Donizetti e le sue opere maggiori

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gaetano Donizetti è uno dei più importanti compositori della storia della musica italiana. Nato a Bergamo nel 1797, è diventato famoso prevalentemente come autore di opere liriche, musica da camera e musica sacra. Uomo di temperamento e dalla vita movimentata, ha visto rappresentare le sue opere nei più celebri teatri europei. Fu anche direttore del San Carlo di Napoli e proprio qui passò gran parte della sua vita, prima di morire nel 1848. Ecco dunque una breve guida per conoscere Donizetti e le sue opere maggiori.

24

Una delle opere più note di Donizetti è senza ombra di dubbio L'elisir d'amore, composta dall'autore bergamasco su libretto di Felice Romani. Andata in scena per la prima volta nel 1832 a Milano, è composta da due atti che contengono rispettivamente dieci e nove scene. Musicalmente definito come 'melodramma giocoso', L'elisir d'amore ebbe da subito un grande successo proprio per la sua abilità nel mescolare la vena buffa con quella più malinconica. La storia è ambientata nei Paesi Baschi sul finire del XVIII secolo e racconta la travagliata storia d'amore di Adina e Nemorino che alla fine della storia riescono a coronare il loro sogno d'amore. L'aria più famosa dell'opera è Una furtiva lagrima ed è cantata da Nemorino nel secondo atto quando vede scendere una lacrima dagli occhi dell'amata Adina comprendendo così di essere ricambiato.

34

Altra opera frutto del genio di Donizetti è Lucia di Lammermoor, rappresentata per la prima volta al teatro San Carlo di Napoli nel 1835. Il libretto fu scritto da Salvatore Cammarano, il quale si era ispirato al romanzo La sposa di Lammermoor dell'autore scozzese Walter Scott. La trama è ambientata nella Scozia del XVI secolo e narra dei fratelli Lucia e Enrico Asthon, colpevoli di aver usurpato i beni della famiglia Ravenswood. L'unico erede dei Ravenswood è Edgardo e con Lucia sono segretamente innamorati ma osteggiati dalle famiglie. Il lieto fine purtroppo non c'è e la vicenda si conclude con la morte di Lucia, seguita da quella di Edgardo che si uccide non potendo sopportare il dolore. L'aria universalmente riconosciuta come la più bella e intesa è Il dolce suono, ovvero quella della pazzia di Lucia ma altrettanto apprezzate sono anche il duetto alla fine del primo atto e l'aria finale Tu a che Dio spiegasti l'ali.

Continua la lettura
44

La terza opera lirica di Donizetti più rappresentata nel mondo è il Don Pasquale, tradizionalmente definita come opera buffa divisa in tre anni. Il libretto fu scritto da Michele Accursi mentre sembra che il compositore bergamasco ne scrisse la musica in soli undici giorni. La prima del Don Pasquale ebbe luogo presso il Theatre Italien a Parigi nel 1843 quando ormai Donizetti era un personaggio affermato del panorama musicale internazionale. La vicenda narrata ha luogo a Roma nei primi anni dell'Ottocento e racconta la storia dell'anziano Don Pasquale, arrabiato con il nipote Ernesto che non vuole sposare una ricca signora poiché innamorato della vedova Norina. Dopo mille intrighi e prese in giro ai danni del povero Don Pasquale, alla fine il vecchio sarà costretto ad arrendersi e benedire l'unione di Ernesto con la sua amata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

Guida ai teatri di Napoli

Napoli è una città che ha un patrimonio storico, artistico e culturale enorme, conosciuto ed ammirato in tutto il mondo; motivo per cui sono sempre numerosi i turisti provenienti da tutto il mondo ogni anno che accorrono nel capoluogo campano. Per quanto...
Musica

Verdi e il melodramma

Uno dei compositori più celebri dell'ottocento è sicuramente Giuseppe Verdi. Le sue composizioni sono diventate velocemente famose ed hanno lasciato ai posteri una grande eredità musicale nel panorama italiano ed estero. Il Melodramma di Verdi ha rispecchiato...
Musica

Breve storia della musica lirica

La musica lirica è una forma d'arte in cui cantanti e musicisti eseguono le loro opere basandosi su storie drammatiche, combinando testo e partitura musicale. La lirica incorpora molti degli elementi della parlata del teatro, come la recitazione, la...
Musica

Storia della musica italiana

La cultura italiana è sempre stata particolarmente fiorente. Non fa eccezione la musica che, nel corso dei secoli, ha conosciuto uno sviluppo costante e significativo tanto da lasciare un segno tangibile all'interno della cultura mondiale. Di seguito...
Letteratura

I "Promessi sposi": l'Azzeccagarbugli

I Promessi sposi è un romanzo storico (ambientato nel 1630 circa) scritto nel XIX secolo dal bravissimo autore italiano Alessandro Manzoni; il fortunato romanzo è ambientato in tutta la Lombardia. Narra la storia dei due giovani, che si chiamano Renzo...
Letteratura

I "Promessi sposi": Don Ferrante e Donna Prassede

I promessi sposi è una delle opere maggiormente studiate a scuola. Il romanzo storico del celebre scrittore Alessandro Manzoni è infatti un'opera dal valore linguistico eccezionale, in cui la realtà è intrecciata indistricabilmente con la finzione....
Letteratura

I 10 migliori classici della letteratura italiana

Quando ci accingiamo a scegliere un libro da leggere, molto spesso ci orientiamo verso i grandi classici. Ciascun libro presenta caratteristiche differenti in base al genere letterario che tratta o a seconda del contesto storico in cui si colloca. Inoltre...
Letteratura

Manzoni: vita e opere

Alessandro Manzoni, poeta, scrittore e drammaturgo di fama mondiale, nacque a Milano il 7 marzo del 1785 e si spense nella città meneghina il 22 maggio del 1873. È noto principalmente per la stesura de "I promessi sposi", riconosciuto quale assoluto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.