Come Solfeggiare

di Marco Trotta tramite: O2O difficoltà: media

Quando si parla di solfeggio, si intende la suddivisione del tempo musicale che regola le battute tramite le mani. Il tutto avviene scandendo le note tra mani e voce. Oggi in questa guida cercherò quindi di farvi capire, passo dopo passo, tutte le indicazioni utili su come solfeggiare in modo corretto. Infatti la prima cosa da sapere è che si tratta di un'operazione complessa, ma al contempo facile da mettere in atto. L'insegnamento dura poche ore al giorno e solitamente viene insegnato a scuola durate l'ora di musica.

Assicurati di avere a portata di mano: Spartito da solfeggiare conoscenza delle note musicali

1 Bisogna sapere che il solfeggio in musica è la suddivisione del tempo. Esso è molto utile da fare, al fine di scandire il tempo e capire così tutti gli andamenti ritmatici di un brano musicale. Per leggere uno spartito musicale, bisogna quindi conoscere il nome delle note e la durata delle stesse alla perfezione. Per essere certi che tutto sia corretto è opportuno leggere le note e scorporarle a seconda della loro durata mediante i movimenti della mano.

2 Per solfeggiare le note giuste, si dovranno svolgere determinati movimenti con la mano. Tali movimenti li potrai fare in tantissimi modi, ma per essere certi che siano corretti ti consiglio di eseguire sempre la croce. Si dovrà infatti muovere la mano proprio come se stessimo eseguendo il segno della croce. Tale movimento della mano, lo dovrai suddividere a sua volta in quattro movimenti, ossia "in basso" (in battere), "a sinistra" (in levare) "a destra" (in levare) "in alto" (in levare). In questo modo, si potrà solfeggiare perfettamente il tempo più comunemente usato, vale a dire il 4/4.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 In poche parole, nel caso in cui in una battuta da 4/4 si abbia una nota da 4/4, bisogna dividere il Do.  Tale nota in questione verrà quindi scomposta esattamente in Do-o o-o o-o o-o.  Approfondimento Come Padroneggiare Il Ritmo Musicale Nel Pentagramma (clicca qui) Infatti il Do, in una battuta da 4/4 verrà stato scomposto per ben 8 volte.  Questo perché ogni scomposizione risulta essere equivalente ad un ottavo (croma) e in una battuta da 4/4 ci stanno all'interno 8 crome, che combaciano perfettamente con ogni solfeggio svolto.

4 Per concludere e capire come fare a solfeggiare durante una battuta da 4/4 avendo al suo interno due note dal valore di 2/4 ciascuna, si dovrà procedere cosi: ad esempio se si dovessero riprodurre le note "Do e Re", la loro suddivisione diverrà esattamente Do-o o-o Re-e -e-e. Come si può notare adesso, ogni nota preso ben 4 scomposizioni, suddividendo cosi ogni metà (si intende quella minima), in ben quattro crome finali. Ora non vi resta che testare il tutto direttamente su una base musicale.

Non dimenticare mai: Allenati a solfeggiare spartiti col tempo 4/4 (più semplice) Se conoscerai le note e il ritmo, avrai la possibilità di capire come solfeggiare. Il tempo del solfeggio è importante e ti permetterà di suonare qualsiasi tipo di brano. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Significato di solfeggiare Il mondo del solfeggio

Come imparare a leggere la musica dal pentagramma Il primo passo per imparare a suonare uno strumento musicale è ... continua » Come preparare l'esame di teoria e solfeggio in conservatorio L'esame di Teoria e Solfeggio in Conservatorio è un esame ... continua » Come insegnare il solfeggio ai bambini La musica, come il canto, sono arti che vanno praticate da ... continua » Come si legge uno spartito per pianoforte La musica ci accompagna in molti momenti della nostra vita, la ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come suonare La Diamonica

Imparare a suonare uno strumento è una cosa importantissima e molto costruttiva per chiunque. Ognuno di noi almeno una volta nella vita ha provato invidia ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.