Come suonare lo Scacciapensieri

di C. B. tramite: O2O difficoltà: facile

Spesse volte, le tradizioni italiane ci nascondono degli oggetti a noi tutt'oggi sconosciuti, ma che hanno fatto in qualche modo la storia del nostro paese. Uno di questi oggetti, è senza alcun dubbio, il maranzano. Questo strumento che è per lo più principalmente composto da metallo, è uno strumento tipico siciliano. Con questo, nel passato e al giorno d'oggi, si possono intonare delle canzoni davvero molto belle e tipiche del luogo. Ecco perché a tutti coloro che sono davvero appassionati di questo strumento molto particolare consigliamo di leggere fino in fondo la seguente guida. Infatti, vi spiegheremo in maniera molto semplice ma allo stesso tempo molto esaustiva come suonare lo scacciapensieri o maranzano.

1 Lo scacciapensieri ha una struttura in metallo ripiegata su se stessa a forma di ferro di cavallo. In mezzo allo spazio libero, si trova una sottile lamina, fissata alla barra ricurva solo da un lato. La lunghezza tipica dello strumento è compresa tra gli 8 ed i 10 centimetri, anche se è possibile trovarne da 6. È uno strumento leggero, economico e dalle antiche origini. Le prime tracce risalgono addirittura al XIV secolo. Il centro di produzione per eccellenza era in Piemonte a Boccorio, ai piedi del Monte Rosa. Da qui, l'armonica a bocca veniva esportata in America, soprattutto centrale e settentrionale, per poi diffondersi in tutto il mondo.

2 Lo scacciapensieri è usato nel mondo anche per accompagnamenti non appartenenti alla musica tradizionale. Il caratteristico suono proviene unicamente dalla bocca del suonatore. Le estremità con l'ancia libera vanno poggiate sugli incisivi (senza stringere), mentre un dito pizzica la sottile lamella in metallo. Le note emesse dallo strumento vengono amplificate dalla cassa armonica del palato umano e vengono modulate con una maggiore o minore ampiezza dell'apertura della bocca. Anche il movimento della lingua può servire per cambiare le note prodotte. Ovviamente, quando lo si suonerà, vi consigliamo vivamente di prestare una cerca attenzione a questo strumento. Infatti se lo si sbaglia a suonare, e quindi portando i denti troppo a ridosso delle lamelle che vibrano, potrebbe apportare un serio infortunio ai denti.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Ovviamente si tratta di una pratica che richiede non solo tanta passione, ma parecchio allenamento, prima di essere appresa e sfruttata nel modo corretto.  Potrebbe tornare utile "canticchiare" la sonorità in gola ma senza emettere alcun suono.  Approfondimento Come scegliere l'armonica a bocca (clicca qui) Calibrare i movimenti delle guance, modulare l'ampiezza della bocca e la respirazione, sono le regole d'oro.

Non dimenticare mai: Molto esercizio

Come si suona il friscaletto Il friscaletto è uno strumento a fiato dell'antica Grecia che ... continua » Come suonare l'armonica La musica è una forma d'arte davvero intrigante e molto ... continua » Come suonare il flauto di Pan Il flauto di Pan è un antico strumento musicale, infatti risale ... continua » Come suonare la zampogna In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come Suonare Il Flauto Traverso

In questa guida sono mostrate le basi per suonare un flauto traverso. Prima di tutto viene spiegato il funzionamento dello strumento e successivamente riportate indicazioni ... continua »

Come suonare la lira

La lira è uno strumento musicale a corde, composto da una cassa armonica alla quale sono applicati 2 bracci verticali, uniti da una traversa. Le ... continua »

Come suonare il kazoo

Il kazoo, è uno strumento musicale la cui produzione commerciale è iniziata negli Stati Uniti d'America nei primi del '900, ma la sua origine ... continua »

Come suonare il Tamburo

Il tamburo può essere suonato per percussione o tramite battenti.. È uno strumento tipicamente rituale, utilizzato per accompagnare sia cerimonie solenni che per scandire il ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.