Come Utilizzare Le Inquadrature In Un Ritratto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ogni qualvolta si ritrae amo un volto umano o si effettua una fotografia ad un amico, familiare o parente, uno degli aspetti più importanti è sicuramente l’inquadratura. La scelta dell’inquadratura è di fondamentale importanza per ottenere un ritratto perfetto e che attiri l’attenzione. Sebbene sembrerebbe naturale e banale effettuare ritratto o foto a mezzo busto o esclusivamente riportando la testa, in realtà ci sono delle piccole e semplice regole da seguire. Continuando nella lettura scoprirai come effettuare le inquadrature di un ritratto e conoscerai molte regole o trucchetti che ti permetteranno di fare la differenza. Non ti resta che continuare nella lettura delle nostra guida.

26

Quando intendi realizzare un ritratto che metta in evidenza un particolare dettaglio del soggetto, eliminando quasi totalmente lo sfondo, l'inquadratura da utilizzare è "il primissimo piano". Questo genere di inquadratura si focalizza su un particolare del ritratto, come ad esempio la bocca o gli occhi, mettendolo in evidenza escludendo le zone circostanti.

36

Se invece vuoi ritrarre il soggetto un po' più da lontano allora utilizzerai il "primo piano". Nel caso in cui il soggetto è un volto, puoi ritrarre anche il collo e la parte alta delle spalle, mentre lo sfondo, pur essendo visibile, passa in secondo piano. Se vuoi ampliare la visone del soggetto da ritrarre, includendo le spalle nella loro totalità, il busto e anche lo sfondo allora devi utilizzare l'inquadratura a "mezzo busto"

Continua la lettura
46

Questo genere di inquadratura viene usata molto anche in campo televisivo. In campo pittorico, se la utilizzi, devi curare maggiormente lo sfondo e gli altri dettagli del soggetto ritratto, come l'abbigliamento, la posizione delle braccia e delle mani. L'inquadratura detta "piano americano", molto utilizzata nel cinema, ti consente di riprendere la figura quasi per intero.

56

L'inquadratura più utilizzata in ambito figurativo è la "figura intera", che puoi impiegare se desideri realizzare dei disegni di figure umane, curando anche la realizzazione degli sfondi. Se vuoi realizzare invece dei paesaggi che abbiano maggiore risalto rispetto alle figure umane, ti suggerisco le inquadrature a "campo medio","lungo", "lunghissimo" e la "panoramica".

66

Nel caso tu scelga le inquadrature di "primo piano" o di "mezzo busto" evita di posizionare il volto al centro della tela o del foglio, ma lascia una distanza maggiore tra il bordo inferiore ed il mento, rispetto a quella tra la parte alta della testa e e il bordo superiore. Ora che conosci i principi fondamentali delle inquadrature non ti resta che effettuare ritratti perfetti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come dipingere un ritratto ad olio

Quando guardiamo una persona, dal vivo o ritratta in un'immagine, siamo subito attratti dal suo volto. Nella realtà siamo distratti da un complesso di impressioni, quali derivano dalla simpatia o antipatia per il soggetto, dalla variabilità delle posizioni...
Arti Visive

10 consigli per imparare a scattare fotografie sott'acqua

L'estate è alle porte e tutti gli amanti del mare non vedono l'ora di fare ritorno in spiaggia! Un modo divertente e originale per rendere indimenticabile la vacanza è scattare delle suggestive foto sott'acqua. La fotografia subacquea ci permette di...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto ad acquerello

Il ritratto rappresenta uno dei generi pittorici più antichi della storia. Infatti l'uomo ha visto nel dipinto un mezzo per opporsi all'avanzare del tempo, tramandando un'immagine di se quasi immortale. Esistono diverse tecniche per dipingere un ritratto,...
Arti Visive

10 errori da evitare in fotografia

Ognuno di noi per ricordare un evento, una situazione o un momento, con l'ascesa della tecnologia, prova a specializzarsi nell'arte della fotografia. Però pochi sanno che la fotografia presenta almeno delle regole di base che tutti sottovalutano ma che...
Arti Visive

Come realizzare un ritratto

Cosa c'è di più bello e soddisfacente di vedere compiuta una propria opera, sopratutto se si parla di un quadro? Immaginate la sorpresa dei vostri amici o parenti a cui proporrete la realizzazione di un loro ritratto, un'idea regalo molto particolare...
Arti Visive

Come dipingere un ritratto con colori ad olio

La pittura ad olio è una tecnica antichissima di profondo effetto pittorico e non è mai tramontata. Se quindi avete già un po' di manualità con questi particolari colori e intendete utilizzarli per realizzare un quadro, in questa guida potrete trovare...
Arti Visive

Come realizzare ritratti realistici

L'arte del disegno è un'abilità che non tutti posseggono in quanto è innata soltanto in alcune persone. Tuttavia è possibile imparare a disegnare discretamente applicando una serie di pratici accorgimenti, senza dimenticare però che sono fondamentali...
Arti Visive

Come realizzare un ritratto a matita

Sin dai tempi della preistoria, l'uomo utilizzava la pittura per comunicare. Basta pensare alle più antiche pitture rupestri, che venivano realizzate nelle grotte o sulle pareti delle caverne. Col tempo questa pratica si è evoluta ed è diventata vera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.