Consigli sulla manutenzione degli strumenti in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Fra le innumerevoli varianti di strumenti musicali se ne possono trovare diversi il cui corpo è costruito in legno. Tempi addietro gli strumenti di questo tipo erano diversi ed hanno dato i natali ad una categoria di strumenti, i legni, appunto. Ad oggi in legno troviamo strumenti a fiato come il flauto dolce o l'oboe oltre a piccoli strumenti come lo xilofono o le maracas, spesso donate ai piú piccoli per avvicinarli alla musica. Come tutti gli strumenti, anche quelli in legno, hanno bisogno di particolari cure. Di seguito troverete alcuni consigli sulla manutenzione dei strumenti in legno.

26

Strumenti a corde

Fra gli strumenti a corde costruiti in legno troviamo la chitarra classica, il mandolino, il violino, il violoncello e molti altri. Le parti in legno di questi strumenti possono essere puliti con prodotti che vengono solitamente utilizzati per pulire le superfici di questo materiale. Nel caso di legno pregiato è consigliabile, invece, rivolgersi a personale specializzato. Il legno della tastiera deve essere lubrificato e reidratato con dei lubrificanti a base di limone.

36

Strumenti a fiato

Per una buona manutenzione dei strumenti a fiato, è bene ricordare che questi, piú degli altri, andrebbero puliti dopo ogni utilizzo. Gli strumenti a fiato, al momento della pulizia vanno smontati affinché si possano pulire a fondo tutte le parti. Utilizzate un panno di camoscio e aiutatevi con lo stecchino compreso nella custodia per pulire le parti interne senza rischiare di danneggiare il legno. Riponeteli sempre nella loro custodia dopo l'uso.

Continua la lettura
46

Pianoforte

Il pianoforte si compone di molte parti, tutte delicatissime, ed è costruito per la maggior parte in legno. Le superfici laccate vanno spolverate con una spazzola dalle setole molto morbide per poi eliminare completamente la polvere con dei tovaglioli di carta. Il legno va lucidato con qualche goccia di olio di oliva da strofinare seguendo le venature del legno. Completate la lucidatura facendo assorbire l'olio con un panno asciutto, compiendo movimenti circolari.

56

Strumenti a percussione

I strumenti a percussione sono anch'essi costruiti per la maggior parte in legno. La batteria è uno dei piú complessi non solo da suonare ma anche da tirare a lucido. Per la manutenzione bisogna, infatti, smontare ogni singolo pezzo e pulire le giunzioni in acciaio con appositi prodotti e le parti in legno con spray mangia polvere e panni antistatici. A pulitura finita dovrete rimontare tutto. Utilizzate una base di lavoro abbastanza grande e ricopritela con un materiale morbido per evitare possibili urti durante la manutenzione.

66

Tempistiche

Ogni strumento ha un suo particolare utilizzo è quindi, ognuno di essi ha bisogno di essere sistemato in tempi diversi. Come accennavamo, gli strumenti a fiato hanno bisogno di essere ripuliti ad ogni utilizzo, soprattutto perché sono a diretto contatto con le labbra. Gli strumenti a corda andrebbero ripuliti almeno una volta a settimana cosí come il pianoforte. Meno frequentemente, invece, ci si dedica alla pulitura completa e profonda della batteria.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

I principali strumenti a corda

Gli strumenti musicali si distinguono in tre grandi categorie: gli strumenti a fiato, quelli a percussione e i cordofoni. Ognuna delle categorie comprende una grande quantità di strumenti musicali, facenti parte della stessa famiglia, ma profondamente...
Musica

Come accordare la chitarra classica

Accordare una chitarra classica è un'operazione che può risultare alquanto noiosa ed antipatica che spesso induce ad abbandonare questo importante strumento prima ancora di cominciare a suonarlo. Eppure questa è l'attività quotidiana di ogni chitarrista,...
Musica

Come imparare a suonare la chitarra

La chitarra è uno degli strumenti più difficili da suonare, dopo il pianoforte e gli strumenti a fiato come la tromba e il trombone (in cui occorre avere fiato a sufficienza altrimenti il suono non esce). Esso è uno strumento molto affascinante e complesso...
Musica

Musica classica: i principali strumenti

Gli strumenti principali della musica classica sono raggruppati in diverse categorie a seconda di come viene prodotto il suono. Le quattro famiglie principali sono gli strumenti a corda, a fiato, gli ottoni e le percussioni. Solitamente è l'orchestra...
Musica

Come imparare a suonare l'oboe ad ancia doppia

Se volete sapere come imparare a suonare l'oboe ad ancia doppia seguite le poche istruzioni di questa guida, riuscirete ad intonare le prime melodie. Poi solo l'esercizio potrà perfezionare la vostra tecnica. L'oboe è uno strumento musicale dalla storia...
Musica

Musica classica: le opere di Beethoven

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) è stato uno dei più influenti compositori nella storia della musica occidentale. A quasi due secoli dalla sua morte non vi è persona, forse neppure la più ignorante che non conosca almeno una delle...
Musica

I principali strumenti a fiato

Definiti comunemente strumenti a fiato, gli aerofoni sono corpi cavi a forma di canna o di tubo. Questo tipo di strumenti produce il suono con la vibrazione della colonna d'aria in essa sospinta. Quanto più lunga ed ampia è questa colonna d'aria, quanto...
Musica

Come scegliere la tromba

L'antenato della moderna tromba era la buccina, un corno dritto che emetteva poche note. Intorno al XV secolo comparvero altri strumenti a fiato fatti con curve e sezioni di tubo sagomati per modificarne la lunghezza e con essa le note. L'invenzione della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.