Come visitare il Bauhaus-Archiv Museum di Berlino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Bauhaus-Archiv Museum di Berlino è un museo fondato nel 1960 con l'obbiettivo di raccogliere quanti più documenti possibili riguardanti la celebre e rivoluzionaria scuola di architettura, arte e design fondata a Weimar nel 1919 da Walter Gropius. Nell'edificio è quindi possibile apprezzare opere, materiale didattico, modelli, progetti e fotografie. Meta d'obbligo che ogni appassionato non può non visitare. Ecco come:.

26

Il museo ha avuto una vita piuttosto travagliata: dopo la sua fondazione, ad opera del geniale fondatore, ci si rese immediatamente conto che l'originale sede di Darmstadt non avrebbe potuto contenere la grande mole di documenti. Si pensò di costruire una sede apposita, ma il progetto di Gropius non vide immediatamente la luce. Fu infatti prima trasferito a Berlino nel 1971 e solo nel 1976 si mise mano al progetto dell'architetto e si iniziò a costruire l'attuale edificio lungo le rive del Landwehrkanal.

36

Il museo è aperto tutti i giorni escluso il martedì dalle 10:00 alle 17:00. Si trova al numero 14 di Klingelhöferstraße ed è raggiungibile in metropolitana scendendo alla fermata Nollendorfplatz. Mentre le linee bus che permettono di arrivare vicinissimi al luogo sono la 100, m29, 187 e 106. La fermata in cui bisogna scendere è la Lützowplatz. Il Bauhaus-Archiv è provvisto di un parcheggio gratuito per i visitatori. Il prezzo del biglietto è di sette euro per ogni visitatore singolo, di otto il sabato, la domenica e il lunedì. Le riduzioni sono rispettivamente di quattro e cinque euro. L'entrata è gratuita per i bambini e i ragazzi fino ai diciassette anni. I gruppi formati da almeno dieci persone e non più di venticinque pagano la tariffa ridotta. Due euro se si tratta di una classe scolastica. Bisogna prenotare però almeno quattordici giorni prima mandando una mail all'indirizzo visit@bauhaus. De.

Continua la lettura
46

All'interno troviamo anche un cafè e un negozio con gli stessi orari di apertura. Inoltre è disponibile un'audioguida completamente gratuita in inglese, francese, italiano, inglese, spagnolo, giapponese, cinese e tedesco. Basta consegnare venti euro o una carta di identità come garanzia per ogni dispositivo.

56

C'è anche una bella collezione riguardante alcuni maestri del '900 come Klee, Kandinsky. Mentre dalle 9:00 alle 13:00 si può consultare gratuitamente la preziosa biblioteca e nessuna registrazione è necessaria. Attraverso questo link è possibile cercare i volumi nell'archivio online. Negli stessi orari si possono esaminare sia l'archivio fotografico che quello relativo ai documenti della leggendaria scuola.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida al Museum Berggruen

Berlino è sicuramente una delle capitali europee più artistiche e culturali, in quanto ospitano il maggior numero di musei. Uno dei fiori all'occhiello della città, anche se poco conosciuto, è senz'altro il Berggruen Museum. Dal 1996 il museo si trova...
Arti Visive

Breve guida sull'arte espressionista

L'espressionismo è il movimento che diede origine a quel tumulto di stravolgimenti artistici e culturali - le cosiddette Avanguardie - che caratterizzarono l'Europa all'inizio del '900. Il movimento espressionista nacque in contrapposizione all'arte...
Mostre e Musei

Guida al Guggenheim Museum di New York

Sparsi per le sue strade di New York si possono trovare edifici di straordinaria bellezza e innovazione tecnologica degli inizi del secolo scorso, che hanno segnato la storia della città e dell'architettura moderna nel suo insieme. Tra questi edifici...
Arti Visive

La street art di Banksy

Sono molto felice di parlarvi di Banksy, un artista di street art presumibilmente inglese. Nato probabilmente a Bristol negli anni Settanta, la sua identità è sconosciuta, avendo scelto di rimanere avvolto nel mistero. Questo fatto, cioè di poter avere...
Mostre e Musei

10 consigli utili per una visita al Museum of Modern Art di New York

New York, anche nota come la "Grande Mela", è una delle metropoli più conosciute al mondo e meta turistica prediletta di chi ha sempre sognato di viaggiare in America. La sua fama la si deve, oltre che al "cibo spazzatura", alle sue strutture architettoniche...
Mostre e Musei

Guida al Louisiana Museum of Modern Arts

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori ad avere in mano una vera e propria guida al Louisiana Museum of moderne arts, in maniera tale da poterlo conoscere per bene ed in modo particolare, per viverlo veramente in pieno.Se desideriamo...
Mostre e Musei

Guida al Tokyo National Museum

In questa semplice ed esauriente guida parleremo del Tokyo National Museum, e vi faremo scoprire come è possibile visitare il museo più grande e più antico di tutto quanto il Giappone. È ubicato all'interno dello Ueno Park, nella zona Taito-Ku, il...
Mostre e Musei

Guida al British Museum

Il British Museum è senza dubbio uno dei musei storici più famosi e grandi in Europa ma anche nel mondo. Nasce per volere di Sir Hans Sloane, interessato a diversi ambiti, era medico, scienziato e collezionista. Inizialmente nel 1753 (anno di inaugurazione)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.