Futurismo in breve

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Volete sapere qualche notizia in più su Futurismo ma in breve?
Ecco allora in sintesi di che si tratta.
Prima di tutto stabiliamo che si tratta di un movimento artistico e culturale italiano che vede i suoi inizi nei primi del '900.
Si è presto esteso anche in altri paesi come Russia e Francia influenzando gli ambienti più alti della politica e della letteratura, ma anche fino alla poesia, fotografia e gastronomia.
Perno principale del suo concetto è il dinamismo che si contrappone alla logica statica di un passato che aveva ormai stancato.

26

Occorrente

  • Voglia di leggere
36

Filippo Tommaso Marinetti

Nasce dall'idea dell'italiano Filippo Tommaso Marinetti, uno dei suoi maggiori esponenti durante il periodo storico molto tormentato in cui erano state create da poco le catene di montaggio, erano state fatte scoperte come il telegrafo senza fili, gli aeroplani e le cineprese. I popoli, praticamente, subivano grandi rivoluzioni culturali e politiche mentre alle porte si affacciava la Prima Guerra Mondiale. Il periodo però era da considerarsi positivo per le innovazioni in quanto il contatto tra i diversi paesi ed i rispettivi popoli, era anche più facile, grazie all'aumentato numero di macchine e di viaggi intercontinentali.

46

Manifesto Futurista

Gli artisti dell’epoca risentendo eccessivamente di questo fermento, crearono nel 1909 il Manifesto Futurista, primo emblema del futurismo a cui farà seguito un numero illimitato di Manifesti, inerenti alle varie forma d'arte (scultura, pittura, letteratura...).
Tutti i Manifesti enunciavano, quindi, i principi base del Movimento: si esaltava la tecnica e si dichiarava una fiducia illimitata nel progresso; si decretava così la fine delle vecchie ideologie.
Si esaltavano inoltre il dinamismo, la velocità, l'industria e la guerra, tutte intese come "igiene dei popoli".
Per quanto riguarda il campo politico, non molto colpito dal movimento ma comunque ne ha risentito facendo coinvolgere persone di diverse correnti di pensiero dagli anarchici ai bolscevichi fino ai fascisti.

Continua la lettura
56

La pittura

La maggiore forza espressiva del Futurismo si è espressa soprattutto attraverso l'arte della pittura, scultura e tutto ciò che era visivo: i soggetti sono sempre rappresentati in movimento e vengono utilizzate linee come vettori, che indicano direzioni e che davano l'idea del movimento.
Così sono nate, infatti, opere molto note il cui dinamismo è dato già dai titoli come “Dinamismo di un cane al guinzaglio” di G. Balla, o “Forme uniche della continuità dello spazio” di Umberto Boccioni, o ancora “Parole in Libertà”.
Quest'ultimo era un giornale futurista in cui le parole non seguivano le normali regole di sintassi e logica, ma venivano utilizzate per dare l’idea di dinamicità e movimento, base del movimento stesso.
Infine, nell'architettura, il Futurismo introdusse l'idea di città utopica, ovvero città ideale dove i mezzi erano considerati di importanza fondamentale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'argomento è affascinante e lo si può approfondire attraverso le immagini

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Breve storia del futurismo

Ecco un altro articolo, molto utile per tutti gli studenti del mondo, i quali stanno affrontando a scuola, l'argomento del Futurismo. Noi vogliamo aiutare tutti costoro a capire ed imparare qualcosa di più su questo argomento, in maniera tale da poterlo...
Arti Visive

Arte: i principali esponenti del futurismo

Il futurismo, nasce in un periodo di grande fase evolutiva dove tutto il mondo dell'arte era stimolato da tanti fattori determinanti, principalmente: le guerre, la grande trasformazione sociale dei popoli, i grandi mutamenti politici, le nuove scoperte...
Arti Visive

Il Futurismo nell'arte

Futurismo è una movimento artistico e letterario di avanguardia, nato in Italia ma estesosi a tutta l'Europa, che ha preso piede nella prima metà del Novecento, la cui principale caratteristica è la forte di volontà di rompere con la tradizione passato....
Arti Visive

Aeropittura: storia, stile e maggiori esponenti

L'aeropittura risulta essere esattamente una branca del Futurismo sviluppatasi precisamente negli Anni '20 in Italia, subito dopo la fine della prima guerra mondiale. Questo tipo di pittura si basa esattamente sul concetto di volo e di dinamismo. Tutto...
Mostre e Musei

Guida al Museo Guggenheim di Venezia

La Peggy Guggenheim Collection di Venezia è un museo situato nel Canal Grande, con sede a Palazzo Venier dei Leoni e facente parte della Salomon R. Guggenheim Foundation. Una visita al museo è non può di certo mancare a tutti gli appassionati di arte:...
Letteratura

I maggiori poeti ermetici italiani

L'ermetismo si riferisce ad Ermete Trismegisto, presunto autore di dottrine mistiche composte nella tradizione neoplatonica. L'ermetismo influì molto nel Rinascimento, dopo la traduzione dei testi neoplatonici di Marsilio Ficino. All'interno del '900...
Arti Visive

Come valutare un dipinto

Un'opera d'arte ha in genere una funzione estetica. L'arte fisica si esprime attraverso la pittura, la scultura, l'architettura nonché la fotografia. Esiste poi l'arte scenica o teatrale basata sulla musica, la danza ed il cinema. Un pennello, una tela...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti che loro già erano a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.