Dubstep: nuove tendenze musicali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Come molti generi musicali del 2000, anche il "dubstep" nasce a Londra, sulla scia di altri generi come il "garage", il "drum'n'bass" ed in special modo del "2step". In poco tempo questo genere musicale elettronico, generò vari sottogeneri e vide in brevissimo tempo il suo diffondersi. Se altri generi come l'"house" possono sembrare più grezzi dal punto di vista compositivo, il "dubstep" si caratterizza da un maggiore raffinatezza del disegno ritmico, di certo più articolato e che può ricordare dei giri di basso. Ma continuate a leggere per scoprire come il "dubstep" si inserisce tra le nuove tendenze musicali.

24

Nascita e diffusione

Dallo stimolante territorio londinese, Il dubstep ha raggiunto con il passare degli anni una grande popolarità in tutto il mondo, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti.
Così come avviene per molti generi musicali, ed in special modo per la musica elettronica e dance, il primo genere "dub" è stato contaminato subito dagli stili personali di tutti quegli artisiti che si sono appassionati a questo genere. Anche se l’aspetto ritmico mantiene sempre un tempo e la presenza del rullante in genere è sempre presente, è possibile ascoltare generi "dubster" molto diversi tra loro. "Reggae", "metal" e "Pop" si sono visti fondere, in giro per il mondo, con il "woob" di questo genere, per creare sonorità e generi unici e mai sentiti prima.

34

Caratteristiche tecniche

Il "dubstep" più conosciuto è sicuramente quello che più si è diffuso, caratterizzato da sonorità più orecchiabili e commerciali. In realtà il vero "dub" rasenta l'"hardcore" e si allontana dal genere commerciale, con i suoi spaccati metropolitani e i suoi "bassline" cupi. Tecnicamente la "dub" ha un tempo che si colloca tra i 140 battiti al minuto, fino ad arrivare ai 180, accompagnato dalla presenza costante di un rullante che ne disegna il suono sul terzo e sul quarto di ogni battuta. I sintetizzatori chiaramente la fanno da padrone e le frequenze si spostano su livelli meno “sub” e più orientati verso le frequenze medie.

Continua la lettura
44

Artisti "dub"

Ovviamente è difficile indicare precisi artisti come i creatori stessi di questo genere, ma a qualcuno di loro va il merito di averne disegnato dei contorni ben precisi, come ad esempio Roska che ha reso popolare la "dub", spostandola su sonorità "house". Ad Otto Von Schirach va invece il merito di aver concepito la "dub" come materiale da modellare, facendo sconfinare questo genere sulla creatività più sfrenata. Ancora, e tra i più conosciuti tra quelli che hanno abbracciato questo stile negli ultimi anni, c'è chiaramente Skrillex, che, anche se si allontana notevolmente dalle origini di questo genere, va il merito di essere l'autore di pezzi in cui la "dub" è magistralmente applicata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come Registrare Un Rullante

Quello della musica è un mondo a dir poco incantevole che ci racconta diverse storie con la sola combinazione di 7 note, unite a suoni accessori, variazioni, scale e arrangiamenti di vario tipo. Per creare nella nostra mente delle immagini suggestive...
Musica

Come scegliere un rullante in metallo

La batteria, il noto strumento musicale, è composta da piatti e tamburi e più precisamente da grancassa, timpani e rullante. Questa tipologia di complesso risale al diciannovesimo secolo, ebbe origine negli Stati Uniti d'America e fece le sue prime...
Musica

Generi musicali degli anni 80

I meravigliosi anni 80 hanno contribuito a formare la musica moderna più degli altri. In quel periodo si sviluppò un groviglio di generi musicali tra loro contemporanei. Nessun altro è mai riuscito a superarli in fama e seguito. Il Pop negli anni 80...
Musica

Generi musicali degli anni 70

Gli anni '70 hanno segnato il culmine dell'esperienza rivoluzionaria incominciata negli anni '60. Come è ben noto, la musica ha avuto un impatto culturale non indifferente in questo decennio, anche nei generi musicali non direttamente interessati da...
Musica

Generi musicali degli anni 60

Negli anni 60 nacquero nuove tendenze musicali, altre si consolidarono e il panorama dell'intera musica venne rivoluzionato. Nel rock videro la luce band come i Beatles e i Rolling Stones, precursori del grande rock degli anni Settanta. Giunsero alla...
Musica

Come suonare il Tamburo

Il tamburo può essere suonato per percussione o tramite battenti.. È uno strumento tipicamente rituale, utilizzato per accompagnare sia cerimonie solenni che per scandire il ritmo delle feste e delle danze. La cassa cilindrica del tamburo può essere...
Musica

Generi musicali degli anni 90

Quando parliamo di musica, ci vengono in mente momenti vissuti o ricordi passati ricchi di emozioni e sentimenti, questa da sempre è stata una delle forme d'arte più usate, ha espresso nel tempo parole e note che ci appartenevano, in questa guida vedremo...
Musica

Breve storia della disco music

La vita di ogni essere umano è avvolta da una meravigliosa arte che, realizzando determinate norme, produce degli effetti sonori che fanno esprimere ogni angolo che riguarda l’interiorità, sia se è produttore che ascoltatore. E’ considerata, pure,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.