Come suonare il Bongo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il bongo è uno strumento musicale a percussione. A grandi linee è formato da un risuonatore in legno ricoperto da una membrana sintetica. Negli strumenti maggiormente legati alla tradizione popolare viene anche utilizzata una pelle di animale. Normalmente si può suonare in coppia con un altro bongo. Le due percussioni, una leggermente più piccola dell’altra, sono chiamate “macho” (quella più acuta!) e “hembra” (quella più grave). I due tamburi, approssimativamente, sono accordati con un intervallo di quinta superiore tra l’uno e l’altro. Il bongo nasce come strumento legato alle cerimonie sacre, alle feste e ai riti di varia natura misterica. Attraverso la musica etnica e sudamericana il bongo è diventato molto popolare ed è stato prestato anche al pop, che lo utilizza per ricreare quella sonorità ritmica tipicamente “africana”.

25

I due bonghi sono tenuti insieme da un legno, fissato tra un tamburo e l’altro. Questo permette di avere le due percussioni alla stessa altezza e di poterle così suonare simultaneamente. La tecnica esecutiva è molto semplice e non necessita di un apprendimento scolastico. È sufficiente essere dotati di un buon orecchio ritmico ed il gioco è fatto.

35

I Bongo producono un suono più alto rispetto alla conga e sono tenuti tra le ginocchia, o su un apposito supporto, con la hembra, il tamburo più grande, verso destra (i mancini lo tengono al contrario). In genere vengono colpiti con le dita o con le palme delle mani, sebbene alcune composizioni moderne richiedano le bacchette. Il suono può essere facilmente modificato ponendo parte della mano in cima alla pelle, mentre si colpisce con l'altra. Nel caso delle orchestre il musicista può essere in piedi. Il glissando è prodotto dallo sfregamento del dito medio, sostenuto dal pollice, sulla testa del tamburo. Talvolta il dito viene inumidito di saliva, o bagnato di sudore prima di sfregarlo. Alcuni suonatori si aiutano con la cera d'api. Lo strumento si tiene tra le ginocchia con il tamburo di diametro maggiore (la “hembra”) rivolto verso destra. Le pelli vengono colpite con le dita, utilizzando i polpastrelli, o con le palme delle mani. Una particolarità del bongo è che mentre una mano aumenta la tensione della membrana, appoggiando e premendo il palmo sulla parte superiore del tamburo, l’altra può percuotere la pelle e produrre suoni diversi. Maggiore sarà la pressione del palmo e più acuto sarà il suono prodotto. Questo permette di emettere suoni di varia altezza con un solo tamburo. Una tecnica particolare del bongo è il cosiddetto “glissando”. Si produce sfregando pollice e medio sulla testa del tamburo. L’effetto è migliore se le dita sono inumidite di saliva.

Continua la lettura
45

Una volta acquistata la nostra copia di bonghi (il prezzo, molto variabile, parte da un centinaio di euro) possiamo esercitarci ad apprendere i primi rudimenti in questo modo: con la mano sinistra incominciamo a battere il “macho”, utilizzando pollice e medio in movimento alternato. Cerchiamo di dare quattro colpi in questa sequenza: pollice, medio, pollice, medio, accentando il primo colpo del pollice. Il macho fungerà da metronomo, permettendoci di suonare anche la hembra in vari modi, sempre cercando di mantenere il ritmo del bongo di sinistra.

55

Questi primi esercizi sono molto importanti, non solo per acquisire sicurezza e padronanza dello strumento, ma anche per impratichirsi a livello ritmico. L’utilizzo dei bonghi è meramente di accompagnamento ritmico. L’ideale sarebbe una chitarra, una spiaggia, la luna e una coppia di bonghi… In questo caso è meglio utilizzare tre dita per ogni mano, il suono così diventerà più potente. Con la pratica e la pazienza riusciremo a raggiungere presto la scioltezza e la sicurezza necessaria per diventare ottimi suonatori di bonghi.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Adriano Celentano: la storia di uno di noi

Adriano Celentano è uno dei personaggi che ha fatto la storia della musica leggera italiana. Artista poliedrico e dai mille volti, si è sempre distinto per la sua forte personalità e per il suo encomiabile impegno civile. Ecco un breve excursus sulla...
Musica

Come suonare il djembè

Il djembè è un tamburo originario dell'Africa occidentale, oggi diffuso ampiamente in tutto il mondo. Costituito da un calice di legno, ricoperto generalmente da pelle di capra o più raramente di mucca, e da un sistema di tiraggio, verticale o orizzontale,...
Musica

Come suonare la batteria acustica

Se siamo degli amanti della musica e ci piacerebbe imparare ad suonare uno dei moltissimi strumenti esistenti, la prima cosa che dovremo fare sarà ricercare su internet fra le moltissime guide presenti, quella che riguarda lo strumento che intendiamo...
Musica

Come accordare una batteria acustica

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter accordare una batteria acustica, nella maniera più semplice e veloce possibile, senza incorrere in errori e sbagli, che potrebbero compromettere il nostro lavoro. Il batterista...
Musica

Come imparare a suonare il Banjo

Il Banjo è uno strumento molto antico, o, per meglio dire, deriva da strumenti antichi che erano costituiti da casse armoniche rivestite di pelle o ossa di tartaruga, nel tempo si è poi evoluto, rappresentando uno strumento di grande pregio, impiegato...
Musica

Come suonare la grancassa

Uno degli strumenti più grandi, pesanti e che maggiormente incuriosisce grandi e piccini è indubbiamente la grancassa. Questo enorme tamburo è l'elemento più imponente presente in un'orchestra sinfonica, di un gruppo e anche di una batteria. In questo...
Musica

Come accordare una batteria

Molti di noi hanno sempre sognato di saper suonare uno strumento musicale in particolare e provarne anche altri. La batteria senza dubbio è uno degli strumenti più suonati al mondo, secondo solo alla chitarra. Si tratta di uno strumento della classe...
Musica

10 buoni motivi per imparare a suonare le percussioni

La musica è vita, aiuta nella crescita e guarisce un'infinità di patologie. Insegna ad avere autostima ed a rilassarsi, oltre che facilitare la socializzazione. In particolare le percussioni, oltre a stimolare la coordinazione motoria, favoriscono il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.