Guida al Guggenheim Museum di New York

di Gianni Cataldo tramite: O2O difficoltà: media

Sparsi per le sue strade di New York si possono trovare edifici di straordinaria bellezza e innovazione tecnologica degli inizi del secolo scorso, che hanno segnato la storia della città e dell'architettura moderna nel suo insieme. Tra questi edifici spicca il Guggenheim Museum, creato dall'abile mente di Frank Lloyd Wright, uno degli architetti più eclettici e geniali del XIX secolo. Il Solomon R. Guggenheim Museum si trova al 1071 Fifth Avenue a New York. È un museo di arte contemporanea e moderna. È stato fondato nel 1937 e si trova in un edificio architettonico del XIX secolo progettato da Frank Lloyd Wright. In questa guida vi illustrerò come visitare il Guggenheim Museum, attraverso uno splendido viaggio virtuale all'interno delle sue meraviglie.

1 I quadri All'interno la struttura espositiva ha una forma a spirale che parte dal piano terra e raggiunge la cima del palazzo. I quadri sono esposti su tutta la rampa della spirale e nelle numerose stanze che si trovano ai suoi lati. Nel 1992 fu costruita, vicino all'edificio, una torre rettangolare più elevata della spirale, secondo il progetto fatto dallo studio di architetti Gwathmey Siegel and Associates Architectis. Successivamente creò la fondazione Guggenheim che diede vita ad un museo a Venezia. Uno a Berlino ed un altro a Bilbao. Conferì quindi l'incarico a Frank Lloyd Wrigh di progettare il museo di New York.

2 La rampa a spirale Se hai la possibilità di andare a New York, ti suggerisco di trovare il tempo per visitare questo museo. Non appena entrerai, resterai sicuramente colpita dalla rampa a spirale, divisa in due parti, dalla forma circolare alquanto originale. Qui potrai ammirare numerosissime opere tra cui quelle di Paul Cézanne, Paul Gaugin, Joan Mirò, Pablo Picasso, Marc Chagall, Van Gogh....

Continua la lettura

3 Le opere Tieni presente che presso il museo potrai visitare numerose mostre temporanee, tra queste ti suggeriscono di non perderti quella denominata "Picasso in bianco e nero".  Potrai ammirare come l'artista ha saputo usare il bianco ed il nero per dare un'impronta unica alle sue opere.  Approfondimento 5 musei da visitare a Londra (clicca qui) Ti suggerisco di vedere l'opera di Pierre August Renoir, "Moulin de la Galette" risalente al 1876, il capolavoro di Marc Chagall, "Il violino verde", il quadro di Georges Pierre Seurat, intitolato "Contadina seduta in un prato" e quello di Amedeo Modigliani dal titolo "Jeanne Hébuterne in maglione giallo".

4 Gli impressionisti Non dimenticare di vedere le opere di Mark Grotjahn in particolare la scultura in bronzo denominata "Untitled". Ti suggerisco di visitate anche la mostra dei cubisti che troverai al secondo piano della torre rettangolare vicina al museo. Non lasciare l'edificio senza avere visto la mostra dedicata agli impressionisti e post-impressionisti allestita nella sala rotonda dello stesso piano.

Guida al Museo Guggenheim di Venezia La Peggy Guggenheim Collection di Venezia è un museo situato nel ... continua » Guida al Guggenheim Museum di Bilbao Se decidiamo di andare a fare una vacanza a Bilbao una ... continua » Guida alla Tate Modern di Londra Londra, attualmente, si tratta e della città più popolata dell'Unione ... continua » Guida alle opere di Chagall Marc Chagall nacque a Vitebsk nel 1887 e morì nel 1985 ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Museo d'Orsay: storia

Nel centro della capitale francese, il Museo d'Orsay si affaccia sul lato occidentale della Senna. Emblema artistico cardine della Francia, dista a nemmeno un ... continua »

Guida al MoMA

Il MoMA (acronimo di Museum of Modern Art) si trova a New York City. È stato costruito nel 1929 grazie al contributo economico di alcuni ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.