni personali. Le informazioni contenute in un testo espositivo possono essere presentate con criteri diversi. Dovete seguire un ordine logico o cronologico, segnalandolo con indicatori del tipo successivamente o infine. Gli argomenti possono essere ripresi introducendoli con espressioni del tipo: nel primo caso, nel secondo caso. Evidenziate quindi i rapporti di causa-effetto. Operate un confronto tra elementi, evidenziando differenze o somiglianze.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Stesura e conclusioni Al centro quindi di un buon testo, vi è sicuramente la sua organizzazione.  Come prima opzione infatti bisogna sempre chiedersi cosa si vuole raccontare e con quale ordine.  Approfondimento Come scrivere una giuda turistica (clicca qui) Una volta che si saranno rispettate tali punti iniziali della scaletta, non resterà che aggiungere delle degne conclusioni, e si avrà un testo espositivo davvero notevole.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Testo espositivo: come scriverlo Scrivere un testo espositivo

Come scrivere un testo argomentativo La definizione "testo argomentativo" potrebbe sembrare inizialmente abbastanza difficile da comprendere ... continua » 10 regole per scrivere un testo teatrale Quando ci si approccia alla scrittura, si sceglie di esprimere se ... continua » Errori da evitare quando si scrive un libro Non è semplice pensare agli errori da evitare quando si scrive ... continua » Come scrivere la critica di un articolo Scrivere, sia che si tratti di un articolo di giornale sia ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come fare un articolo di giornale

Un buon articolo di giornale per essere giudicato tale deve possedere le seguenti caratteristiche: titolo sintetico ed esplicativo, testo scorrevole, correttezza formale, citazione delle fonti ... continua »

Come impostare una lettera

Anche se ormai l'unico mezzo di comunicazione rimasto, sembra sia il cellulare con i suoi SMS e WhatsApp, fortunatamente esistono ancora mezzi più tradizionali ... continua »

Come correggere un testo rapidamente

Per correggere un testo rapidamente occorre che esso sia, innanzitutto, scritto in modo scorrevole, altrimenti sarà necessario riformulare le frasi dal principio, per renderle più ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.